fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

Ash vs Evil Dead: recensione episodio 1.03 – Books From Beyond

Grazie ad una lunghezza ridotta, quasi da sitcom, Ash Vs Evil Dead ha trovato probabilmente l’ingrediente principale per non risultare ripetitivo e noioso, nel suo costante riproporre Ash contro i demoni evocati dal Necronomicon. Oltre a questo, Books From Beyond, in realtà il nome della  libreria dell’occulto, che sembra quasi ammiccare alla Nona Porta, eleva lo scontro ad un livello successivo, non più demonietti simpatici, un po’ imbranati, un po’ sfigati, che si impossessano dei morti, ma un demone vero e proprio che tutto è tranne che tonto. Un nemico contro il quale Ash non ha mai combattuto e contro il quale si trova del tutto indifeso. In sostanza, un’ottima scusa per fargli accettare la compagnia di Pablo e Kelly, all’inizio rifiutata, solamente grazie ai quali Eligos viene sconfitto.

Il terzo episodio tenta inoltre di instradare sullo stesso cammino i vari protagonisti del racconto, portando Amanda avlcsnap-2015-11-15-19h52m33s000 fare capolino nella libreria. Se nel plot le due linee narrative tentavano di portare avanti la logica razionale e quella irrazionale, qui l’intera ricetta rischia di andare in confusione, provando in tutti i modi a creare un conflitto fra i due personaggi, di cui onestamente non si sente il bisogno, anche perché c’è la netta sensazione che al suo arrivo, Lucy Lawless, prenda Ash decisamente a calci nel sedere (metaforicamente, ma forse non solo, parlando). L’accenno di conflitto, se non altro, ha il pregio di regalarci due sketch abbastanza divertenti: Pablo che atterra Amanda poco prima di aver realizzato che fosse una poliziotta e Amanda che tenta di ammanettare Ash, bloccandogli la mano di legno (gag scontata, ma riuscita).

Un’altra pecca della puntata, arriva nel finale, evidenziando come i 27 minuti spesi per descrivere lo scontro nella libreria, in realtà, sono semplicemente stati utilizzati per guadagnare minuttaggio e puntata. In parole povere: dallo vlcsnap-2015-11-15-19h39m01s296zio di Pablo era chiaro ci si sarebbe finiti già al momento del plot, inutile girargli tanto attorno, se non appunto per guadagnare una puntata in più. Una puntata comunque gustosa e che fila via velocemente, introducendo una storia del Necronomicon leggermente diversa dall’originale raccontata nell’incipit della Casa: gli spiriti del male che nella saga cinematografica avevano dato vita al libro con il sangue umano, vengono sostituti, o comunque arricchiti, mediante una setta, gli Oscuri, composta da entità non meglio identificate, che, per tenere in pugno gli umani, li minacciavano di metterli in contatto con le forze del male (‘sti sadici!). La genesi di questo scontro non viene (ancora) chiarita, ma è sottolineata da tutti i feti custoditi in salamoia sugli scaffali della libreria: esseri umani mai nati, esperimenti, scherzi della natura, qualcosa col quale ci si è spinto troppo oltre.

Di questa storia, naturalmente, qualcosa di più saprà Ruby (Lucy Lawless), che torna a fare un veloce capolino nel racconto, giusto per introdurre due-tre nuovi elementi per creare un po’ di attesa. Sfrecciando veloce sulle note delvlcsnap-2015-11-15-19h39m30s609 Dies Irae di Verdi, è a lei che viene dedicato l’incipit di puntata, mentre si reca a casa dei genitori di Kelly per un rapporto tete-à-tete con il demone che si è impadronito del corpo del padre della ragazza. Un colloquio dal quale, fra le altre cose, traspare come Ruby e i demoni siano vecchie conoscenze ormai da tempo (e questo si era già capito) e che l’ex Xena è in possesso di un pugnale alquanto badass, capace di far soffrire ai demoni pene indicibili, di retaggio chiaramente occulto. E’ in cerca di Ash e a muoverla sembra essere una strana connessione con il libro dei morti.

E alla fine c’è quella storia che la risposta “è dentro di te” e che ci riporta alla mente molte cose e tutte quante collegano a doppia mandata Ash con i suoi antagonisti: dal Male che si era impossessato della mano dell’eroe, nella Casa, alla nascita della nemesi del protagonista, nell’Armata delle Tenebre, poi, con poteri straordinari, a capo dell’esercito di morti che minacciava di conquistare il mondo. Nel mezzo tante teorie, molte domande e zero risposte, se non attendere il prossimo weekend con il fucile a canne mozze carico e in spalla.

Per restare sempre aggiornati su Ash vs. Evil Dead, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per Ash vs. Evild Dad Italiae ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema

1.03 - Books From Beyond
Sending
User Review
5 (2 votes)

Federico Lega

Fra gatti, pannolini, lavoro, la formazione del fantacalcio e qualche reminiscenza di HeroQuest e StarQuest, stare al passo con le serie tv non è facile ma qualcuno lo deve pur fare

Articoli correlati