fbpx
Comic-Con

Comic-Con 2015: Il panel di Doctor Who

Peter Capaldi ricorderà a lungo il suo primo Comic-Con a San Diego: i fan hanno accolto alla grande il Dottore, Jenna Coleman, Michelle Gomez e Steven Moffat, anche se nessuno di loro si è sbilanciato sui tanti punti interrogativi venuti fuori dalla discussione durante il panel. Il rilascio del trailer e della data di inizio della della nona stagione hanno eccitato ulteriormente i fan: farebbe proprio comodo un Tardis per catapultarsi direttamente al 19 settembre!doctor who comic-con

La discussione, comunque, non è stata così infruttuosa: innanzitutto abbiamo appreso che le relazioni del Dottore sia con Missy che con Clara adesso sono leggermente cambiate. Moffat conferma che “il modo in cui Missy torna nella vita del Dottore non è prevedibile: è tutto molto, molto diverso”, mentre Michelle Gomez afferma di essersi divertita a calarsi nei panni di una Missy che “entra da una prospettiva diversa”. L’attrice continua analizzando il tipo di rapporto instauratosi tra i due nel corso degli anni: ‘È come un migliore amico che tu ami odiare. È una grande amicizia che è andata storta. Entrambi uccidono persone, uno si sente in colpa e l’altro no.’ Moffat chiosa il tutto con una perfetta metafora: ‘Sono amici: un’amicizia tra un vegetariano e un cacciatore. Missy resta sempre violenta e psicopatica come sempre è stata, soltanto in un modo più dolce.’ Resta da vedere se questo continuo parlare di amicizia tra i due, possa significare che Missy svolgerà un ruolo di supporto al Dottore. Sarebbe, francamente, un ulteriore colpo di coda da un Moffat che ha già osato troppo con la questione della rigenerazione femminile. A tal proposito, alla domanda diretta di un fan, lo showrunner ha dichiarato che la sua posizione sull’argomento “rigenerazione femminile per il Dottore” è molto chiara, come si evince dallo show, e nient’altro. Insomma tra due anni, quando avremo (si presume) un nuovo Dottore, potremmo avere una bella sorpresa. Al riguardo, Moffat ha anche rivelato un particolare relativo alla sceneggiatura: ‘Non cambia lo stile di scrittura quando cambia il Dottore: è ciò che porta l’attore al personaggio a cambiare le cose. Sulla carta, i Dottori sono tutti molto simili.’doctor who comicon

Per quanto riguarda invece il rapporto con Clara, si andrà verso un alleggerimento della tensione a bordo del Tardis. Jenna Coleman infatti afferma che, se in passato “era una relazione sperimentale, perchè c’era da conoscere il tuo migliore amico da zero, con regole e dinamiche differenti”, adesso invece “Clara si butterà nel Tardis a capofitto, sono un team che va all’avventura nel tempo e nello spazio in modo spericolato”. Jenna ha definito i momenti a venire del duo come “gli anni di gloria”: ‘L’adrenalina li spingerà a vivere il momento e a spingere l’avventura fino ai limiti, il che ovviamente porterà a pericoli enormi.’ Tutto questo significa che Clara, dopo lo shock della morte di Danny Pinkman, cambierà il suo modo di vedere le avventure nel Tardis: meno maestrina, più compagna di baldoria: ‘Ci saranno situazioni in cui Clara aiuterà il Dottore a comportarsi più da umano’. E chissà che Clara possa anche abbandonare l’insegnamento: Jenna infatti si è domandata, sviluppandola però come una propria riflessione, come si possa insegnare qualcosa dopo aver visto quello che c’è realmente in tutto il tempo e lo spazio. Fatto sta, che questa “nuova” Clara potrebbe portare un po’ di aria fresca in un Tardis che, a detta di molti fan, avrebbe bisogno di una nuova (o nuovo) companion. Il commento al riguardo di Peter Capaldi ha fatto sognare un po’ i fan: ‘Il Dottore ama viaggiare con Clara, ha un legame speciale con lei. Ma io credo che lui voglia rivedere di nuovo sua nipote.’ Indizio o semplice desiderio?

Nel trailer, che potete vedere qui, non è certo sfuggita la presenza di Maisie Williams (ma sempre in secondo piano rispetto al dottore che suona la chitarra). Sul suo personaggio ovviamente Moffat non si è sbilanciato, trincerandosi dietro ad un classico: ‘Rimarrete sorpresi’ Eppure il personaggio della Williams sembra conoscere già il Dottore: evitiamo di lanciarci in teorie fantasiose (la piccola Clara! La piccola Missy! Arya Stark!), potrebbe averlo conosciuto appena dieci minuti prima.doctor who comicon 2015

E il protagonista, il Dottore, come sarà? Peter Capaldi la prende alla lontana, partendo dalla sua rigenerazione: ‘Non sapeva chi fosse. Il Dottore è diviso dal fatto che voleva perseguire un bene superiore, ma ha finito col lasciarsi macerie dietro di se. È un personaggio che cambia e cresce sempre: non è un soldato, è una brava persona. Vorrebbe che non ci fosse violenza, ma pace, e di certo preferirebbe più osservare le stelle che far saltare in aria Daleks.’ La nona stagione, assicura Capaldi, mostrerà un Dottore più sicuro di se per il semplice motivo che gli sceneggiatori adesso lo hanno già visto in azione. Inoltre: ‘Clara e il Dottore vorranno godersi di più il viaggio, credo che si divertano ad essere le due persone più fortunate della storia a giocare con questa scatola che li porta ovunque. Ci sarà più avventura, più divertimento ma a un certo punto sarà anche pesante e pensieroso.’

Questo il video integrale del panel del Comic-Con, dove potete anche gustare le battute degli attori (e le minacce di Moffat):

 

Per rimanere sempre informati su Doctor Who, condividere la vostra fede Whovian e essere sempre al corrente di tutte le novità del mondo del Dottore passate e mettete mi piace alla pagina Facebook Doctor Who Italia Fans Page.

Comments
To Top