fbpx
Battlestar Galactica

Battlestar Galactica: un decennale pieno di magnifici ricordi

Sono passati dieci anni dal debutto di Battelstar Galactica sugli schermi americani e, a giudizio di chi scrive questo articolo, questa serie ha rappresentato il punto più alto di scrittura di una serie fantascientifica, ma non solo, grazie alla ricchezza di trame, alla profondità dei temi toccati e allo splendore di chi ha interpretato alcuni dei personaggi meglio scritti della storia della tv. Parliamo di una serie che parla di sopravvivenza e di vita, parla di democrazia e autoritarismo, parla di valori, di Dio e di molti Dei, del rapporto dell’uomo con la società, con se stesso, con chi è diverso, con la propria fede e con la scienza e tutto questo in un contenitore affascinante, emozionante, adrenalinico e tecnicamente perfetto. Davanti a questo capolavoro ci si può solo perdere in imperfezione nel descriverlo, un analisi completa dei temi di BSG richiederebbe libri di analisi, per cui possiamo solamente limitarci a rievocare questo anniversario con una carrellata di momenti topici e immagini, in ordine cronologico, lasciando alla passione di ognuno il duro lavoro di scavare nei propri ricordi e trovare quali gemme siano state svelate dai singoli momenti, prendendoli da una lista selezionata da ign.com

Il primo discorso di Adama

battlestar-galactica-discorso adama

Episodio 1.02 “Miniserie part 2”

Molti dubitavano che William Adama fosse l’uomo giusto per guidare gli ultimi soldati e piloti che avevano lasciato le 12 colonie, ma il suo grande discorso alla fine della miniserie Battlestar Galactica mette tutti a tacere. Davanti ai suoi uomini e donne, affranti dal dolore, non solo per la terribile tragedia che ha distrutto i loro mondi, ma ora anche per tutti i morti a bordo del Galactica, Adama si erge e dice che il mito del pianeta Terra è reale e, ancora di più, sa come arrivare lì. Poi finisce dichiarando “So Say We All!” con la voce sempre più forte, ispirando la sua squadra a fare lo stesso e chiaramente dando loro la motivazione e la speranza di cui hanno bisogno. Il fatto che due scene più tardi egli ammetta alla Roslin che lui in realtà non crede veramente che la Terra esista rende la scena ancora più significativa. Come ha spiegato Adama, “Vivere non è abbastanza. Devi avere qualcosa per cui vivere. Lasciamo che sia la Terra.”

La distruzione dell’Olympic Carrier

battlestar-galactica-olympic carrerEpisodio 1.03 ”33”

Quanto male si dovrebbe commettere per un presumibile interesse superiore? È una domanda che in Battlestar Galactica ritroviamo spesso e ne troviamo un drammatico esempio già nei primi episodi. Nel primo episodio regolare di BSG, seguito alla miniserie, i nostri eroi devono affrontare una decisione impossibile. Il Vettore Olympic, una nave con oltre 1000 passeggeri, scompare per tre ore. E quando torna i sensori rilevano armi nucleari a bordo, anche se le trasmissioni di bordo indicano un equipaggio di civili innocenti e inconsapevoli. Mentre la nave si avvicina alla flotta e, potenzialmente, mette in pericolo molte più persone, Adama e la Roslin decidono che deve essere distrutta, al fine di proteggere gli altri, sapendo bene che stanno probabilmente uccidendo 1300 persone innocenti. Apollo e Starbuck eseguono i loro ordini, ma non è una azione che né loro né il pubblico si dimenticheranno presto.

