American Horror Story

American Horror Story: Recensione dell’episodio 2.11- Spilt Milk

Bene bene, siamo quasi giunti al termine di questa stagione e personalmente trovo che sia stata fino ad ora un successone. Da grande estimatrice di Ryan Murphy e dei suoi lavori (ho amato Nip/Tuck e Popular, amo Glee e sto adorando The New Normal) credo che questa serie, ed in particolare questa stagione siano il suo capolavoro maggiore. Una stagione, quella ancora in corso, che ci ha regalato dei colpi di scena incredibili, ha dato allo spettatore la possibilità di analizzare gli avvenimenti e per me è stata fino ad ora davvero piacevole da recensire, con la capacità di regalare sempre nuovi spunti da approfondire. Il tutto ovviamente condito con un cast eccezionale.

L’episodio in question, “Split Milk”, è stato ricco di pathos e punti di chiusura e nuovi spunti, nonostante la stagione sia vicina al finale. Importanti le vicende dei personaggi principali ancora in vita, anche se, come nell’episodio precedente, la storia di un personaggio si chiude nel peggiore dei modi, ossia con la morte. Scopriamo di chi si tratta!

AHSS2E11+3Innanzitutto l’episodio si apre con Johnny, il moderno Bloody Face e abbiamo un piccolo approfondimento su quel fronte. L’uomo, interpretato da uno straordinario Dylan McDermott, ingaggia una prostituta, neo mamma, per soddisfare la propria ossessione proveniente dalla mancanza della figura materna nella sua vita ed assaggiare un po’ di latte materno. Ma quanto è malata la mente di questi autori?!  Si tratta, però, solo di una piccola parentesi collegata alla storia del vecchio Bloody Face e di Lana. Il Dr. Thredson ritornato a Briacliff inizia la propria missione per ritrovare le registrazione della sua confessione e, per farlo, prova a servirsi di Kit, facendo leva sul senso di paternità. Oliver ha infatti trovato Grace e il bambino, figlio di Kit e cerca di sfruttare la situazione a proprio vantaggio, ma Lana è molto più furba di così. Il personaggio di Lana in questo episodio è stata meraviglioso. Una donna forte, coraggiosa, furba, sagace: un’eroina pronta a rischiare per ambizione, ma anche capace di mettere la propria triste storia al servizio degli altri, come aiuto per altri. Lana aveva infatti già provveduto a nascondere le registrazioni e quando, grazie a Jude, riesce ad uscire da Briacliff scatena la bufera sull’Istituto e smaschera il Dr. Thredson, con il quale ha un incontro ravvicinato, ma questa volta il nostro Bloody Face deve fare i conti con una donna con “i cosiddetti”, che decide che la morte sia la punizione giusta per lui, sparandogli alle spalle. Lana affronta il caos che ne sussegue con dignità e a testa alta, esposta al giudizio delle persone. Per quanto riguarda il bambino che porta in grembo decide prima di abortire, ma all’ultimo minuto si tira indietro, dopo il parto sembra sia decisa a darlo in adozione, ma accetta comunque di allattarlo. Che Johnny non sia suo figlio?

Per quanto riguarda Kit, abbiamo già detto che si ritroverà a fare il papà, ma per poco. Quando, infatti Thredson si rende contro che il Amrichrstory211_HDTV72_300mblinks_com_00_11_03_0ragazzo non può essergli d’aiuto più di tanto, decide di fargli portar via il bambino per mancanza di sanità mentale di entrambi i genitori. Nel frattempo viene a sapere da Grace notizie sugli “alieni” (???) apparentemente più buoni e più intelligenti, ma soprattutto che Alma è morta. Arresosi all’idea di non rivedere più la sua amata, decide di combattere per la sua “nuova” famiglia, con Grace e il bambino, così quando viene rilasciato, dopo che è stata svelata l’identità di Bloody Face, minaccia Monsignor Timothy affinché lasci libera anche Grace, morta sulla carta, e gli restituisca il bambino. Ma una sorpresa lo attende a casa, e cioè Alma con un altro bebè. Che Grace abbia mentito? O Kit si darà alla bigamia?

AHSS2E11+1Passiamo adesso alla povera sister Jude. Lasciatemi però prima fare una standing ovation per Jessica Lange: MERAVIGLIOSA!! Jude, dopo l’elettroshock, si ritrova in uno stato di poco equilibrio mentale, ma riesce comunque a mantenere una lucidità tale da vedere tutto il male concentrato tra le mura di quel manicomio. L’elettroshock ha spazzato via il velo di pregiudizio ed intolleranza che la caratterizzavano quando era a capo di Briacliff, lasciando che lei vedesse le cose ad occhio nudo senza alcun condizionamento, riuscendo finalmente a riconoscere tutti gli errori commessi. Adesso Jude è un pericolo e Monsignor Timothy decide così di rinchiuderla in qualche zona segreta, dichiarandola, però morta nel momento in cui Lana tornerà a Briacliff per parlare con lei. Che fine farà suor Jude?

Ho trovato questo episodio molto interessante, così come sto trovando molto intelligente l’idea di chiudere le diverse storie passo dopo passo: prima il Dr. Arden e Suor Mary Eunice, poi il Dr. Thredson (Bloody Face). Mancano ancora due episodi alla fine di questa stagione stellare e sono convinta che ci saranno diverse sorprese, almeno spero, altrimenti vorrà dire che mi sono costruita tutto nella mia mente. Mi sarà immedesimata troppo?! Non sia mai portassero anche a me a Briacliff!!

Comments
To Top