fbpx
Serie Tv

Alessio Lapice: 10 curiosità sull’attore di Luna Park

Alessio Lapice

Alessio Lapice è a tutti gli effetti, l’astro nascente della serialità e cinematografia italiana e il 30 settembre, ha fatto il suo ingresso nella scuderia di Netflix, con la nuova serie Luna Park.

Conosciuto soprattutto per il suo ruolo nella fiction Rai, Imma Tataranni e per l’interpretazione di Romolo ne Il primo re insieme ad Alessandro Borghi, Alessio Lapice si divide con estrema disinvoltura tra serie e cinema.

La filmografia di Alessio Lapice

Al Cinema esordisce nel 2017 con Il padre d’Italia in cui sono protagonisti Luca Marinelli e Isabella Ragonese. Il primo ruolo da protagonista arriva nello stesso anno, in Tafanos (2017) recitato in inglese e diretto da Riccardo Paoletti.

“Nato a Casal di Principe” (2017) diretto da Bruno Oliviero e presentato fuori concorso alla 74ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, lo vede protagonista insieme a Massimiliano Gallo

Il primo ruolo importante, arriva però nel 2019 quando esce “Il primo re” di Matteo Rovere che racconta la fondazione di Roma. Un film recitato in italiano e in latino arcaico e “Io sto bene” diretto da Donato Rotunno.

Nel 2020 è nel cast di Weekend per la regia di Riccardo Grandi, un thriller psicologico a tinte horror disponibile su Amazon Prime Video.

In televisione Alessio Lapice si fa conoscere con “Sotto copertura” (2015), poi “Endless Summer” (2015), “Don Matteo” (2016), “Fuoco amico TF45” – “Eroe per amore (2016).

Nel 2016 è anche l’anno in cui Alessio Lapice entra nel cast di Gomorra – La serie, nella parte di Alfredo Natale. Nel 2019 viene trasmessa Imma Tataranni – Sostituto procuratore, in cui Lapice interpreta Ippazio Calogiuri, serie TV che ha ottenuto record di ascolti.

Il 22 dicembre 2020 in prima serata viene trasmesso Natale in casa Cupiello in cui Lapice interpreta Vittorio Elia. Il 30 settembre 2021 Netflix ha rilasciato la nuova serie italiana Luna Park, Alessio Lapice interpreta Simone.

Ma scopriamo qualcosa in più su questo giovane attore italiano:

Non proviene da una famiglia di attori

Alessio Lapice è nato a Castellammare di Stabia il 12 agosto 1991. Ha un fratello e una sorella e proviene da una famiglia lontana dal mondo dello spettacolo. Ha vissuto una infanzia e adolescenza piena di avventure, ha raccontato a Vanity Fair:

Son cresciuto per strada, in un quartiere sveglio, a far avventure con gli amici e a discutere con gli adulti, o a guardarli nelle infinite partite a carte. Dietro casa c’era tanta campagna e all’imbrunire finivamo a casa di un signore che teneva le galline e le chiamava per nome. Poi c’era l’amico che conosceva le piante e se le mangiava. Eravamo come i Goonies. Sembrava di vivere ogni giorno dieci film diversi.

Alessio Lapice era iscritto a Giurisprudenza

Per 6 mesi Alessio Lapice è stato iscritto all’università nella facoltà di Giurisprudenza, poi un giorno durante una lezione ha deciso di abbandonare l’aula e non è più tornato!

Si è avvicinato alla recitazione con uno spettacolo teatrale

A 17 anni si è unito a una rappresentazione teatrale organizzata da suoi amici e lì è scoccata la scintilla. A Roma ha studiato recitazione nell’accademia Duse International fondata da Francesca De Sapio e Giuseppe Perruccio. Ha proseguito gli studi con Ivana Chabbuck e partecipando a corsi del Centro sperimentale di cinematografia.

LEGGI ANCHE: 10 fiction italiane da vedere su RaiPlay

È stato inserito nella lista di Forbes Italia tra gli attori emergenti under 30

Ha raccontato in un’intervista con l’Officiel Italia:

Sono molto orgoglioso, è incredibile, Forbes era qualcosa che sentivo da piccolo e mi sembrava irraggiungibile, una voce che provenisse oltreoceano. È come se fosse una gentile carezza questo riconoscimento, quando ti viene restituito l’affetto che metti nel tuo lavoro è sempre una grande soddisfazione. Ti aiuta a cercare di fare sempre meglio, ti spinge a migliorarti.

