Attori, Registi, ecc.

Colin Morgan di Merlin ci parla di draghi e casting

Colin Morgan, che veste i panni del protagonista nel serial fantasy della NBC Merlin, ha confessato ai giornalisti di Sci Fi Wire che un nuovo Merlino significa anche un nuovo Arturo, una nuova Ginevra e una nuova Morgana. La serie prodotta dalla BBC ritrae un giovane Merlino che cerca di imparare le pozioni magiche al fianco del principe Arturo, entrambi alle prese con i loro destini di mago e re.
“Certo che interagisco con gli altri personaggi dello show” ha dichiarato Morgan durante una conferenza stampa. “Arturo è l’arrogante e il giovane principe che si vede nel corso della serie. In realtà, il suo personaggio si sviluppa in modo sorprendente: potete vedere che effettivamente lui ha un buon cuore e le sue intenzioni sono giuste.

Inoltre vediamo Morgana e come si sviluppa il suo personaggio, Gwen e il suo rapporto che non è mai stato affrontato prima. Normalmente Gwen la si vede come futura regina, mentre [ora] in questo serial la vediamo nei panni della ragazza della porta accanto. Ogni singolo personaggio ha qualcosa di nuovo in questo show. ”
Merlino arriva a Camelot proprio quanto il re Uther (Anthony Head) rafforza il divieto di tutte le magie perchè pensa che non vi sia un buon uso di poteri mistici. Nonostante ciò, Merlino cerca di portare avanti le sue doti e si esercita nelle magie. Da segnalare una scena in particolare, lo scontro con Arturo (Bradley James) durante il quale la magia di Merlino lo salva dalla spada di Arturo.
Le prossime domande e risposte sono state tratte dall’intervista di Sci Fi Wire con Morgan. Il serial della NBC Merlin viene trasmesso in America la domenica sera alle 20.

Dunque dobbiamo fare i conti con un mondo dove la magia e i maghi vengono perseguitati. È una sorta di metafora?
Morgan: Non credo. Penso che la persecuzione sia molto contenuta all’interno di quel mondo. Penso che quando si guarda lo spettacolo e il suo look, specialmente quel che accade all’interno del castello, il telespettatore è veramente catapultato in quel mondo e crede a qualsiasi cosa di quel mondo. La magia è un qualcosa che c’è solo lì e che viene per questo accettata. Penso che ci si affascini alla storia e che poi si venga presi e coinvolti in una sorta di metafora. C’è moltissimo dentro quel mondo e spero che i telespettatori entrino in connessione con Merlino e restino al suo fianco nella lotta contro i cattivi.

Nel primo episodio durante il tuo litigio con Arturo, c’è Merlino che usa la magia ma, come attore, tu non hai dovuto fare nulla. Ci puoi raccontare come sono avvenute le riprese di quella scena e l’attesa della post produzione per realizzare i vari effetti speciali?
Morgan: Quando si tratta di effetti speciali e di cose che appartengono alla natura dello show, per me è parlare di cose nuove e differenti ma realmente eccitanti perchè ti fanno usare l’immaginazione. È possibile ottenere un po’ di libero sfogo con gli effetti speciali, sebbene sia necessario essere molto tecnici ovvero stare attenti a dove si guarda, a come ci si muove e come lo si fa. E’ un qualcosa senza limiti di sorta, un qualcosa che assomiglia a una sorta di esperimento e per questo è un po’ divertente. Ma sì, parlare a un drago che ha la voce di John Hurt è come parlare a uno schermo verde in una stanza che risulta una caverna. Hai un’idea in testa di quel che devi fare e come devi girare la scena e poi vedi il prodotto finale che non c’entra nulla con la scena che hai recitato.

Che cosa ti ha portato a partecipare a questo progetto e a vestire i panni di Merlino? Cosa ti ha spinto a far parte dello show?
Morgan: Una delle ragioni è la quantità di artisti che hanno fatto parte della storia perchè la trama è in costante evoluzione e cambiamento. Questa è una delle cose che ha realmente funzionato ovvero la varietà che lo show presenta, perchè quando uno pensa alla leggenda di Arturo e immagina Merlino e Arturo, pensa… al periodo storico. Qual che è stato grandioso qui è stata semplicemente l’idea di inziare e realizzare qualcosa di completamente nuovo e differente. Quindi penso che sia stato questo ad eccitarmi. Inoltre, ho avuto a che fare ogni giorno con la magia e le avventure. Ci si trova in luoghi diversi in ogni momento, si vedono cose che non avrei potuto vedere in altre circostante. La sfida di recitare un personaggio così storico come Merlino in un modo che non abbiamo mai visto prima. Tutti questi fattori hanno reso il progetto eccitante.

Sei stato attratto anche dall’umorismo irriverente dello show?
Morgan : Yeah. Questa è una delle grandi cose di questo show. Già dal momento stesso che ascolti il nome di Merlino, l’immagine che appare nella testa della maggior parte dei telespettatori è un uomo con la barba o un tipo serio. Poi quando hai l’opportunità di vestire i panni di Merlino come non è mai stato mostrato prima, con goffaggine, inizi un viaggio…

Comments
To Top