fbpx
Attori, Registi, ecc.

Comic Con 2015: Il panel di Heroes Reborn

Prego, alzino le mani tutti quelli che hanno visto Heroes. Ok, ora alzino le mani tutti quelli che sono rimasti devastati dalla sua fine. Perfetto, ora invece alzino le mani tutti quelli che sono saltati dalla sedia/divano/letto quando hanno scoperto che ci sarebbe stato Heroes Reborn. Il comic-con di San Diego, com’è giusto che sia, non trascura una delle serie più attese e significative della prossima stagione televisiva.

Il panel di Heroes Reborn annovera, oltre al creatore Tim Kring, anche gli attori Zackary Levi (Chuck), Jack Coleman (Heroes), Robbie Kay (Once Upon a Time), Kiki Sukezane, Ryan Guzman, Gatlin Green, Henry Zebrowski, Judith Shekoni, Danika Yarosh, Rya Kihlstedt – nonché gli ospiti a sorpresa, Masi Oka e Greg Grunberg, membri del cast di Heroes, rispettivamente nei ruoli di Hiro Nakamura e Matt Parkman.

heroes reborn_comic con_panel_2Il panel ha affrontato molti temi, partendo dalla nuova serie e arrivando all’inevitabile confronto con la serie originale. ‘Abbiamo avuto una lunga notte di sonno e riposo. – ha scherzato Kring – Adesso siamo di nuovo pronti a salvare il mondo.’ La serie del 2008, che aveva come protagonisti una serie di individui che scoprivano di avere poteri sovrannaturali, si è conclusa in maniera piuttosto brusca alla fine della quarta stagione. Kring ha spiegato che il nuovo telefilm riprenderà a cinque anni di distanza dalla fine di Heroes. ‘Se nella prima serie la scoperta di un potere era qualcosa di bello, un’esperienza mistica, della serie cosa mi sta succedendo, ora non è così. Se ti svegli con un potere è una cosa molto, molto brutta. Diciamo che è una cosa che sconvolge non poco l’idea iniziale dello show.’

L’idea di un nuovo show è nata, come ha affermato anche lo stesso Kring, solo grazie alla possibilità di poter riavere alcuni membri del cast originale, uno in particolare: quale? Vi basti pensare ad una montatura di occhiali a forma di tartaruga. ‘Il tutto è iniziato proprio grazie a Jack e al suo personaggio. – ha continuato Kring – Il suo era un personaggio che collegava moltissime delle altre storie del telefilm. Era molto importante poterlo avere nella nuova serie.’ Alla domanda se il pubblico avrebbe potuto sapere cos’era successo ai loro beneamini, o se quest’ultimi sarebbero tornati nello show, Kring ha voluto essere vago. ‘Facciamo un passo avanti di cinque anni. Con questo non vogliamo annullare tutto quello che è stato visto dagli spettatori nelle passate stagioni, ma anzi vogliamo onorare quelli che l’hanno guardate.’ Del cast originale, oltre a Jack Coleman, torneranno anche Greg Gunberg, Sendhil Ramamurthy (Mohinder Suresh) e Masi Oka (che ha inscenato una divertentissima gag, facendo zapping in un video e poi arrivando sul palco come se si fosse ‘teletrasportato’ lì grazie al telecomando). Anche se probabilmente non vedremo Hayden Pannettiere o Milo Ventimiglia, Kring ha promesso che scopriremo comunque quello che è successo a loro e agli altri: i cinque anni non saranno trattati come un buco nero, insomma, ma anzi come un background fondamentale della nuova serie.

Prima dell’inizio del panel, Greg ha specificato che Tim Kring non scriveva un tweet dal 2012 ed è così che i due hanno immortalato il momento con un selfie e la scritta ‘ We are REBORN’, riferito sia alla serie che all’account twitter di Kring.

Una parte del panel, inoltre, è stata spesa per raccontare i poteri dei nuovi personaggi di Heroes Reborn. Henry Zebrowski (già apparso in Dark Matter) sarà Quentin Frady, il fratello di una ragazza con dei poteri che è in grado di rubare la luce ed è destinata ad andare al college, malgrado la perdita della mamma. Frady è a conoscenza del fatto che Noah Bennett ha lavorato, un tempo, con gli eroi. E’ l’aiuto di Noah che cercherà, quando una grande tragedia sconvolgerà la sua vita. Robbie Kay (che molti ricorderanno come Peter Pan di Once Upon a Time) avrà il potere di far scomparire le persone che è un’abilità che ‘lo terrorizza. Non sa che fine fanno queste persone e lui non vorrebbe altro che essere un ragazzino normale’. Gatlin Green sarà invece Emily, l’amica che l’aiuterà durante la scoperta dei suoi poteri.

heroes reborn_comic con_panel_3Zachary Levi (un bell’hola per Levi!) sarà un personaggio tormentato, che intraprenderà un cammino oscuro. Ha inoltre una relazione molto contorta con sua moglie.’ Ryan Guzman, infine, sarà Carlon, un ex militare con un passato turbolento ma al quale sarà concessa la possibilità della grandezza.

Fondamentale, inoltre, è stato il trailer rilasciato durante il panel, che ci permette di scoprire moltissimo (anche se non troppo) della serie, attesa per il gennaio del 2016. Scopriamo infatti che Zachary Levi non sarà il ‘protagonista tormentato’ come lo era stato Ventimiglia, ma anzi pare avere tutto sotto controllo – anche se pare che sia dalla parte sbagliata. Rivediamo Masi Oka e in pochi istanti ricordiamo perché amavamo tanto Hiro Nakamura così come anche le poche parole pronunciate da Matt Parkman ci fanno salire un brivido lungo la schiena. Nostalgia e brividi, ecco cosa ci lascia questo trailer, nonché tantissima, tantissima aspettativa per quello che promette di essere un telefilm strabiliante!

Per news, foto e curiosità sulla serie di prossima uscita, costola del noto telefilm Heroes, vi consigliamo di passare per Heroes Reborn Italia.

Comments
To Top