Alessio Lapice ama praticare sport

Alessio ha praticato la boxe, gioca a tennis e un modo in cui scarica le tensioni e le energie è quello di correre lungo il Tevere con la musica.

Ha preso parte a ben 3 videoclip musicali

E’ stato protagonista di due videclip musicali dei Negramaro:

Il singolo Contatto dei Negramaro che è stato pubblicato il 9 ottobre 2020 come primo brano estratto dall’album dal titolo omonimo Contatto. Vede protagonisti Lapice e l’attrice Caterina Rossi in quello che a tutti gli effetti può essere considerato un mini film.

Nel secondo videoclip dei Negramaro in cui partecipa, il singolo La cura del tempo, i due attori sono di nuovo i protagonisti riprendendo la storia del primo videoclip. Entrambi i video sono stati girati da Trilathera.

Alessio Lapice ha poi preso parte anche al videoclip di Mara Sattei per il singolo Scusa con la regia di Bendo.

Alessio Lapice ha vinto vari premi per le sue interpretazioni.

  • Nel 2018 ha vinto al Ischia Global Fest il premio come Breakout Actor Award per Nato a Casal di Principe.
  • Nel 2019 è stato candidato come Migliore attore non protagonista per Il primo Re. Ha poi vinto come Migliore attore non protagonista per Il primo Re al Marettimo Italian Film Fest e al Fabrique du Cinema Award.
  • Nello stesso anno ha anche vinto al Capri Hollywood Award il premio come Actor of the Year.
  • A Montecarlo Film Festival nel 2020 gli è stato riconosciuto il Premio Leader del futuro under 30.

Le difficoltà nel set de Il primo re con Alessandro Borghi

Alessio ha raccontato in varie interviste la preparazione per il ruolo di Romolo ne il Primo re di Matteo Rovere.

In particolare ha svelato anche dei momenti difficili a La Gazzetta dello Spettacolo:

Ricordo uno in particolare, eravamo quasi a metà del film, avevamo fatto una dieta bella dura, ho perso oltre 10 chili per prepararci per questo ”viaggio”, che necessitava anche di una cura nel fisico, nell’aspetto antropologico ,come dicevo prima… giravamo nel fango, nel freddo, nudi, con tutte le difficoltà del caso, tante ore al giorno, una preparazione di trucco che durava circa 4 ore ogni mattina, e quindi mi ricordo che mi sentivo in una “bolla”, una “bolla” che si prende tante cose, non era stanchezza ma vivendo tutte le fasi del “viaggio” che andavi ad intraprendere come le poche ore di sonno, la preparazione, l’ essere provati  fisicamente un po’ per la dieta, un po’ perché spesso si lavorava 12 ore circa al giorno, la difficoltà delle scene in situazioni estreme rispettando la cronologia, si poteva sbagliare poco e quindi dovevi essere pronto, preparato. Anche tra colleghi abbiamo vissuto in maniera simbiotica, in particolare con Alessandro, proprio per le condizioni non facili da affrontare c’era questo preoccuparsi reciproco. C’è stata una sera in particolare, il giorno dopo avevo delle scene difficili, particolari, importanti e questo mix di sensazioni che provavo mi hanno fatto vivere un momento davvero duro… è stata una serata che ricordo essere stata davvero difficile.

Gli attori con cui vorrebbe recitare

All’Officiel Italia ha svelato con chi vorrebbe lavorare:

Ho avuto la fortuna di lavorare già con registi che stimavo e ammiravano ma il mio debole sono gli attori: vorrei davvero riuscire a lavorare con Matthew McConaughey e Joaquin Phoenix. E come registi ti citerei Woody Allen ma davvero ho una lista infinita di nomi.

Alessio Lapice su Instagram

Come ormai è prassi al giorno d’oggi, anche Alessio Lapice ha un profilo Instagram in cui condivide scatti dai vari set, ma anche viaggi e foto con amici.

Comments
To Top