fbpx
Arrow

Arrow: Recensione dell’episodio 3.07 – Draw Back your Bow

Già il solo fatto di avere Felicity in una serie, ti salva un po’ qualsiasi cosa tu metta in onda. Il vederla entrare in ufficio di Palmer mentre quest’ultimo si allena a petto nudo su quell’attrezzo a cui il mio cervello, nella sua pigrizia atavica, si rifiuta di attribuire un nome e sentirla dire “oddio, ho un tipo” è impagabile. Vederla annusare e coccolare il vestito hot couture altrettanto. arrow 307bMa poi la Rickards è veramente brava, riesce ad interpretare scene leggere e ilari con una freschezza assoluta, così come riesce a calarsi in situazioni più difficili e struggenti con una maestria e nonchalance veramente impressionanti, passando dalla sua spalla ideale per i momenti “comici” Ray a quella ideale per i momenti intensi, Oliver. Sono le sue spalle in scena ormai. E’ Felicity a gestire alla perfezione i due ritmi.

Certo poi che la vedo perfettamente, e parlo a livello scenico e non di ship, con Palmer. C’è molta chimica tra i due, non solo nei loro personaggi, ma proprio negli attori, si muovono agevolmente e hanno dei perfetti ritmi e tempi di intervento uno sull’altro. Le loro scene sono fluide, spensierate, scorrevoli. Come si integrerà Palmer in futuro con Felicity e cosa ne sarà quando anche lui passerà (spoiler per non lettori di fumetto e per chi ha vissuto in una caverna negli ultimi mesi) dal lato dei supereroi? E a proposito, ma quanto sono belli tutti i nerdosissimi riferimenti sparsi a Atom?  (fine parte spoilerosa) Il suo inserimento, graduale, è ben calibrato nello scorrere degli eventi e il mistero di cosa stia progettando viene a poco svelato, come nel finale la comparsa del progetto di armatura.

arrow 307eTolta la parte su Felicity e Palmer, il resto è abbastanza noioso in questo episodio che dimentica la caccia al colpevole dell’omicidio di Sara, di Ra’s Al Ghul ce ne siamo scordati da un pezzo, tralascia il Merlyn che tanto apprezziamo (a volte muore il membro di una famiglia giusto) e fortunatamente pure gli allenamenti di Laurel (a volte muore il membro di una famiglia sbagliato) per concentrarsi su un cattivo di puntata abbastanza penoso: una ex poliziotta con disturbi comportamentali che salvata da Arrow decide di stalkerarlo per mesi, mollandogli lì cattivi ammazzati di fresco, come il gatto che porta le prede al suo padrone. Talmente insulso e noioso come personaggio che non si trova niente di meglio che sbarazzarsene fuori schermo (cioè, siamo passati da un “mi hai salvato, mi vuoi ancora bene” – stacco – “ah, hai fatto bene a lasciarla alla suicide squad” – stacco – fine storia).

Certo, questo personaggio, come spesso capita in Arrow, è un tramite che serve per parlare di altro: di Oliver e della sua impossibilità ad amare e stare con qualcuno, delle difficoltà per un amore incappucciato (scusate, dovevo scriverla questa, così di alleggerimento), però ciò non toglie che sia stata gestita in modo frettoloso e con spessore nullo.

arrow katanaPerò il picco della noia è un altro. Ma come? Ci avevate ridato una Thea che non era più sempre lamentosa, palla al piede, ma era diventata un personaggio apprezzabile, che mena le mani e s’arrangia e ora ci ritroviamo di nuovo ste storie del club, gente posticcia che balla, in piena tradizione della peggiore CW, baci con dj meno simpatici che umili? I miei amici romani ci aggiungerebbero volentieri un e sti cazzi…..

Mettiamoci anche due righe sui flashback, va’….. per fortuna almeno stavolta Katana mena un po’ e tira fuori la spada, perché il resto tra i problemi di bucato di Oliver e sti giapponesi in una Hong Kong versione favelas, altrimenti, te li dimentichi non appena cambiano inquadratura. Ma non sto scherzando, ogni volta che partono i flashback il mio cervello, sempre pigro, c’ha una prima reazione tipo “toh, uno scenario nuovo”, poi vede la parrucca di Stephen Amell e si ricorda che siamo tornati a Hong Kong e torna ad appisolarsi.

Insomma, un episodio che si salva con Felicity e Ray, mentre il resto è un po’ un intermezzo in attesa che arrivi il crossover con pettorali jr. e subito dopo il finale di metà stagione. Ci si poteva anche arrivare con un po’ più di adrenalina e costruzione, secondo me.

E comunque, best tumblr ever

arroe tumblr

Comments
To Top