fbpx
News Serie TV

American Gods: Le prime foto dal set della serie di Starz tratta dal romanzo omonimo di Neil Gaiman

American Gods

Con il cast ormai definito nei ruoli principali, è forte la curiosità di vedere gli attori dare carne e ossa ai personaggi di carta del romanzo di Neil Gaiman. Curiosità finalmente soddisfatta dalle prime foto diffuse da Starz per placare o alimentare ancora di più l’attesa per la premiere di American Gods prevista per il 2017 (in data ovviamente ancora definirsi).

AmericanGodsWednesdayIntanto, Entertainment Weekly prima e DigitialSpy poi hanno presentato le prime foto di Shadow Moon (Ricky Whittle), Mr Wednesday (Ian McShane) e Mad Sweeney (Pablo Schreiber). La scena si svolge in una delle prime location del libro, il Jack’s Crocodile Bar, dove Shadow mostra per la prima volta il suo coraggio e la sua forza non tirandosi indietro quando si tratta di fare a pugni con il leprecauno ubriaco Mad Sweeney. Sullo sfondo un Mr Wednesday spettatore interessato con uno sguardo indecifrabile e un outfit caratteristico ben visibile in una seconda foto dedicata solo a lui. In una terza immagine, la rissa tra Shadow e Sweeney continua e sembra volgere a favore dell’ex galeotto per la probabile soddisfazione di un Wednesday fuori campo.

American GodsDecisamente soddisfatto della scena è Bryan Fuller che, in collaborazione con Michael Green e lo stesso Gaiman, ha adattato il romanzo per la tv. Riferendosi al bar, lo showrunner ha, infatti, sottolineato che il Jack’s Crocodile Bar “è un locale molto hillbilly e chic perfetto come luogo per il primo ingresso di Shadow nel mondo degli dei”. Fuller ha poi lodato Ian McShane notando che “lo charme, la leggerezza e la rilasciatezza di Wednesday sono davvero adatte per Ian McShane; il personaggio di Wednesday ha una vitalità che sarebbe potuta essere rappresentata in modi completamente diversi da altri attori, ma che ha una sua specificità e una sua realtà nonostante la situazione in cui si trova”. Al contrario, ha proseguito il creatore del mai troppo rimpianto  Hannibal, “Shadow è l’opposto di Wednesday; è stoico, gentile e soprattutto mortale; la sua esperienza del mondo degli dei è nulla e volevamo che fosse preso a pugni da questa nuova realtà”.

AmericanGodsGaimanSintetizzando al massimo per non rivelare troppo a chi non ha letto il romanzo, American Gods racconta il conflitto tra i vecchi dei tradizionali e i nuovi dei della tecnologia e dei media; spettatore suo malgrado e costretto a parteciparvi è Shadow Moon, appena uscito di prigione e coinvolto da Mr Wednesday per giocarvi un ruolo di primaria importanza. “Neil ha creato questa meravigliosa scatola giocattolo piena di tutti i  diversi punti di vista su come gli Americani operano come un sistema e questa è già di per sé stessa affascinante e mitologico” sono le parole usate da Fuller per commentare il lavoro di Gaiman. “In realtà, è più una storia di immigrati che di dei”, ha aggiunto Green, continuando per dire che “una delle sfide più grandi è stata strappare l’idea degli dei come sorta di X – Men o creature giganti che schiacciano città sotto i piedi e attraverso oceani con un solo salto; volevamo che fossero persone con problemi; non si tratta di lanciare fulmini, ma più di sopravvivere giorno per giorno”. Presente sul set, dove si stavano girando i primi tre episodi in contemporanea, lo stesso scrittore che si è mostrato soddisfatto del lavoro svolto dal direttore di scena, dal regista e Fuller. E se lo dice lui, possiamo fidarci anche noi, no?

Comments
To Top