Black Sails

Black Sails: I 5 motivi per recuperare la serie tv sui pirati

perchè recuperare black sails

Pirati, battaglie all’ultimo sangue, e lotta per il potere. Se amate una di queste tre cose non potrete distogliere gli occhi da questa perla di serie tv che è Black Sails. È probabilmente l’unico show ad esplorare il mondo piratesco in modo tanto approfondito. Quanto e più che nei film dei Pirati dei Caraibi. Quindi, se siete amanti di questo genere, sarebbe davvero un peccato non prendere in considerazione la visione di questa serie tv.

Non vi porterà neppure via molto tempo: la serie tv infatti finora è composta da quattro stagioni rispettivamente di otto episodi la prima e dieci episodi le restanti tre. Le puntate durano circa un’oretta, per intenderci. Se per caso siete anche dei grandi lettori, probabilmente nella vostra libreria non mancherà “L’isola del tesoro” di Robert Louis Stevenson. Ebbene, la trama base di Black Sails si pone come un prequel delle vicende raccontate nel libro.

John Silver, il Capitano Flint, Billy Bones: è la loro storia, ma sarebbe banale ridurla alla mera e semplice caccia al tesoro. Non credete quindi di poter predire cosa succederà in base a quanto letto, oppure di conoscere già alcuni dei personaggi. In Black Sails il destino si ribella alla volontà degli uomini. 

Trama avvincente e sceneggiatura di alto(issimo) livello

perchè recuperare black sails

Credits: Starz

Non è mai banale sottolineare la non banalità della trama. È una cosa che ogni spettatore che si rispetti vuole sapere: c’è la possibilità di annoiarsi o addormentarsi mentre si guarda questa serie tv? La risposta è no.

Il colpo di scena, costruito a dovere e mai scontato, è sempre dietro l’angolo. Anzi, uno degli scossoni fondamentali della trama è costituito da un colpo di scena che non ho mai visto (ancora) in altre serie televisive e che sfido chiunque adesso si metta a vedere la serie tv a prevedere. Lo show ha la giusta alternanza di quiete e di movimento, tra discorsi riflessivi e battaglie in mare aperto a colpi di cannone. La sceneggiatura è di ottimo livello, con ogni personaggio che parla esattament18e nel modo in cui s’addice al suo ruolo.

LEGGI ANCHE: L’epico ultimo capitolo della serie tv sui pirati. Recensione episodio 4.10 – XXXVIII

Questa – lo confesso! – era una delle mie preoccupazioni, al principio. Quando mi sono accostato a questa serie tv targata Starz, dello stesso canale televisivo avevo visto le varie stagioni della serie tv incentrate su Spartacus. In questo caso gli schiavi liberati arrivavano a parlare (e ragionare) quasi come degli oratori romani. La serie tv 29Black Sails è su un livello totalmente superiore, avanzato. Se quindi vi preoccupava il fatto che fosse una serie Starz, potete stare tranquilli!

La costruzione e lo sviluppo dei personaggi (e gli attori)

perchè recuperare black sails

Credits: Starz

A guidare la stragrande maggioranza dei personaggi della serie tv Black Sails non è una semplice sete di potere e di oro. Ognuno di loro ha una storia alle spalle da raccontare che ne ha influenzato il cammino, forgiandolo nel suo modo d’essere. Ognuno di loro ha una profondità e uno sviluppo lineare che lo rendono molto più vicino ad un essere umano più che un personaggio stereotipato.

La presenza dei flashback,in questo senso, è usata in modo sensato. Quasi del tutto assenti nella prima stagione, svolgeranno una parte fondamentale nella seconda e terza stagione, invece. C’è quindi un giusto tempismo nella messa in scena dei salti temporali all’indietro, in modo tale che per lo spettatore non siano né pesanti né ingombranti perchè tolgono spazio ad altro.

Gli attori si calano perfettamente nelle rispettive parti. Toby Stephens in particolare è molto bravo nel rendere le due facce di una sola persona nel suo Capitano Flint. Dal canto suo, Zach McGowan è altrettanto superbo nel mostrare il lato spietato e selvaggio degli uomini di mare. Anche le attrici non sono da meno. Molto brave Jessica Parker Kennedy, Hanna New, Clara Paget e Louise Barnes, che sono anche impegnate ogni tanto in scene da bollino rosso (siamo pur sempre su Starz!).

Scenografia, sceneggiatura, costumi: spettacolo puro

perchè recuperare black sails

Credits: Starz

Che siano sfide a colpi di cannone nel bel mezzo dell’oceano o combattimenti corpo a corpo, la serie tv Black Sails non delude proprio mai. Il livello dello spettacolo è alto e raggiunge vertici di maestria nel finale della seconda stagione. La serie tv è satura di scene che potrebbero vedersi tranquillamente anche in un film al cinema.

LEGGI ANCHE: 10 (tra le) migliori serie tv in costume da recuperare subito

La regia e la fotografia sono superbe, e una particolarità che è molto ben riuscita è il modo in cui viene utilizzato l’audio nei momenti, ad esempio, in cui palle di cannone fracassano le navi. Non è una banalità. Lo spettatore è messo allo stesso livello del pirata disorientato e stordito dal colpo troppo ravvicinato. È da sottolineare che ci sono anche degli episodi ambientati sulla terraferma. In quei momenti al puro spettacolo viene preferito lasciare spazio all’evolversi della trama. Proprio perchè (meglio ribadirlo ancora), come già detto, la trama e le scene d’azione sono costantemente intrecciati l’uno all’altra. Ovviamente, ci sono anche motivi di budget, lo sappiamo bene.

Ricostruzione storica straordinaria per l’epoca d’oro dei pirati

perchè recuperare black sails

Credits: Starz

La ricostruzione storica di luoghi, navi, armi, battaglie, costumi (sono fatti a mano), e quant’altro è assolutamente fantastica! Sia dal punto di vista estetico che contenutistico.

Mi spiego meglio, dal momento che si tratta di un giudizio fornito spesso per le serie tv in costume. Per Black Sails è quasi un motivo di orgoglio, però. Perchè  immergendosi in questa serie tv si avverte lo spirito dell’epoca. Sia quando ci imbarchiamo in mare sia quando invece si resta ancorati alla terraferma nella cittadella di Nassau, lo spirito che pervade la scena è autentico, originale.

Senza dimenticare gli altri spazi: la Londra aristocratica, i porti del nuovo mondo, la giungla. In ognuno di questi luoghi lo spettatore convive ed entra nella vita da pirata. Scorga anche la vita di chi gestisce la politica e il commercio dei pirati, e di chi invece, da lontano, si preoccupa soltanto di governare per mantenere i propri privilegi politici e nient’altro. I personaggi della serie tv sono variegati e, con loro, la scenografia che li circonda.

Una sigla da brividi. Every. Single. Time.

E’ davvero un motivo così valido per guardare l’intera serie tv Black Sails? Probabilmente no, ma è semplicemente fantastica. Se la volete ascoltare, è qui per concludere in bellezza questo articolo. Se vi manca ancora un piccolo sforzo per decidervi a guardare la serie, pensate a questo: tra un po’ sarà estate, sinonimo di caldo torrido e (per qualcuno) vacanze al mare. Il clima ideale e perfetto per immergersi nel mondo piratesco!

Comments
To Top