fbpx
Marvel's agent of S.H.I.E.L.D.

Agents of SHIELD: Recensione episodio 2×12 – Who You Really Are

agents of shield recensione 2x12
Credits: ABC

Who you really are? chiede il dodicesimo episodio di Agents of SHIELD, una domanda rivolta praticamente a tutti i protagonisti in scena, eccezione fatta per Coulson, che una volta trovata la città nascosta, ha ritrovato persino la pace interiore, a May, la cui monodimensione oramai ruota solo intorno a calci e pugni, alla possibilità di darne e alla morte e rinascita di Coulson, e a Lance, che nel gioco delle parti si ritrova sempre a recitare quella di chi lo prende e le prende.

Who you really are Jemma Simmons? Dopo la vaporizzazione di Trip, la timida biochimica sembra essersi iscritta ad un movimento xenofobo forzanuovista, dedita all’intransigenza verso il diverso (e a chi li difende) e al potenziamento delle armi perché “fermare un alieno è cosa giusta, ma se nel farlo dovesse anche crepare, schifo schifo non farebbe”.

Bentornata Lady Sif!

agents of shield recensione 2x12
Agents of SHIELD recensione 2×12, Credits: ABC

Who you really are Bobbi Morse? Insieme al fido Mack stanno svolgendo una missione in incognito per rubare i piani di Coulson. Ma per conto di chi? E perché visto che non fanno parte dell’HYDRA?

Who you really are Alphonso Mackenzie? Uno che è quattro volte Fitz eppure sta quattro volte più indietro di Leo sul campo di battaglia. E appena ci finisce caracollato, sbrocca. Per la serie, i muscoli me li pompo perché sono vanesio. Forse una copertura per la sua vera missione, ma abboccare è veramente da…. Coulson…

Who you really are Leo Fitz/Lady Sif? Il cervello danneggiato dei due personaggi altera la loro percezione dell’esistere. Per l’asgardiana dura dieci minuti dieci, per Fitz il problema non si risolve, ma non gli proibisce di “sacrificarsi” per gli amici (come quando diede addio al cervello), anche se questo vuol dire entrare nella lista nera di Simmons.

Evoluzione del rapporto tra Skye e Raina

Who you really are Skye/Raina? Non sono aliene, ma non sono nemmeno più umane. La prima genera tremarelle esplosive e semina morte ovunque si rechi, la seconda è diventata un porcospino tanto che Jemma pagherebbe per dare il via alla caccia con la volpe.

LEGGI ANCHE: Agents of SHIELD: La ABC fa un passo indietro sullo spin-off di Bobbi e Hunter. Niente Mockingbird

Who you really are HYDRA? La temibile massoneria terroristica di una puntata fa diventa il coacervo di cinque imbecilli che si sono fatti fuori a vicenda per lasciare spazio a chi ? Se non viene fuori un altro personaggio, a Ward. Ma dai?

agents of shield recensione 2x12
Agents of SHIELD recensione 2×12, Credits: ABC

Who you really are infatti cambia le prospettive della serie e della stagione. Se prima il conflitto principale era dato dalla reciproca distruzione portata avanti da SHIELD e HYDRA, ora la lotta è diventata una corsa a chi si impossessa prima dei Divinatori. Divinatori che non sono più quella cosa fichissima, piovuta dal cielo, capace di trasformare gli esseri umani in semidei, ma degli aggeggi da quattro soldi per generare scarti di laboratorio su un pianeta cavia. Insomma, sembra di star assistendo ad un film di Shyamalan, solo che lo sconvolgimento della realtà tipico dei finali delle pellicole dell’autore indiano, è stato cacciato in midseason e adesso abbiamo tutta una seconda metà di stagione dove un prodotto, che era diventato buono, ha deciso di ricalcare le impronte di X-Files. Con tanto di uomini senza faccia.

Un pò di irrealismo (a piccole dosi) non fa male

Etichette a parte, dopo questa vaporizzazione dei piani alti dell’HYDRA (a che pro?), il teleporter senza faccia, un po’ Nightcrawler, un po’ governo ombra di X-Files, è per ora l’elemento più interessante rimasto in palcoscenico (con la speranza che la deriva non sia veramente quella tracciata da Chris Carter).

Bobbi, Mack e la banda del buco interessano, ma non intrippano, anche perché alto è il rischio di cadere in una scelta sbagliata, come appunto il Mack tutto vocione, officina e crisi di nervi. Si ripartirà da qui (si spera), confidando che la carne messa sul fuoco, non si riveli poi scaduta.

Guarda qui il promo del prossimo episodio: 2×13 – One of Us

Agents of SHIELD 2x12
2.5
Comments
To Top