fbpx
Bunheads

Bunheads: recensione episodio 1.16 – There’s Nothing Worse than a Pantsuit

Come mi piace Bunheads, con la leggerezza che contraddistingue questo telefilm, per quaranta minuti a settimana riesce a portarti in un mondo idilliaco, la cittadina di Paradise, dove c’è (quasi) sempre il sole, c’è il mare, si vive sereni. Già in una mamma per amica, si poteva vedere la creazione di un microcosmo a sé, fatto di cittadine immaginarie dove gli abitanti si conoscono tutti, dove si va sempre allo stesso bar, dove si gira sempre in maglietta, e dove in fondo si è sempre felici (così diverso dalla mia benamata/benodiata Milano), per questo immergermi in Bunheads mi rilassa, mi fa sorridere, quieta il mio spirito!

Per non parlare poi dei dialoghi  tra i protagonisti, che scritti dalle abilissime mani di  Amy Sherman-Palladino, sono fiumi di parole che si susseguono in continui botta e risposta esilaranti! E che dire della recitazione? Strepitosa la protagonista Sutton Lenore Foster (Michelle), purtroppo però in questo episodio non possiamo godere della bravura di Kelly Bishop (Fanny) che non appare, ma come degna spalla di Michelle in questa puntata troviamo più presente che mai Milly; a Liza Weil i personaggi scorbutici e nevrotici riescono sempre alla perfezione!

Bunheads-Episode-16-Video-Preview-Theres-Nothing-Worse-Than-a-PantsuitDue sono i temi di questa puntata: l’amore è il filo conduttore delle storie che riguardano le ragazze, ognuna presa da un tipo di amore differente: troviamo Boo e Carl che ormai hanno una relazione più che rodata e passano le serate a sbaciucchiarsi, con un certo quid di fastidio da parte delle altre ragazze.

Poi c’è Sasha , travolta da Roman che in un colpo solo la convince ad uscire, andare a scuola insieme, girare per i corridoi abbracciati, e addirittura a pranzare con lei nel tavolo che da sempre era riservato solo alle donne. Queste due storie d’amore fanno ingelosire Ginny, abituata ad avere le amiche tutte per sé e che adesso le deve condividere con i due fidanzati, ma anche lei non ci mette molto a farsi passare la tristezza, da un lato dandosi finalmente, e in modo molto goffo, un po’ da fare con il bel e tenebroso nuovo arrivato, e dall’altro lato decide di impegnarsi nel musical scolastico ottenendo la parte da protagonista (grazie anche all’aiuto di Michelle che, dando una mano a Ginny, ritrova la passione per il teatro, i musical e le esibizioni che aveva messo un po’ da parte negli ultimi mesi)

Gli adulti invece sono tutti occupati nel secondo filo conduttore della puntata: l’anfiteatro! Si fa o non si fa? Ad inizio puntata SUTTON FOSTER, LIZA WEILarriva infatti la notizia che è stata indetta una riunione della giunta comunale che si fa chiamare Associazione-per-la-preservazione-dei-piedi-per-terra-di-Paradise, una specie di gruppo unito dallo scopo di complicare gli affari semplici! In una riunione in cui Michelle è costretta contro la sua volontà a vestirsi in completo, giacca e pantaloni (da qui il titolo della puntata), la giunta si lamenta perché tagliando gli alberi i poveri scoiattoli non avranno più una casa… ovviamente alla fine Michelle riesce ad avere la meglio ma solo grazie all’aiuto di Milly…. Come si sa Milly/Paris/Liza Weit non può che avere sempre la meglio!

Colpo di scena finale, Michelle, dopo aver ritrovato l’amore per il ballo e canto, riconsegna il tailleur. “cosa farai?” le chiede Truly e lei risponde “Non lo so, ma sicuramente non includerà dei tailleur”, insomma a meno due puntate dalla fine di stagione c’è odore di cambiamento nell’aria, quindi attendiamo con ansia la prossima puntata!

Comments
To Top