fbpx
Better Call Saul

Better Call Saul: Un mondo in espansione | Recensione dell’episodio 3.04

Better Call Saul
Google

Non di solo Saul vive Better Call Saul. Sin dall’inizio il punto focale della narrazione è sempre stato Jimmy, la sua crescita progressiva e le esperienze che lo trasformeranno nel Saul che conosciamo. Come da titolo della serie, non ci aspettavamo qualcosa di diverso, anche se c’è sempre stata la speranza che la trama si allargasse ad altri personaggi di Braking Bad e quindi alla genesi di situazioni e dinamiche interpersonali a noi note.

Con l’ingresso sin da subito di Mike, personaggio molto amato dai fan, è stata data risposta a una parte delle attese e ciò è stato fatto in modo perfetto, presentandoci il background di Mike e approfondendo la sua persona in modo che noi possiamo capire maggiormente le sue scelte e le azioni future. Dopo ciò, tante speculazioni sono state fatte sull’entrata in scena o meno di altri protagonisti del mondo della serie madre, ma non erano arrivate conferme fino a poco tempo prima dell’inizio di questa terza stagione.

Better Call Saul

La prima metà dell’episodio non è dedicata a Saul

Ecco quindi che Better Call Saul ci fa un enorme regalo e fa apparire sullo schermo il tanto desiderato Gus Fring. Ne vediamo gli esordi come trafficante di droga, ma anche le prime interessanti interazioni con Mike, con cui condivide la voglia di uccidere Hector Salamanca, ma non con un proiettile in testa, perchè sarebbe una morte troppo gentile per lui. Il proprietario di Los Pollos Hermanos mette in atto un piano con cui distruggere le carte in tavola ad Hector e lo fa eseguire da Mike, che in cambio non vuole denaro. Bello il rapporto tra i due che pur non conoscendosi e studiandosi a fondo paiono già provare una sorta di stima e rispetto reciproco. Quel “forse un giorno tu lavorerai per me” di Fring a Mike ci fa pregustare ciò che sappiamo essere inesorabile.

Ma nei primi venticinque minuti di questo quarto episodio della terza stagione di Better Call Saul, Jimmy non appare mai. Questi minuti sono interamente dedicati ad altri graditi ritorni. Ritorna una piscina a noi nota con il suo proprietario, Don Eladio, a cui devono rispondere i trafficanti di droga della zona. Hector viene surclassato da Fring, dalla sua furbizia nel piano portato avanti da Mike. Così per vendicarsi crea scompiglio a Los Pollos Hermanos ma, nonostante le scuse che Gus deve inventarsi di fronte al personale, Hector non può avere la meglio perchè la forza poche volte batte la furbizia. Bellissime tutte queste scene che ci riportano alla mente grandi vicissitudini.

LEGGI ANCHE: Better Call Saul: Gus Fring potrebbe tornare per più di una stagione

E Jimmy nel frattempo cosa fa?

La storia di Jimmy procede a piccoli passi. I suoi collegamenti con Mike avvengono per scambi di favore e quelli con Gus sono per ora fugaci. Perchè prima di diventare Saul deve affrontare i problemi con suo fratello Chuck che, seppur pensando di avere ragione, sta solo facendo del male al fratello, visto che è spinto solamente dal non volerlo al successo. Inoltre è certamente il personaggio più negativo di Better Call Saul ed alcune battute lo dimostrano, come la precisazione sulla cifra del risarcimento che gli deve dare Jimmy.

Better Call Saul

Nel procedere lentamente, in questa puntata vediamo un incontro con gli avvocati in cui Jimmy è costretto a firmare una dichiarazione di colpevolezza e a chiedere scusa (scuse che non parevano per nulla sentite, ma più un “come hai potuto farmi questo”). Ma tutto ciò fa parte di un astuto piano suo e di Kim per scoprire indizi ed arrivare a portare la cosa dalla loro parte. Sappiamo che non si sarebbero arresi tanto facilmente, ma siamo davvero curiosi di scoprire cosa hanno in mente.

LEGGI ANCHE: Better Call Saul: attori e produttori parlano della terza stagione

La parola d’ordine è furbizia

In questo episodio Better Call Saul ci dimostra che non è bene agire d’impulso, ma bisogna pianificare con furbizia le proprie mosse. In questo modo Gus riesce ad essere un passo avanti ad Hector, mentre Jimmy e Kim stanno cercando un modo per risolvere la situazione dell’uomo. Mike non si butta a capofitto nelle azioni, ma pondera con precisione come muoversi e nel frattempo riesce, seppur pensieroso, a trovare spazio per la sua famiglia. Quarto episodio che continua a mantenere altissimo il livello di questa serie, per la narrazione ed il modo in cui viene realizzato andando anche ad inserire nel racconto grandi personaggi a noi conosciuti i cui rapporti sappiamo come saranno, ma qui abbiamo la possibilità di vedere da dove sono partiti e come si sono sviluppati.

Per essere sempre informati su Better Call Saul passate e mettete un like sulla pagina Better Call Saul – Italia e ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema

3.04 - Sabrosito
  • Furbizia
Sending
User Review
4 (1 vote)
Comments
To Top