fbpx
Recensioni Serie Tv

Bates Motel: recensione dell’episodio 1.08 – A boy and his dog

Tutti hanno un hobby. C’è chi colleziona francobolli, chi pratica sport e chi ama leggere. Norman Bates ha trovato il suo: la tassidermia, ovvero la pratica di imbalsamare un cadavere di animale per preservarlo dalla decomposizione.

bates-motel_108-01Sapevamo che prima o poi il giovane Norman si sarebbe interessato all’hobby praticato dal padre di Emma e immaginiamo che lo vedremo fare molta pratica. Questo nuovo interesse permette anche l’instaurarsi di un rapporto più stretto tra Norman e Will, entrambi alla ricerca di qualcuno con cui parlare e trascorrere del tempo. Gli ultimi episodi di Bates Motel si sono, finalmente, concentrati molto su Norman e su come diventerà il killer che tutti conosciamo. Pian piano tutti si stanno accorgendo che c’è qualcosa che non va nel ragazzo, in particolare a scuola, dove assume un comportamento sempre più strano. Norman soffre di scatti di rabbia e aggressività, causati anche dalla grande delusione d’amore infertagli da Bradley.

È giunto quindi il momento di chiedere aiuto ad un terapista, cosa inutile però, finché Norma sarà presente alle sedute e risponderà al posto del ragazzo. Mi viene da pensare chi abbia più bisogno della terapia, la madre o il figlio. Norma ha molti altri problemi a cui pensare.

bates-motel_108-05Innanzitutto, c’è l’uomo della camera 9, sempre più inquietante, le cui intenzioni sono ormai ovvie. Se Keith Summers era il gradino più basso della scala gerarchica dei loro loschi affari, vuol dire che lui è il capo? Lo stesso vero capo di Dylan? Le due storyline si intrecciano sempre di più. E vogliamo parlare della scena finale? Preferivo ricordare il vicesceriffo Shelby come quel bel pezzo d’uomo qual’era ed invece no. Hanno dovuto far vedere il suo corpo in decomposizione dato in dono a Norma. Dopo un episodio abbastanza calmo, soprattutto rispetto ai precedenti, la chiusura è stata molto d’impatto e funge da assist perfetto per creare quella suspence che serve per godersi gli ultimi due episodi della stagione.

Con questo bello scherzetto Abernathy ha voluto ricordare a Norma che sa che lei “conosceva bene” Zach Shelby e che ha sbagliato a mettersi contro di lui. Come se non bastassero tutti questi problemi, mrs Bates deve occuparsi anche delle conseguenze causate dalla possibile costruzione dell’autostrada. Ha appena comprato un Motel in una zona dove le persone non passeranno più. Complimenti per il fiuto degli affari. Ci prova a chiedere aiuto, o  per meglio dire a ricattare lo sceriffo Romero, ma l’uomo le dà il benservito dimostrandole che lui non le deve niente e che se vuole può distruggere la sua vita. Norma, pensavi davvero che sareste diventati “amici”?

bates-motel_108-04Per quanto riguarda il terzo componente della famiglia Bates, non posso che riconfermare il mio amore per Dylan. È un personaggio con così tante sfaccettature, tranquillo e onesto, ma anche forte quando ce n’è bisogno. Ha dimostrato a Remo di essere il capo e di avere capacità di leadership, utilizzando il povero hippie canterino come esempio. Brutte notizie anche per lui: non può lasciare il suo nuovo lavoro, a meno che non venga licenziato. E per licenziato s’intende ucciso. Il trailer del prossimo episodio promette bene, non ci resta che goderci gli ultimi due episodi per tirare le somme della prima stagione del nuovo drama che ci sta conquistando sempre di più.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button