Roslin e l’interrogatorio a Leoben

battlestar-galactica-roslin

Episodio 1.10 “Flesh and Bone”

Una volta catturato, il Cylon Leoben si era dimostrato un avversario durissimo. I Tentativi di Starbuck di interrogarlo, usando la tortura, sono una delle tante volte in cui questo spettacolo ha corso dei rischi reali nel modo in cui vengono descritti questi personaggi e nel servire da specchio per la nostra società. La domanda che BSG ci pone è cosa sia giusto o sbagliato e quanto possiamo accettare di andare oltre quando siamo in via di estinzione. Ma alla fine, il Presidente Laura Roslin va a parlare con Leoben, porgendogli le scuse per l’accaduto e pregandolo di dire loro la posizione della bomba con la quali li aveva minacciati in precedenza. Leoben ammette di essersi inventato della bomba e poi racconta alla Roslin che William Adama è un Cylon. E questo è più che sufficiente per la Presidente delle Colonie. “Put him out the airlock” è il suo ordine. E quando Starbuck obietta, dice semplicemente: “Tu non tieni una macchina micidiale in giro quando questa uccide il tuo popolo e minaccia il tuo futuro. Ti sbarazzi di lei”

Nel bel mezzo di alcuni seri interrogativi su quanto i Cylon siano umani, Roslin dimostra che, per il momento almeno, lei non li vede come qualcosa ma come il nemico e vuole anche farci sapere quanto possa essere spietata. Il fatto che ci impressioniamo per le azioni della Roslin ma allo stesso tempo ci chiediamo se siano quelle corrette o no, ci dimostra ancora una volta quanto straordinariamente complessa e stratificata questa serie sia stata

Boomer spara ad Adama

battlestar-galactica-boomer spara adama

Episodio 1.15 “Kobol’s Last Gleaming (Part 2)”

Fin da quando avevamo saputo che Boomer era una Cylon, alla fine della miniserie, avevamo seguito la sua lotta tra obbedienza alla programmazione Cylon e la sua lealtà alla squadra del Galactica. Boomer aveva cominciato a svenire, e a svegliarsi per scoprire che era stata quasi certamente artefice di atti di sabotaggio. Alla fine il suo dolore per questo l’ha costretta a tentare il suicidio, solo per fallire.

Pur sapendo tutto questo, però, non eravamo preparati per quello che si è verificato nel finale della prima stagion “Last Gleaming di Kobol, Part 2” quando Boomer, ricevendo le congratulazioni da Adama per una missione di successo, estrae la sua pistola e gli spara. E’ stato uno shock enorme e un colpo di scena incredibile. E ha impostato il palcoscenico per la vita e le molte morti di Boomer per portarci in direzioni ancora più estreme.

Tigh al comando

battlestar-galactica-tigh al comando

Episodi 2.01 “Scattered” 2.02 “Valley of Darkness” 2.03 “Fragged” 2.04 “Resistance”

“I frakked things up good,” dice Saul Tigh al suo vecchio amico William Adama , quando Adama recupera finalmente dalla sua ferita da arma da fuoco. E purtroppo, Tigh ha proprio ragione. C’è una grande differenza tra essere un grande numero due e un grande leader e Tigh lo scopre in grande stile, quando assume il comando del Galactica, mentre Adama lotta per sopravvivere dopo l’attentato subito. Beve sempre di più ed è sempre più manipolato dalla fame di potere di Ellen. Le azioni di Tigh diventano sempre più sconsiderate e pericolose. Sbatte brutalmente in cella Boomer insieme a Tyrol e quando la flotta inizia a resistere ai suoi comandi, ordina che una nave di approvvigionamento venga presa con la forza producendo come effetto quattro civili uccisi nella lotta .

Fortunatamente, Tigh si tira indietro dal baratro quando la Roslin, precedentemente imprigionata, fugge dal Galactica con l’aiuto di Lee Adama, decidendo di non far abbattere il loro Raptor. Il ritorno di William Adama al CIC è la cosa più gradita anche se il vecchio comandante giudica con molta più generosità le difficoltà di comando e gli errori Tigh, rispetto al giudizio di molti altri.

