fbpx
Black Sails

Black Sails: recensione dell’episodio 3.06 – XXIV

Procede molto lentamente la stagione, ma non posso ritenermi insoddisfatta. Quello che rende una storia buona è proprio il dispiegamento perfetto della trama, operazione che a volte richiede un certo tempo, soprattutto se hai moltissima carne al fuoco, tanti personaggi egregiamente sfaccettati da gestire e una storia complessa da articolare. Una formula vincente Black Sailsinsomma e poco importa se ha bisogno di più tempo, se ogni suo elemento tende ad un unico slancio possente, quello della season finale. Questi sono i motivi per cui, al momento, possiamo dire tutto e niente circa la stagione ed ogni suo svolgimento. Si può a lungo discutere sull’equilibrio perfetto concesso ad ogni suo particolare, ora che ci sono almeno tre linee da gestire; così come a lungo possiamo parlare della buona regia, della fantastica fotografia o di quanto siano credibili e perfettamente dosati tutti gli attori in gioco.

Ma quando si parla della trama la questione è senza dubbio più complessa: possiamo più che altro procedere per ipotesi. Come andrà a finire la rinnovata alleanza tra Flint e Vane? E come influenzerà la sorte di Nassau, ora più che mai appesa ad un filo? Per non parlare di Silver e della piccola isola gestita da Mr. Scott, che attende solo il momento più opportuno per inimicarsi i pirati o di Barbanera, che non credo abbia già esaurito il suo percorso. Un uomo di tale calibro, tradito ben due volte e dalla stessa persona, è difficile immaginare che non progetti delle ritorsioni contro la coppia, se non contro Nassau stessa, in un futuro prossimo.Black Sails

Ed è proprio su Barbanera che vorrei soffermarmi un attimo; il momento centrale dell’episodio è evidentemente il colloquio e il duello tra Teach e Flint e credo sia stato perfettamente gestito. Non solo lo scambio di battute è ben dosato, ma è il brevissimo duello a colpire; a suo modo colpisce assistere ad una prima caduta di Barbanera, così come coinvolge il ritmo del duello con la spada, in cui quasi soffriamo con Flint fino al prevedibile o meno colpo di scena che vede Vane prendere una posizione. E, di nuovo, chissà a quale prezzo pagherà la sua scelta.

L’aspetto però più enigmatico al momento rimane Max, che dopo il colloquio con Jack torna a parlare con Rogers, ma senza dare troppo a vedere quali siano le sue intenzioni. Per quel che ne sappiamo, dopo aver conosciuto i piani di Jack, potrebbe anche aver considerato l’idea di fare solo un’alleanza di facciata con il Governatore e tornare da Rackham quando le farà più Black Sailscomodo (o, per usare le parole di Jack, quando la seconda Nassau sorgerà dalle ceneri della prima).

Anche se quel che mi incuriosisce di più è capire le intenzioni di Mr. Scott. Non aveva mai manifestato particolari antipatie per Flint, quindi da un lato mi chiedo cosa ci sia sotto e dall’altro sono curiosa di sapere come intenderà, con un pugno di uomini, mettere in discussione l’autorità e l’influenza di Flint.

In conclusione possiamo solo dire che il destino di Nassau è senza dubbio incerto e dipende da molti fattori: arriveranno prima gli spagnoli e le previsioni di Jack si avvereranno o sarà Flint a spazzare via il Governatore e poi ad affrontare anche gli spagnoli?

Forse l’unica cosa certa è che per la vendetta di Teach ci sarà da attendere, forse un quarta stagione addirittura.

Per restare sempre aggiornati su news, immagini e seguire gli episodi vi consigliamo di passare per Black Sails Italy. Ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

3.06 XXIV – il nostro giudizio
  • In perfetta tensione verso il finale
Sending
User Review
4.5 (4 votes)
Comments
To Top