fbpx
Better Call Saul

Better Call Saul tra scontri familiari e incontri di geni | Recensione dell’episodio 3.03

Better Call Saul
AMC/Netflix

Ogni episodio è quello perfetto per la trasformazione di Jimmy McGill in Saul Goodman. E invece no.

Non è così, e non lo sarà ancora per un po’. Better Call Saul è un telefilm lento, uno di quelli che si prende tutto il tempo del mondo per mostrare anche i minimi dettagli. La trasformazione che tanti invocano da un momento all’altro stona totalmente con il personaggio e col tipo di scrittura di questo telefilm. Il processo sarà lento, e quello che si intravede ora non è una strada sicura ma un bivio di possibilità. Cambierà nome perché Jimmy McGill verrà radiato dall’albo? Non lo sappiamo ancora, forse si o forse no.

La seconda stagione si è chiusa con un cliffhanger bello pesante. E, infatti, c’era da aspettarsi che già al terzo episodio della terza stagione Jimmy iniziasse a pagare le conseguenze di quella “confessione” fatta al fratello in buona fede. Chuck è, questo sì, uno dei personaggi più odiosi creati da Gilligan e Gould, ma non è certo un personaggio irreale. Il loro rapporto è complicato ma in questo Sunk Costs si è avuta l’ennesima conferma della psicologia tormentata di Chuck. Vorrebbe fare del bene al fratello facendogli del male, arrivando ad un processo penale dopo l’umiliazione delle manette. Come si possono impartire lezioni di vita in questo modo, non lo so. Chuck vorrebbe che il fratello tornasse sulla “retta via” dopo tutto quello che sta subendo, è anzi convinto che le maniere forti siano l’unico modo per far rinsavire Jimmy. In questa situazione, nulla di più sbagliato.

Better Call Saul

Jimmy non è un angelo, ma non è nemmeno una persona cattiva. Non ha bisogno di un fratello-custode che gli rovini la vita con le sue continue ingerenze. Se c’è una cosa che si spera abbia imparato da questa situazione umiliante è di essere meno impulsivo, e a fidarsi meno di Chuck. Destinato ad una morte solitaria, tutta meritata.

Il processo vedrà dunque i due fratelli ancora una volta l’uno contro l’altro, ma questa volta il tutto ha il sapore di una resa dei conti definitiva. Se ci saranno conseguenze circa la futura vita di Jimmy, questo è tutto da scoprire. C’è una cosa certamente da notare in questa prospettiva: l’amore di Kim. Questa ragazza sta incassando troppi colpi e nonostante ciò è ancora al fianco di Jimmy, pronta a prendergli la mano e ad aiutarlo nel processo. Sta sopportando di tutto, eppure sappiamo che un giorno non sarà presente nella vita di Saul. Se finora avevamo pensato ad una separazione inevitabile tra i due, non è detto che Kim in realtà sia ancora viva negli anni di Breaking Bad. Ma anche questa è una supposizione che per ora lascia il tempo che trova.

Better Call Saul

La parte interessante che si delinea all’orizzonte, dunque, è il processo che porterà Jimmy e Chuck alla resa dei conti. Quello che invece di succulento c’è stato in questo episodio è il primo incontro tra Mike e Gus. Non un colloquio di lavoro, nemmeno una chiacchierata tra due persone che potrebbero diventare amici. Gus ha di sicuro intravisto del potenziale in questo vecchietto insospettabile e noi sappiamo che non ha tutti i torti. Mike è sceso in una guerra non necessaria, ma che ha toccato l’onore del suo sangue e quindi che va combattuta fino in fondo. Il suo modus operandi è straordinario e le qualità di questo personaggio sono uno dei tanti motivi per cui Better Call Saul sa intrattenere così dannatamente bene. Il piano per incastrare gli uomini di Salamanca ha un quoziente intellettivo talmente elevato che Mike si è ufficialmente ritagliato un posto di prim’ordine tra le fila dei “sicari più ingegnosi delle serie tv”.

Com’è giusto che sia, il rapporto tra Mike e Gus Fring è iniziato nel modo più lento e inconsapevole possibile. Ci saranno ulteriori favori tra i due, oppure stiamo assistendo anche in questo caso ad un rapporto che si evolverà lentamente ma in profondità? D’altronde, anche Mike e Jimmy non è che condividano lo schermo chissà quanto spesso.

Tutte queste risposte le avremo poco alla volta, e non tutte subito. Proprio come Better Call Saul fa da sempre.

Per essere sempre informati su Better Call Saul passate e mettete un like sulla pagina Better Call Saul – Italia e ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema

3.03 – Sunk Costs
  • Caino e Abele versione moderna
Sending
User Review
4 (3 votes)
Comments
To Top