L’arco della Cain

bsg_cain

Episodi 2.10 “Pegasus” 2.11 “Resurrection Ship, Part 1” 2.12 “Resurrection Ship, Part 2”

La vista della Battlestar Pegasus era stata motivo di celebrazione per il Galactica. Un altra Battlestar che era miracolosamente sopravvissuta agli attacchi Cylon alle Colonie e il cui equipaggio erano un simbolo di vita che continua, nonostante quegli eventi terribili. Il comandante della Pegasus, l’Ammiraglio Helena Cain, dimostra subito di essere una donna formidabile e potente. Soppiantando Adama, prende rapidamente il comando di tutta la flotta, e prende molte decisioni sensate e mirate.. Ma mentre ammiriamo le grandi qualità della Cain, scopriamo rapidamente che c’è anche molto da temere, visto che lei è così determinata perché è più interessata alla vendetta che alla sopravvivenza. Per questo motivo inizia a prendere decisioni che potrebbero mettere in pericolo la flotta, allo scopo di attaccare i Cylon.

I tre episodi che contengono l’arco della Cain sono avvincenti: vediamo i Vipers della Galactica e della Pegasus quasi andare in battaglia uno contro l’altro, mentre il tentato stupro di Athena da parte dei membri dell’equipaggio Pegasus e la sua difesa da parte di Tyrol e Helo, porta alla decisione della Cain di dare l’ordine di giustiziarli. Alla fine sia Adama che la Cain (splendidamente interpretato da Michelle Forbes, con tutta la ferocia che la parte ha chiesto) quasi si uccidono a vicenda, anche se entrambi fermano i loro ordini prima che possa effettivamente verificarsi il tutto. La Cain viene uccisa subito dopo, però, dalla vendicativa Gina, un modello di Number Six che scopriremo più avanti (in Razor) essere l’amante della Cain, prima che la stessa Cain la condannasse alla tortura e allo stupro, dopo aver scoperto che lei era una spia Cylon.

Tanto temibile e pericolosa era la Cain, ma Kara le dedica lo stesso un forte elogio, affermando “Eravamo più al sicuro con lei di quanto siamo ora senza di lei”, lasciando il pubblico a riflettere se essere d’accordo o no.

“We’re Alive!”

battlestar-galactica-alive

Episodio 2.18 “Downloaded”

L’ intero episodio “Downloaded” è un standout di BSG, perché ci concentriamo sulla prospettiva Cylon in grande stile, con il ritorno di Boomer e Caprica Six che si risvegliano entrambe dopo la resurrezione su Caprica e vivono come eroi Cylon. Ma quando vengono intrappolati sottoterra con D’ Anna e Anders, dopo che Anders fa esplodere un cafè nel tentativo di uccidere tutti i Cylon all’interno, le cose si fanno davvero interessanti.

Poiché la situazione progredisce, sia Caprica che Boomer esprimono profondo rammarico per la distruzione Cylon delle colonie umane, menzionando la questione di Dio e ciò che Lui avrebbe pensato di tutto questo. Durante questo episodio scopriamo come Caprica Six sia pungolata nella sua testa dalla versione immaginaria di Baltar. Questa scoperta è di per sé uno sviluppo affascinante. Arriviamo alla fine al punto in cui D’Anna sta per uccidere Anders e Caprica Six invece uccide lei. Appena altri Cylon. scavando. li liberano, Caprica e Boomer lasciano fuggire Anders e parlano di ciò che possono fare per invertire la tendenza tra la loro gente e portare la pace tra i Cylon e gli esseri umani. Con uno scopo e una missione in testa, le parole che dicono alla fine della puntata ai loro soccorritori “We’re alive!” hanno più senso che mai e pongono le basi per la trama di New Caprica e molte svolte ancora più drammatiche per entrambi questi personaggi affascinanti .

