fbpx
Attori, Registi, ecc.

Blindspot: intervista a Luke Mitchell sul suo nuovo personaggio

Luke Mitchell

Forti tensioni familiari sono in arrivo in Blindspot, ora che la “mamma” di Jane sembra voler mettere in discussione la fedeltà della figlia e Cade ha deciso di riemergere dal suo nascondiglio.
Luke Mitchell ha condiviso con TVLine il proprio punto di vista su Roman e il suo rapporto con la ritrovata sorella Remi e su cosa succederà ora che Jane sarà messa duramente alla prova.

I telespettatori si sentono portati ad affezionarsi al personaggio di Roman, ma poi lui di punto in bianco infila una siringa nel collo di Jane e tutto va all’aria!
Vero? Effettivamente non si è mai sicuri di cosa aspettarsi dal vecchio Roman.

Luke MitchellQuanto è brutta la situazione di Jane ora che “mammina” pensa che possa essere una traditrice?
In fondo Jane è abbastanza abituata a situazioni del genere. Non si discosta molto da quello che ha passato nella stagione scorsa. Eppure Shepard non va certo per il sottile nell’organizzare un piano che possa far ritornare Jane quella che era un tempo. Ed è così che arriva il primo grande test, una missione che Jane intraprende con Roman. Il fratellino le dimostrerà un lato un po’ ruvido del suo affetto, proprio per farle capire quanto sia importante che lei ritorni ad essere quella che era… perché se non lo fa, Roman è spaventato da quello che Shepard potrebbe farle.

Credi che Roman sia semplicemente preoccupato per Jane o sia a sua volta un po’ deluso?
Decisamente entrambe le cose. Lui desidera che Jane ritorni ad essere quella che lui conosceva… e più passerà il tempo più la sua frustrazione aumenterà. Jane è tutto per Roman, è il suo mondo. E’ la persona a cui tiene di più ed è frustante per lui riaverla indietro solo a metà. Vorrebbe riavere quel legame che li ha tenuti così vicini e che si è formato a causa di quel passato traumatico che lei ha dimenticato.

Ad un certo punto, nell’episodio di questa settimana, qualcuno si riferisce a Roman con l’espressione “il fratello pazzo”. Puoi parlarci dei suoi problemi? La vita che ha passato con Shepard non è stata rose e fiori immaginiamo.
Oh, Roman è la persona più disastrata che uno possa immaginare. E’ stato cresciuto in un modo terribile. I suoi genitori sono stati uccisi, ha trascorso la sua infanzia in un orfanotrofio in Sud Africa durante l’apartheid. E’ stato praticamente cresciuto come un bambino soldato, in condizioni terribili, ma ce l’ha fatta stando vicino ad una sorella più grande e più forte di lui… è così che si è formato il loro legame.Blindspot
E poi viene salvato da questa donna americana che li prende sotto la sua ala e agisce come una madre, ma chiaramente non è la persona più materna che ci sia. E’ evidente dal fatto che Roman e Remi non la chiamano mamma ma Shepard. E nelle scene che abbiamo visto, Shepard ha mostrato un solo momento di tenerezza per Roman che è stato subito ribaltato dalla sua frane “tu non sei abile come Jane, non potrai mai fare quello che fa lei.” Come risultato Roman è pieno di cicatrici e non solo esteriori.

E infatti ecco la prossima domanda: c’è una storia specifica dietro quella cicatrice? Immagino ci sia visto tutto il tempo che ci deve volere per crearla.
Ci voglio 15 minuti di trucco. E sì, la scopriremo perchè è una parte molto importante della storia di Roman e Remi, di quello che li ha resi quello che sono.

Quanto presto scopriremo di cosa si tratta lo Stage 2?
Molto presto, direi. Hanno il piede sull’acceleratore e sono determinati a muoversi il più velocemente possibile. Non dovrete aspettare molto.

Chi vincerebbe in una lotta tra Roman, Lincoln di SHIELS e John di The Tomorrow People?
(Luke ride) Dipenderebbe dalla motivazione. Tecnicamente parlando, se Lincoln volesse uccidere gli altri 2, ne sarebbe capacissimo. Ma John è pieno di risorse, visto che si può teletrasportare. D’altra parte Roman è decisamente il più brutale dei tre… quindi…
Sarebbe davvero interessante!

E la barba? Vera, finta?
E’ la mia barba da vacanze estive. Quando ho fatto il provino ce l’avevo e a Martin Guero è piaciuta. Ero felice perché era un look un po’ diverso dal solito… ma solo poi mi sono reso conto di quanto potesse pizzicare. Ma sto imparando tutto quello che serve per tenerla con cura.

Hai dovuto imparare qualche particolare abilità per questo ruolo? Tipo il combattimento corpo a corpo?
Ad essere sinceri, non ho avuto tempo di imparare nulla prima che iniziassimo a girare. Mi hanno davvero messo alla prova in quanto a resistenza e coreografia dei combattimenti… ovviamente aiuta molto aver recitato in ruoli simili in passato. Avevo imparato molto e qualcosa è rimasto a livello di memoria muscolare. Imparare a combattere è un po’ come imparare a ballare. Ma per quel che riguarda l’allenamento fisico cerco di mantenermi in forma il più possibile, per essere pronto per qualsiasi cosa gli sceneggiatori si inventeranno per me.

E a voi è piaciuto il personaggio di Roman? Ci sarà da fidarsi di lui o per Jane sarà peggio di una mina vagante?

Comments
To Top