fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

Arrow: Recensione dell’episodio 3.08 – The Brave and the Bold

Avete nel piatto una splendida torta al cioccolato appena tiepida e già solo quella vi rallegrerebbe tutta la serata. Ma poi prendete anche una pallina di gelato al cocco che anche lui da solo è già delizioso. Ma cosa succede se li mettete uno sopra l’altro e li divorate a cucchiaiate? Un tripudio, una semplice gioia esistenziale. Il freddo e il caldo si uniscono e i sapori si esaltano a vicenda.
E’ questo che è successo nell’unire Arrow e Flash. Una gioia che manco i bambini la mattina di Natale! Ancora mi scintillano gli occhi al pensarci, perché non solo ha funzionato come equilibri e trama, ma è stato anche terribilmente divertente.Arrow308-03Flash è carne dei pettorali di Arrow, non si scappa. Moltissimi i punti in comune. Ma vedere i due eroi uniti e contrapposti è servito sia ad esaltarne le differenze che a sottolinearne i punti di forza. Affinché tutto funzionasse infatti, gli sceneggiatori hanno dovuto appositamente accentuare i punti di differenza dei tuoi telefilm, riuscendo così a far luccicare sotto i nostri occhi proprio quegli elementi che ci hanno fatto innamorare di queste serie e che magari, con l’abitudine, avevamo un po’ perso di vista. Quanto era incredibilmente scanzonato e spensierato Barry nella prima parte di questo crossover e quanto risultava pesantuccio (in modo affettuoso!) il nostro Oliver? Mentre in questa seconda parte è stata proprio la densità emotiva di Oliver a dare forza alla storia e a rendere un po’ ridicolo e ingenuo il piccolo Barry. Contrasti sempre perfettamente bilanciati che non consegnano mai fino in fondo la vittoria a uno o all’altro dei nostri eroi, ma che li rendono dei personaggi completi in grado di darsi forza l’un l’altro (sento gli scrittori di fanfiction che bruciano fogli sotto le loro penne roventi!). Ne esce un bel rapporto dove Oliver si prende sulle spalle un po’ il ruolo del papà ma che alla fine riesce anche lui ad imparare qualcosa dal giovane Barry. Oddio, in alcune scene mi sono scappati degli arcobaleni d’amore.

Fosse tutto qui sarebbe già tanta roba, ma è il contorno a fare scintille e stelle filanti. Anche perché, come era successo un pochino già dalla parte di Flash, i comprimari assumono il ruolo dello spettatore stesso. Chi non avrebbe condiviso la voglia smodata di Cisco e Catilin nel voler vedere a tutti costi la Arrow caverna (e noi stessi la chiamiamo così) per poi toccare tutto e fare mille domande in preda all’esaltazione totale!? L’immedesimazione è immediata. Così come l’entusiasmo di tutti nel ritrovarsi e nel lavorare insieme è contagioso e lo è anche per Oliver, anche se quel barboso non lo ammetterà mai. Insomma tutti concordi nel dire #crossoversempre.

Il contrasto tra Starling e Central è brusco e netto e lo è ancora di più quando abbiamo ancora negli occhi ne scene assolate da Jitters. Io ho detto a mia Arrow308-02sorella: certo che Oliver nello scorso episodio risplendeva particolarmente (anche se temo che le mie parole non siano state esattamente queste) e solo guardando questo The Brave and the bold ho realizzato che la differenza effettiva l’aveva fatta il sole. Ma esistono ancora scene girate di giorno in Arrow? Credo si siano praticamente estinte. Questo stacco netto aiuta a definire il tono dell’episodio e il tema.
C’è una differenza tra l’avere il coraggio di rischiare la propria vita per difendere quella degli altri e l’avere il coraggio di fare qualsiasi cosa pur di riuscirci.
Barry è quello bravo e gentile che le persone le salva ed è rosso e veloce e fa innamorare le ragazze, mentre Oliver è cupo e verde scuro e ambiguo e infilza le persone per salvarne delle altre. Se nella prima parte i nostri eroi si erano scontrati sulle loro differenze di capacità e tecnica, qui si scontrano sui differenti metodi e su cosa sia moralmente giusto.
E pensare che Oliver all’inizio le persone le mandava tutte all’altro mondo, ora le infilza solo un attimo e allora? Però è la sincera incredulità di Barry davanti alla realtà dei fatti a far venire qualche dubbio anche a noi. Ed è un filo preoccupante vedere Oliver e ARGUS che si danno man forte su cosa sia giusto fare per ottenere dei risultati. L’episodio non si preoccupa di stabilire chi abbia ragione (sarebbe difficile e stupido farlo) e invece si occupa dell’anima di Oliver e si interroga se Arrow308-04ne sia rimasto ancora qualcosa. Per il giovane ed entusiasta Barry è facile rincuorarlo e vedere la luce anche dove sembra non essercene rimasta. Ma il senso di impotenza di Oliver è concreto mentre è costretto a perdere sempre di più la sua parte umana di affetti e  sentimenti, per diventare quello di cui la città ha bisogno e per fare quello che nessuno ha il coraggio di fare.
Come al solito i discorsi di un certo spessore vengono trattati con non molta grazia e i personaggi tendono a fare lo spelling di ogni singola emozione o situazione (Cisco che spiegotta per bene a tutti la differenza tra loro e i freccia verde) ma ci sta ed in alcuni casi è una semplicità quasi rassicurante.

Oltretutto ci sono boomernag esplosivi e bombe da disinnescare all’ultimo secondo in contemporanea. C’è Barry che gioca a legare la gente e Oliver che scuote la testa scocciato ma divertito. Cisco che si esalta per ogni cosa e le ragazze che fanno comunella. C’è tanto senza mai essere troppo. Così come giova tantissimo a Arrow avere una ventata di spensieratezza, un accento in più di puro divertimento che  sembrava essersi un po’ perso nel crescere della serie.

In definitiva per quel che mi riguarda questo doppio crossover è stato un totale successo. Uno spasso assoluto che ha superato ogni mia aspettativa più rosea. A voi quale parte è piaciuta di più?
Io intanto mi preparo spiritualmente per il finale di stagione che promette non solo pettorali, ma di essere incredibilmente esaltante!

3.08 – The Brave and the Bold

Esaltante

Valutazione Globale

User Rating: 3.09 ( 5 votes)

Lalla32

Dopo tanti anni di telefilm americani e inglesi ho scoperto i Drama Coreani e me ne sono innamorata. Hanno tutto quello che cerco in una serie: grande cura per i personaggi, una punta di magia e romanticismo e grande sensibilità. Qui su Telefilm Central cerco di tenervi aggiornati su quello che di meglio arriva dalla Corea del Sud.

Articoli correlati

1 commento

  1. A me gli arcobaleni uscivano dalla bocca!!! L’episodio più nerd dell’anno in assoluto, intenso, divertente, con una morale ma leggero al tempo stesso, recitato bene, scritto bene…cosa vogliamo di più? Olicity! Ma so già che con Ray palmer e la tizia ingravidata da Oliver millenni fa sarà più lunga del previsto ( e meglio così). Detto questo bellissimo episodio, ho riso, mi sono emozionata, insomma tanta carne al fuoco. Belle le interazioni tra i due team, belle le scene di combattimento, bello tutto. Unica pecca? Thea…per essere la figlia di Capitano Jack (per me è suolo lui…) è davvero una palla la piede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio