fbpx
News Serie TV

American Horror Story: Jenna Dewan tornerà nello show

L’avevamo rivista nel midseason finale Teresa, il personaggio interpretato da Jenna Dewan, che inizialmente sembrava dovesse servire solo per fornire un prologo alla nuova stagione di American Horror Story.
In una recente intervista l’attrice, cogliendo l’occasione per far promozione al suo nuovo film tv per il canale Lifetime She Made Them Do It, ha parlato del suo ritorno nel telefilm di Ryan Murphy.
‘Anche se sembra sia morta e scuoiata viva, apparirà inaspettatamente in un altro episodio di American Horror Story: Asylum.’, dice la moglie dell’attore Channing Tatum da cui aspetta un bambino. ‘Tutto è possibile in questo show’.

TCimmaginiPer quanto riguarda invece il nuovo progetto, She Made Them Do It, Jenna dice ‘E’ una storia oscura, intensa ed emozionante. La cosa bella è che nessuno sa cosa è vero e cosa no’.
Il film racconta la vera storia di una fuggitiva che si trova sospettata del doppio omicidio delle sue coinquiline.
‘Sarah Pender, il mio personaggio, è una ragazza che crede davvero alle sue stesse bugie. E’ una manipolatrice con un grande istinto di sopravvivenza.’

She Made Them Do It è andato in onda il 29 dicembre sul canale Lifetime.

Per vedere invece cosa ci riserverà la sua Teresa in American Horror Story: Asylum, bisogna aspettare il 2 gennaio. L’orrore sta per tornare sui nostri schermi!

Pietro

Seguace fedele di (quasi) ogni prodotto che porti la firma di Alan Ball (Six Feet Under; True Blood) o del più mainstream Ryan Murphy (Nip/Tuck; Glee; American Horror Story), iniziato al mondo telefilmico da Desperate Housewives e attualmente telespettatore di Homeland, Mad Men, Game of Thrones, Shameless. Appassionato anche di Cinema (con una passione per gli auteur), Musica, Letteratura, Costume Dramas, Parigi (beh, più che una città è uno stile di vita!). Presenza fantasma dello staff di Telefilm Central, leggende narrano che appaia e scompaia in varie sezioni del sito a piacimento (o in vista di incarichi stimolanti).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button