Marvel's agent of S.H.I.E.L.D.

Agents of SHIELD: Recensione dell’episodio 2×02 – Heavy is the Head

agents of shield 2x02 recensione
Credits: ABC

La prima stagione di Marvel’s Agents of SHIELD non ha ricevuto un parere favorevole unanime. Criticata aspramente dai fans della Marvel che probabilmente, e in modo tutt’altro che realistico, si aspettavano qualcosa di più vicino agli appuntamenti cinematografici. È stata abbandonata da chi si era avvicinato con curiosità, ma era stato deluso dal tenore generale un po’ troppo blando. Ma era riuscita, grazie alle varie pause strategiche di ABC, a ottenere il suo rinnovo.

Le primissime battute di questa stagione, ci confermano che il rodaggio dello scorso anno era necessario ed è servito a offrire allo spettatore una serie tv notevolmente più matura. Una trama con con una narrazione fitta e articolata. Il secondo appuntamento non perde il ritmo sostenuto nella premiere e apre diverse finestre narrative e approfondendo sin da subito i nuovi personaggi.

LEGGI ANCHE: Agents of SHIELD – Adrienne Palicki e Nick Blood protagonisti dello spin-off

Coulson e gli “Episodi”

agents of shield 2x02 recensione
Agents of SHIELD recensione 2×02, Credits: ABC

La prima cosa importante, considerando la trama orizzontale, che ci viene confermata in chiusura di questo episodio è che Coulson non sta bene, o meglio sta avendo degli “episodi”, come li definisce May. Sul finale della prima stagione lo avevamo lasciato a scrivere formule in uno stato di trance, lo ritroviamo in questo episodio a fare la stessa cosa, assistito da May. Si tratta di quegli “effetti collaterali” già attesi in passato, frutto dell’intervento di rianimazione subito da Coulson.

Quello che non sappiamo è cosa rappresentano queste formule (sono legate all’obelisco?) né se alla lunga questi “episodi” possano nuocere alla salute di Coulson.  Il nostro direttore sarà anche un po’ provato da questa nuova esperienza ma sa farsi valere quando si tratta di ottenere una tregua con l’esercito. Il momento migliore dell’episodio è proprio quando mostra la nuova artiglieria invisibile a Talbot!

Fitz, Simmons e il nuovo amico!

agents of shield 2x02 recensione
Agents of SHIELD recensione 2×02, Credits: ABC

La parte più dura della premiere da digerire, come aveva anche detto bene Andrea nella sua recensione, era stata la scoperta delle reali condizioni di salute di Fitz. In questo episodio vediamo che grazie all’interazione con Mack, altra new entry, Fitz inizia a uscire dal suo isolamento riuscendo a contribuire attivamente alla cattura di Creel.

LEGGI ANCHE: Disney+ – ecco tutte le serie tv in programma sul canale

Personalmente, e questo vale dal primo episodio della prima stagione, tutte le scene che riguardano Fitz e Simmons, sono per me le migliori per intensità e coinvolgimento. Questo grazie al gran lavoro fatto dai due attori. Non mi stancherò quindi, mai di lodare l’eccellente recitazione di Elizabeth Henstridge e Iain De Caestecker. Anche in questo caso, molto delicata e toccante la scena in cui Fitz relazionandosi con Mack si rende conto che Simmons non è realmente lì.

Nuove e vecchie conoscenze

agents of shield 2x02 recensione
Agents of SHIELD recensione 2×02, Credits: ABC

Lance Hunter, dopo essere stato messo alla prova da Coulson sul campo viene assoldato dallo SHIELD. In questo episodio, però, è forse più importante occuparci delle vecchie conoscenze. Ritroviamo, in uno dei suoi vestiti floreali, Raina che sembra sempre un passo davanti agli altri. Altri non è che il link per introdurci un personaggio di cui abbiamo sentito tanto parlare: il padre di Skye. Non abbiamo avuto la conferma, ma a tutti gli effetti sembra proprio lui. Per il momento, l’uomo ci da un’informazione interessante, l’obelisco è senziente: sceglie cioè chi lasciare in vita e chi uccidere. Raina è una di quelle che viene lasciata in vita ma anche in questo caso non sappiamo ancora quale sia il criterio.

In conclusione Heavy is the Head può essere considerata idealmente la seconda parte della premiere, dove ci vengono introdotte molte delle storyline che verranno via via approfondite e che aprono numerose domande sul destino dei nostri protagonisti e sulle sorti dello SHIELD. Uno dei tantissimi quesiti è: possiamo fidarci delle nuove leve? Considerato quando L’HYDRA sia ramificata e soprattutto considerata la brutta esperienza con Garret io, direi proprio di no!

Guarda qui il promo del prossimo episodio: 2×03 – Making Friends and Influencing People

Agents of SHIELD - 2x02
3
Comments
To Top