fbpx
Attori, Registi, ecc.

Orphan Black: Il cast parla di tatuaggi, cloni e musica al Nerd HQ 2016

orphan black

Il cast di Orphan Black è ospite di Zachary Levi al Nerd HQ del SDCC 2016. Si parla di tatuaggi, cloni e musica.

Altro appuntamento – altrettanto interessante, altrettanto imperdibile – al Nerd HQ di questo Comic Con 2016 è stato quello con il cast di Orphan Black. Il cast al completo si è seduto per una serie di domande con i fan, in una conversazione che non poteva che essere scorrevole e leggera, merito principalmente anche della dolcezza e genuina personalità di Tatiana Maslany, miste a quella più esuberante di Jordan Gavaris e quella allegra di Zachary Levi.

orphan blackLa prima domanda riguardava i tatuaggi. Una ragazza, a sua volta particolarmente ricca di inchiostro su braccia e corpo, ha chiesto al cast quale tatuaggio si farebbero nel caso in cui dovessero sceglierne uno relativo al mondo di Orphan Black. Graeme Manson (creatore della serie) ha risposto senza esitazioni ‘Mi farei tatuare la faccia di Helena: una gigantesca riproduzione della tua faccia, Tatiana, su tutta la mia schiena!’ mentre John Fawcett, co-creatore lui stesso, ha ipotizzato le Ali di Helena come possibile tatuaggio. Dato che si trattava di un’idea da scartare ha poi proposto – con grande sgomento del pubblico – un tatuaggio della testa mozzata di Matt Frewer (Aldous Leekie). Katheryn Alexandre – che interpreta il doppio di Tatiana nelle scene che prevedono più cloni allo stesso momento – ha detto che le piacerebbe un tatuaggio della bambola wodoo di Helena.

Kevin Hanchard (Art) ci ha scherzato su con l’ipotesi di una semplice scritta ‘I love Art’ in cui è facile intuire il doppio senso arte-Art (il suo personaggio).  Kristian Bruun è andato sul sicuro: ‘Una scritta all’interno del mio braccio, in tutta la sua lunghezza, con la mia quote preferita della serie: Have a shitty day!’ oppure uno dei disegni fallici di Felix. ‘Mi farei un tatuaggio con i capelli di Evelyn (Brochu)’ – ha risposto Garvis, mentre Tatiana si è detta indirizzata a fare il tatuaggio di una coda. Occhiolino occhiolino.

orphan blackTatiana Maslany è nominata quest’anno agli Emmy come miglior attrice protagonista e non è mancata la domanda – entrambe a lei e Kathryn – circa la difficoltà di interpretare i cloni e, in particolare, quale si sia rivelato il clone più difficile da interpretare in questa stagione. ‘Sono tutti un po’ difficili. – ha confessato Tatiana Maslany – Ma penso che questa stagione sia stata Rachel. Fisicamente parlando, è un tipo di fisico e movimenti molto diversi. Anche il suo percorso emotivo è stato molto difficile.’. Kathryn ha aggiunto che anche Beth è stata una sfida nei primi due episodi della scorsa stagione. ‘Anche M.K. è stata molto difficile da interpretare!’

Helena, naturalmente, è stata uno dei punti focali della discussione e qualcuno ha chiesto come mai fosse così amata malgrado fosse e restasse così imprevedibile. ‘Abbiamo visto il suo percorso emotivo nel corso delle stagioni, era un’assassina all’inizio. – hanno raccontato gli autori – Tutto quello che fa Helena è dettato dall’amore e l’amore ha condizionato le sue scelte. In parte è questo che la rende amabile. Inoltre ha una sorta di innocenza infantile che la rende amabile, un personaggio docile ma che potrebbe impazzire e ucciderti da un momento all’altro. Anche quello!?’. La frase topica è tuttavia arrivata da Kevin, che ha ricordato come Helena gli avesse sparato nella prima stagione, aggiungendo ‘E’ quel tipo di persona che non puoi fare a meno di amare, anche se ti spara!’ che, ha aggiunto Zac, non è poi tanto diverso da tante relazioni che ha avuto nella sua vita.

orphan blackInterpretare dei cloni non è facile – quattro anni dopo l’abbiamo ormai capito! – ma non sono mancati dei momenti in cui si è sentita scobussolata tra i vari personaggi, in particolare quando doveva fare dei cambi tra un clone e l’altro. E’ stato difficile quando erano opposti Sarah e Tony, perché è come se avessero così tante cose in comune e poi lui aveva dei sentimenti per Felix, e poi Sarah non li aveva. E’ stato strano.’. Per gli altri membri del cast, invece, è un ‘piece of cake’ per usare le parole di Kevin, dato che per loro Tatiana è bravissima e per loro si tratta solo di seguire lei. Qualcuno ha ricordato i diversi accenti che Tatiana è in grado di fare e si è complimentato: duh!

Subito dopo è arrivata la domanda opposta: Tatiana è in grado di fare tutto, sembrerebbe, ma c’è qualcosa che non è in grado di fare, una parte che non è in grado di recitare? Jordan ha risposto per tutti, dicendo che  no, non c’è una cosa che non sia in grado di fare.

orphan blackCiascuno è poi stato chiamato a ipotizzare un ‘ritmo’ interiore per il proprio personaggio. Tatiana ha pensato al Mumba-ton (cercatelo online!); Jordan ha ricordato la colonna sonora di 30 Rock; Kristian ha parlato della versione gospel di Golden Girls (link qui) che pensa che sia il suo ritmo ideale. Per Kevin l’ideale è un po’ di soul; Kathryn pensa che il suo ritmo ideale sia il jazz. Per i creatori la musica ideale è qualcosa che li possa energizzare al massimo, quindi qualcosa di zombie-metal. Zombie, metal? C’è quasi da preoccuparsi…

In questa stagione c’è stato un musical – ce lo ricordiamo bene! – e qualcuno si è incuriosito su un possibile musical della quinta stagione. Nel caso in cui accadesse, cosa sarebbe e sarebbe Donnie incluso? Kristian ha ammesso che di solito finiscono con l’avere qualche idea bevendo in un bar e poi lo inseriscono nello show. Kristian si è poi esibito in un piccolo numero canoro, dimostrando di avere tutte le carte in regola per partecipare ad un potenziale musical.

Di seguito il video completo del panel. Have fun!

 

Comments
To Top