fbpx
0Altre serie tv

Chasing Life: Recensione dell’episodio 1.01- Pilot

Martedì, ABC Family ha dato inizio alla nuovissima serie drammatica, Chasing Life, che parte però, a mio avviso, lasciando non pochi dubbi, non sul successo in termini di numeri, ma c’è il rischio che la serie si trasformi in qualcosa di banale e eccessivamente drammatico, più in stile soap opera. Il tema è uno di quelli importanti ed è un tema che ha il potenziale per attrarre molti telespettatori ed è stato ciò che ha spinto me a provare a dare a questa serie una chance, nonostante i drama di ABC non mi facciano impazzire.

chasing life 101bChasing Life parte con una storia di fondo molto interessante: April Carver, 24enne aspirante reporter, che proprio quando riesce ad ottenere una promozione sul lavoro ed un appuntamento con il ragazzo che le piace, scopre da suo zio, medico, di avere il cancro. “Chasing life”, “Rincorrere la vita”. E’ questo che si fa quando, così giovani, si scopre di avere una malattia così crudele, che spesso non lascia scampo? Questo è sicuramente quello che fa April. Inizialmente sconvolta, decide, nel finale del pilot di rincorrere la sua vita, o meglio, di correre via con tutte le sue forze dalla morte.

April è una ragazza giovane, ma molto forte e, soprattutto, molto matura. Dopo aver perso il padre, si è ritrovata a diventare la colonna portante della sua famiglia, cercando di far forza alla madre, che deve fare i conti con il lutto e con una figlia estremamente ribelle. Anche quando scopre di avere la leucemia, April tiene tutto per sé per non rompere gli equilibri della sua famiglia, per non distruggere quei momenti di felicità che capitano proprio in quei giorni. chasing life 101dAnche la sua vita aveva appena iniziato a girare nel verso giusto. Dopo mesi trascorsi nelle retrovie in una grande testata giornalistica, riesce, anche grazie alla sua caparbietà, a farsi assegnare un articolo e dopo mesi trascorsi ad osservare da lontano un suo collega, lui le chiede di uscire.

Ovviamente, trattandosi di una serie, le varie tempistiche degli avvenimenti sono quasi improbabili, ma nell’improbabilità c’è anche la realtà fatta di problemi familiari, di un lavoro, quello del giornalista, che non dà subito i suoi frutti, ma che è fatto di lunghe gavette. C’è la realtà di una 24enne qualunque che vede la sua vita sconvolta da una malattia che le mette dritta di fronte alla morte, ma che alla fine decide di lottare, perché ne vale la pena.

Purtroppo, però, nell’ultima scena gli autori hanno rovinato tutto quanto di buono era stato fatto. Proprio in quel momento si racchiudono il momento migliore e quello peggiore dell’episodio. chasing life 101aApril decide di confessare tutto e lo fa sulla tomba del padre, dicendogli che per lei è troppo presto per raggiungerlo, ma mentre va via incontra una ragazza che le dice di essere lì per portare i fiori a suo padre. April voltandosi, scoprirà, che suo padre ed il padre di quella ragazza sono la stessa persona.

Sembrerà assurdo, ma questo è bastato per generare numerosi dubbi su quello che sarà il futuro della serie. Questa svolta finale è superflua, inutile. Questa ragazza ha scoperto di avere il cancro a 24 anni? Non è abbastanza drammatico? Perché aggiungere altri drammi inutili? La serie dovrebbe incentrarsi sulla rincorsa alla vita di April, della sua lotta contro la malattia, la sua voglia di vivere, non dovrebbe trasformarsi in una soap opera. Ma purtroppo sembra proprio questa la direzione. Peccato!

Comments
To Top