fbpx
CinemaNews Cinema

Netflix: Brad Pitt si prepara alla guerra nel trailer di War Machine

Netflix presenta a Berlino un nuovo film diretto da David Michôd. Ancora una volta, Brad Pitt si prepara a combattere.

Dopo aver dato la caccia ai Nazisti in Bastardi Senza Gloria di Quentin Tarantino. Dopo aver interpretato il ruolo di spia, accanto a Marion Cotillard, in Allied di Zemeckis. Brad Pitt vestirà i panni di un delirante e carismatico generale dell’esercito statunitense, alle prese con la guerra in Medio Oriente.

L’attore sarà il protagonista di War Machine. Una delle tante novità firmate Netflix, in streaming sulla piattaforma dal prossimo 26 Maggio.

Il film racconterà la cupa realtà della guerra in Afghanistan. E lo farà attraverso l’ascesa e la caduta di uno degli uomini più contraddittori della nostra epoca. Un uomo con un’innata predisposizione al comando: Stanley McChrystal. E Brad Pitt sarà proprio il generale pluridecorato che tra il 2009 e il 2010 ebbe l’incarico di comandare le truppe NATO in Afghanistan. Prima di essere rimosso a causa di una sua controversa intervista pubblicata sul Rolling Stone.

Ecco il trailer diffuso da Netflix:

Michôd, regista e sceneggiatore del film pluripremiato Animal Kingdom e produttore della serie omonima, ama mescolare realtà e parodia. E lo fa attraverso la cruda rappresentazione della violenza. I suoi personaggi sono folli, ironici, umani, crudeli e detestabili allo stesso tempo. È questo il suo valore aggiunto. Non ci permette di distinguere, nei suoi film, quale sia la realtà e quale la parodia. Ma ci fornisce un’unica certezza: il più spietato, il più violento vince sempre. Che gli Stati Uniti, la guerra, l’uomo siano solamente parodia di un passato di forza?

Nel cast compaiono altri nomi illustri accanto a quello di Brad Pitt. Come: Tilda Swinton, Sir Ben Kingsley, Anthony Michael Hall e Topher Grace. Il film è prodotto da Ian Bryce, dalla Plan B, da Jeremy Kleiner e dallo stesso Brad Pitt.

Se, in attesa dell’uscita volete approfondire le vostre conoscenze in merito, la storia è tratta dal libro: “The Operators: The Wild & Terrifying Inside Story of America’s War in Afghanistan” del giornalista Michael Hastings, scomparso all’età di 33 anni nel 2013.

Federica Rodella

Sono una cacciatrice di temi seriali, libri e parole. Laureata in Filosofia, attualmente frequento la Scuola Holden. Ho un amore non corrisposto per David Lynch e penso che il più grande filosofo dei nostri tempi sia Charlie Brown. Per questo convivo con un cane bianco e nero e bevo tazze di caffè scuro come una notte senza luna....

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio