fbpx
News Serie TV

American Horror Story: Coven, Evan Peters come Frankenstein

C’è di tutto e di più in questa stagione di American Horror Story (Coven). Alle streghe, che la fanno da padrone, al voodoo si è aggiunto, infatti, anche il nuovo Frankestein. Nel secondo evan-petersepisodio i personaggi di Taissa Farmiga, Zoey, e Emma Roberts, Madison, decidono di riportare in vita Kyle (Evan Peters), assemblando le parti del corpo migliori che riescono a trovare per costruire un ‘fidanzato perfetto’, quello che ne esce fuori è una versione decisamente meno spaventosa di Frankestein. E’ parso evidente a cosa si riferisse Ryan Murphy quando disse che la relazione tra i personaggi di Peters e della Farmiga sarebbe stata molto più strana e assurda di quella che li aveva visti partecipi nella prima stagione: una strega che uccide chiunque faccia sesso con lei, attraverso l’atto stesso e un morto, risorto decisamente inquietante, ma potrebbe essere l’unica chance per Zoey di avere una relazione completa, magari essendo già morto su di lui il potere potrebbe non funzionare.

In ogni caso anche lo stesso Evan Peters non è rimasto indifferente di fronte al suo personaggio e alla sua particolare storia d’amore: “E’ una sorta di amore proibito. Io sono un morto vivente oltre che strano e non a mio agio con il mio corpo. Inoltre è terrificante starmi accanto perché non sai mai cosa farò. Fa paura amare una persona del genere”.

Bibiana

"Shakespeare once wrote that life is about a dream, and that's exactly how i live my life. From one dream to the next."

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button