New Caprica

battlestar-galactica-new caprica

Episodi 2.20 “Lay Down Your Burdens, Part 2,” 3.01 “Occupation,” 3.02 “Precipice,” 3.03 “Exodus, Part 1,” 3.04 “Exodus, Part 2”

L’arco narrativo di New Caprica ha avuto inizio alla fine della seconda stagione e ha attraversato i primi episodi della terza. C’è stata la scelta rischiosa e difficile di fare un salto in avanti di un anno che ci ha fatto ritrovare i personaggi che avevamo imparato a conoscere a vivere una vita incredibilmente diversa. Alcuni dei nostri protagonisti erano diventati terroristi suicidi, in una delle sottotrame più complesse dello show, che hanno ispirato un sacco di dibattito tra i fan. Abbiamo visto il colonnello Tigh scoprire che Ellen era un collaboratore Cylon e punirla per questo con la morte inferta personalmente prima che chiunque potesse farlo al posto suo. E, naturalmente, abbiamo vissuto il momento incredibilmente entusiasmante quando Adama fa saltare il Galactica nella bassa atmosfera di New Caprica, come parte del suo piano di salvataggio, per non parlare della Battlestar Pegasus, che “affonda” in un tripudio di gloria, portando due navi base Cylon con lei.

Portando i personaggi abituali al di fuori della “confort zone” loro e del pubblico, Ron Moore e gli scrittori di Battlestar Galactica hanno fatto qualcosa di incredibilmente rischioso e lodevole con l’arco narrativo di New Caprica. Ci ha dato la possibilità di guardare tutti da una prospettiva molto diversa, vedendo personaggi completamente induriti da eventi terribili (Tigh, Kara) in modo profondo che avrà ripercussioni a lungo termine. Nel frattempo, gli eventi specifici che si sono verificati sono stati scioccanti, drammatici, sconvolgenti e incredibilmente coinvolgenti.

Il processo di Baltar

battlestar-galactica-baltar trial

Episodi: 3.18 “The Son Also Rises,” 3.19 “Crossroads, Part 1″ 3.20″Crossroads, Part 2”

Gaius Baltar viene processato per tutte le nefandezze commesse su New Caprica. Il Galactica si trasforma in un dramma giudiziario per alcuni episodi, ma lo fa con dinamiche tipicamente complesse, permettendo agli spettatori di riflettere proprio su che genere di punizione Baltar meriti a questo punto. Durante questa storia viene anche introdotto Romo Lampkin (Mark Sheppard ), l’avvocato di Baltar, un cleptomane che usa la sua malattia come supporto ai propri casi, come ad esempio quando scopriamo perché ha rubato gli occhiali alla Roslin. Il processo causa inoltre una enorme spaccatura tra Lee e suo padre, portando Lee alle dimissioni e all’assunzione di un ruolo attivo nella difesa di Baltar e dando a Lee Adama, spesso il personaggio più difficile da definire, la sua storyline migliore e più coinvolgente.

Alcuni momenti incredibili si sono verificati in tutto il processo, tra cui Tigh spinto ad ammettere che non avrebbe detto e fatto nulla per ottenere la morte di Baltar e la scena stupefacente in cui Gaeta si trova sul banco dei testimoni, mentendo su un maggior coinvolgimento di Baltar in alcune atrocità commesse dai Cylon su New Caprica. Al termine Baltar è stato dichiarato non colpevole , ma molte cose erano cambiate per molte delle persone coinvolte nel processo .

I 4 Cylon rivelati

battlestar-galactica-4 rivelati

Episodio 3.20 “Crossroads, Part 2”

“No way, Frak” questa è stata la reazione di tutti. Il finale della terza stagione ha rivelato in un colpo solo che quattro personaggi di rilievo che seguivamo da un bel po’ di tempo erano in realtà quattro degli ultimi cinque Cylon. Una rivelazione sconvolgente tanto per loro quanto per noi. Non sapevamo molto su Tory a livello personale e Anders aveva alcuni elementi potenzialmente discutibili per quanto riguarda il suo passato, ma Tyrol e Tigh?! Si tratta di due personaggi che avevamo conosciuto sin dall’inizio della serie e che avevano entrambe avuto delle sconvolgenti esperienze personali con i Cylon.

E ‘ stato un momento che ha cambiato le regole del gioco per la serie, parte di un paio di rivelazioni (tra cui il ritorno di Starbuck) che segnano l’inizio dell’atto finale di BSG. Altro importante elemento è stato il motivo che ha portato questi quattro Cylon insieme: una canzone che solo loro sentono, che sembra essere molto familiare a livello inconscio.

