fbpx
Recensioni Serie Tv

Brothers & Sisters – 4.04 “From France with Love”, 4.05 “Last Tango in Pasadena”, 4.06 “Zen and…”

Non sono nuovo nel campo delle recensioni, anzi. Ho già recensito vari telefilm ma c’è qualcosa riguardo “Brothers & Sisters” che mi mette in difficoltà. E’ un telefilm talmente ‘perfetto’ e ben curato che nelle recensioni è praticamente impossibile scrivere qualcosa di negativo. E, stranamente, mi trovo molto più a mio agio a sottolineare i ‘difetti’ anziché i ‘pregi’…ma proverò a racchiudere in queste righe tutte quelle piccole accortezze che rendono questo serial così impeccabile.

I primi tre episodi di questa stagione ci hanno introdotto le tematiche che saranno trattate nel corso della storia, con grande maestria e delicatezza, tra l’altro. Ormai è pieno di telefilm che parlano di cancro e tumori ma nessuno finora l’ha fatto con così tanta delicatezza e veridicità come “Brothers & Sisters”.

Son convinto comunque che tutti i fan ‘storici’ della serie avranno notato la mancanza di alcuni elementi del telefilm che saranno assolutamente integrati in questa ‘tripletta’ di episodi.
E Sarah Walker è uno di questi. Amatissima dal pubblico, poco approfondita nella scorsa stagione, la primogenita della famiglia torna a casa dopo un viaggio lavorativo in Francia. Sarah verrà scelta dalla sorellina Kitty come compagna della prima chemioterapia… e proprio durante la seduta, per distrarla, le racconterà il suo incontro fatale con un sexy francese di nome Luc con cui ha condiviso momenti di pura passione. Momenti però terminati con la fine delle vacanze in Francia e che, per sua fortuna, ricominceranno quando Luc, follemente innamorato, si presenterà a sorpresa a casa di Sarah.

E’ proprio questo personaggio, sicuramente apprezzato dal pubblico femminile, che andrà a sdrammatizzare le trame della serie. L’uomo, infatti, sarà costretto a soggiornare a casa di Nora poiché Sarah non se la sente di farlo conoscere immediatamente ai suoi due figli, Paige e Cooper, appena rientrati da una lunga estate in Europa.
Tutti gli Walker rimarranno letteralmente affascinati da Luc e dalla sua sensualità nel ballo. Tutti, tranne Nora che, in costante preoccupazione per le condizioni di salute di Kitty, accoglierà lo spasimante della sua prima figlia con molta freddezza.

E, mentre Justin inizia i suoi corsi di medicina, Kevin e Scotty sono in litigio per la questione dell’avere un figlio. Le tensioni aumenteranno quando il giovane cuoco propone alla sua migliore amica di fare da ‘madre surrogata’ al futuro nascituro, in quanto Kevin non si fida molto dell’atteggiamento frivolo della donna. Ma, fortunatamente, riusciranno a venirsi incontro e finiranno per concordare sulla scelta della ragazza come ‘utero in affitto’.

Oltre a Sarah, anche un altro Walker tornerà in questi episodi: si tratta di Tommy. Il suo carattere chiuso e riservato lo porta a mentire sulla reale situazione che sta passando. Ovviamente la verità verrà a galla, manco a dirlo, durante una delle famose cene organizzate da Nora. L’uomo, infatti, è minacciato da Julia, sua moglie, che vuole il divorzio e non vuole fargli più vedere la piccola Elizabeth. Riuscirà a comprendere, grazie ai consigli di Kitty, che la cosa migliore da fare è affrontare la situazione.

Puntate decisamente più ‘leggere’ e meno drammatiche rispetto alle prime tre di questa quarta stagione in cui le condizioni fisiche di Kitty vengono messe un po’ in secondo piano in favore di trame diverse e, per certi versi, più spensierate. Questa scelta, forse, vuole proprio significare l’importanza di affrontare i momenti difficili con l’ottimismo ed il sostegno della famiglia. Ciononostante ogni episodio, anche quello meno drammatico, riesce a colpire e trasmettere emozioni come solo ‘Brothers & Sisters’ sa fare: merito di dialoghi solidi, di trame sempre attuali, di personaggi stupendamente caratterizzati e di un cast fenomenale. Anche quest’anno, Brothers & Sisters, sembra riconfermarsi tra i migliori show ‘familiari’ mai realizzati.

Pietro

Seguace fedele di (quasi) ogni prodotto che porti la firma di Alan Ball (Six Feet Under; True Blood) o del più mainstream Ryan Murphy (Nip/Tuck; Glee; American Horror Story), iniziato al mondo telefilmico da Desperate Housewives e attualmente telespettatore di Homeland, Mad Men, Game of Thrones, Shameless. Appassionato anche di Cinema (con una passione per gli auteur), Musica, Letteratura, Costume Dramas, Parigi (beh, più che una città è uno stile di vita!). Presenza fantasma dello staff di Telefilm Central, leggende narrano che appaia e scompaia in varie sezioni del sito a piacimento (o in vista di incarichi stimolanti).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio