fbpx
Marvel's agent of S.H.I.E.L.D.

Agents of SHIELD: Recensione dell’episodio 1×02 – 0-8-4

Iain De Caestecker

Dopo un episodio introduttivo, gli Agents of SHIELD tornano in pista, stavolta con una vera e propria missione. Per fortuna, dato che il primo episodio era stato introduttivo – ed è essere clementi!

Il codice 0-8-4 indica un oggetto di origine sconosciuta. Gli agenti dello SHIELD riceve una segnalazione con questo codice dal Perù, dove all’interno di una piramide Inca viene ritrovato un misterioso oggetto. Qualcosa che contrasta con il luogo e con i tempi in cui è stato scoperto. Il team capitanato da Coulson approda nel paese sudamericano per recuperare l’oggetto e studiarlo, ma tutto non va come previsto. Durante le operazioni di recupero, prima riceveranno la visita dell’esercito locale e poi quella dei ribelli.

Più adrenalina nel secondo episodio di Agents of SHIELD

agents of SHIELD

Recensione episodio 1×02 Agents of SHIELD, Credits: ABC

Il secondo episodio ci chiarisce subito una cosa: SHIELD avrà (almeno per il momento) una forte impronta procedurale con i classici “case of the week”. Preferendo di gran lunga le serie tv con una trama orizzontale, se un procedurale non diventa ridondante e sa intrattenere con un buon ritmo allora riesce ad incontrare anche i miei favori. Certo, ancora siamo soltanto al secondo episodio ed è presto per fare bilanci ma quel che ci ha fatto vedere fino ad ora la serie di Jossh Whedon è un qualcosa di molto promettente.

LEGGI ANCHE: Marvel – Daredevil: Rilasciata su YouTube la sigla di apertura

Chi non ha dimestichezza con i comics o non si è mai ritrovato a vedere un film con i supereroi Marvel avrà probabilmente più di qualche difficoltà a cogliere le varie citazioni e i vari collegamenti che la serie tv presenta. In questo episodio, oltre a fare riferimento ancora una volta all’invasione aliena a New York vista in The Avengers, l’agente Coulson dice che l’ultima volta che hanno ricevuto un codice 0-8-4 è stato quando hanno ritrovato un martello che altro non è che l’arma usata da Thor, oppure quando nel fare le prime analisi all’oggetto misterioso trovato all’interno della piramide lo posizionano come data intorno alla Seconda Guerra Mondiale, il periodo in cui ha visto la luce Capitan America.

Una storia che si sviluppa sempre di più

agents of SHIELD

Recensione episodio 1×02 Agents of SHIELD, Credits: ABC

Convincono anche i personaggi del team SHIELD che risultano essere ben caratterizzati. In particolare suscita molta simpatia Skye, l’ultima recluta del gruppo e una delle scene finali ci fa avanzare più di qualche sospetto sul suo conto. Che le sue capacità informatiche siano sfruttate da qualcuno per colpire dall’interno lo SHIELD? Già in questo episodio abbiamo visto che il loro fortino (l’aereo) non è il massimo dell’invulnerabilità. Traditi dall’esercito peruviano che era stato accolto da Coulson sull’aereo per sfuggire ai ribelli, comincia una versa e propria battaglia adrenalinica che arriverà addirittura a causare una grossa crepa al velivolo.

Se avete spento il televisore appena è comparso il nero a fine episodio, avete fatto male. Come tradizione Marvel vuole, quando tutto sembra essere finito c’è sempre un qualcosa da aggiungere. Niente colpi di scena o cose del genere, ma un inserto per lo più ironico come nel caso di questo episodio. Faccio il bravo e non vi svelo niente però voi promettetemi di recuperare la scena finale. Promesso?

Guarda il trailer del prossimo episodio: 1×03 – “The Asset”

Comments
To Top