La morte di Cally

battlestar-galactica-morte

Episodio 4.05 “The Ties That Bind”

A questo punto Tory, Anders, Tigh e Tyrol avevano scoperto di essere Cylon e tutti cercavano disperatamente di mantenere segreto questo fatto, sapendo che potenzialmente la verità avrebbe distrutto ogni rapporto che avevano con tutti, se non causato la propria morte. Quindi, quando la moglie del Tyrol, Cally, ascolta i quattro e scopre la verità, la crisi esplode. Ma dei quattro, solo Tory si rende conto che Cally ha scoperto il loro segreto e quello che succede dopo è un altro momento “I can’t belive that happened”.

La reazione di Cally alla scoperta di essere sposata con un Cylon non è quella di parlarne con Tyrol ma, sulla scia di molte altre crisi personali, decide di porre fine alla sua vita, insieme al suo bambino, lanciandosi fuori dalla camera di compensazione, metodo tipico di morte sul Galactica, anche se di solito usato per i Cylon. Ma improvvisamente appare Tory che prova ad aiutare Cally, parlandole e convincendola a non farsi del male e di non farne a suo figlio, ottenendo che Cally le passi il suo bambino … solo per stendere Cally e poi, con fredda calma, aprire la camera di compensazione e lanciarla verso la morte nello spazio profondo.

La scoperta della Vera Terra

battlestar-galactica-true earth

Episodi 4.12 “Revelations,” 4.13 “Sometimes a Great Notion”

Era stato tutto costruito per arrivare a questo punto: dopo diversi anni di ricerca della Terra, il Viper di Kara Thrace sembrava avere le coordinate per condurli al pianeta mitico e alla promessa di una nuova casa. E alla fine di “Revelations” la flotta arriva sopra ad un luminoso pianeta blu.

Ma la verità è molto più dura … Perché sulla superficie del pianeta trovano solo la morte, nella forma di un pianeta devastato molto tempo prima da un olocausto nucleare. Terra inabitabile e acqua non potabile significa che la Terra è tutt’altro che la loro salvezza, è invece il colpo più schiacciante immaginabile per il morale già tenue della flotta. Sulla scia di questa scoperta, vediamo il Cylon D’Anna e l’umano Dee semplicemente rinunciare, sia pure in modi diversi, e la parte triste è che siamo riusciti a capire completamente la loro sconfitta a questo punto. E ‘stato un vero pugno allo stomaco sia per i personaggi sia per i fan e ci ha lasciato con la domanda: “E adesso?”

La fine

battlestar-galactica-end

Epiosdio 4.22 “Daybreak, Parts 2 and 3”

“Sai, io so coltivare … ” Con queste semplici parole che escono dalla sua bocca e il viso di Gaius Baltar distrutto dal dolore, lui comincia a piangere. Con un tono confortante nella sua voce, Caprica Six dolcemente gli risponde: “Lo so … ” E’ stato uno dei momenti finali della serie e uno dei più toccanti.

Tra i tanti grandi personaggi, Baltar era il più particolare. Così incredibilmente egoista, così incredibilmente narcisista e così tragicamente umano. Nel corso degli anni abbiamo imparato molto sul suo passato e ciò che lo ha reso tale, anche se lo abbiamo visto fare molte cose terribili, fini solo al suo benessere. Eppure, alla fine, aveva chiaramente fatto un grande cambiamento in meglio e, in questo breve momento, si poteva vedere il peso di tutto ciò che era accaduto crollare su di lui. Un flashback nel mezzo della sequenza ci ha ricordato ancora una volta come Baltar e Caprica Six fossero stati fondamentalmente responsabili nella distruzione orribile delle colonie da cui aveva preso il via la serie, anche se le scene impostate su di loro su nuova Terra ci hanno ricordato che teniamo a loro due ora, nonostante quello che avevano fatto una volta.

Nessun lungo discorso è stato necessario per Baltar. Grazie ad una prestazione eccezionale di James Callis era tutto lì sul suo volto

Comments
To Top