Marvel's agent of S.H.I.E.L.D.

Agents of SHIELD: Recensione dell’episodio 1×06 – FZZT

gemma simmons

Puntuale come un’orologio svizzero il nostro leader Joss Whedon ci propone episodi sempre più convincenti a partire dal sesto episodio. È stato così con tutte le sue serie. Con Buffy- The Vampire’s Slayer. Con Angel. Con Firefly. E guarda che roba. Prodotti rimasti nell’immaginario collettivo delle serie tv e della cultura pop americana. Con la sua esperienza in ambito fumettistico non poteva non essere lui alla guida di una serie tv basata sul mondo cinematico della Marvel, che sta davvero conquistando il mondo.

Gli Agenti dello SHIELD e la loro umanità

agents of shield

Agents of SHIELD Recensione episodio 1×06, Credits: ABC

Alcuni hanno criticato Marvel’s Agents of SHIELD per non essere particolarmente emozionante. In tanti, tra noi adepti di Whedon, abbiamo ricordato che le sue serie sono così: ci mettono un po’ a partire. Perché si prende tempo, perché cerca lo spazio giusto per creare una solida piattaforma, fatta non di colpi di scena, ma di sicurezze, di chiarimenti, di cose che diventano familiari. Joss Whedon punta a creare un universo. E in questo caso punta a dare forza a uno spaccato del continuum fantaeroistico Marvel dove però i super-super eroi non ci sono. La sfida è tutta qui. Come fare a evitare che lo spettatore, di fronte ad ogni minaccia, non dica “beh ma perché non chiamano Iron Man?”. Honestly.

Nonostante questo, è già evidente che siamo di fronte a una miniera d’oro. Le citazioni costanti ai lungometraggi, i cameo di attori tratti dagli stessi lungometraggi, i futuri possibili cross-over di cui già si vocifera… non c’è un limite. Questo fa di Agents of SHIELD una enorme promessa e forse è per questo che qualcuno, non trovando il “tutto subito” ci è rimasto male. Dico io: è giusto che sia così. Il “tutto subito” non funziona e in questo caso non sarebbe nemmeno possibile. (Un po’ come io che mi aspetto che nel 2017 faranno un film sulla Civil War… impossibile).

(UPDATE) LEGGI ANCHE: Captain America – Civil War: Recensione del cinecomic della Marvel

Un episodio intenso, pieno di sentimento

agents of shield

Agents of SHIELD Recensione episodio 1×06, Credits: ABC

Questo sesto episodio non delude le aspettative dei seguaci di Whedon. Il ritmo della narrazione è piuttosto sostenuto e quello che inizialmente sembra un normale caso della settimana con un enigma da risolvere si traduce in una grande opportunità drammatica per due personaggi che hanno uno sconfinato potenziale. Fitz e Simmons. Questa coppia di nerd fin troppo amabili è il perfetto contraltare ai muscoli e l’adrenalina del resto del cast. La crisi che coinvolge i due in questa puntata è appassionante, ti tiene sulla sedia e non puoi che farti coinvolgere. Lei ti intenerisce il cuore anche se non vuoi. Un po’ come alle donne i muscoli di Arrow fanno quell’effetto. Diverso, ma ci siamo capiti.

E la storia di Jemma funziona e ti tiene lì fino all’epilogo positivo, con tanto di super scena d’azione che, diciamocelo, è decisamente a livello cinematografico. In questo, è davvero un bel vedere rispetto alle brutture di cose come Once Upon a Time. Siamo al top, da questo punto di vista. Fotografia, regia e soprattutto scenografia ed effetti speciali sono il meglio che si potesse chiedere.

L’episodio, oltre a farci vedere l’aspetto più tenero dei due super scienziati (dai che ci scappa la storia… aspettavamo tutti un bacio alla fine! Adoro che non sia arrivato! Ci tengono sulle spine e fanno bene), propone altri due spunti interessanti. Il primo è sicuramente il modo in cui buona parte dei personaggi si relaziona con Skye, dopo essere stata scoperta nel suo tradimento nei confronti dello S.H.I.E.L.D.

Relazioni sempre più intense ed intrecciate

agents of shield

Agents of SHIELD Recensione episodio 1×06, Credits: ABC

Con Grant che non le dà tregua e Coulson che sta un po’ a metà. Così come è interessante come gli altri prendono in giro Grant, imitandolo, e come lui si riveli a conoscenza dello scherzo. C’è un che di familiare, quel qualcosa che crea quelle relazioni che finiranno per sembrare indissolubili allo spettatore e che Whedon taglierà tra due o tre stagioni facendoci piangere per quindici giorni e mezzo.

LEGGI ANCHE: Inhumans – Prime impressioni sul nuovo prodotto Marvel

Tuttavia, quanto detto fino ad ora non è legato allo sviluppo orizzontale della serie propriamente detto, ovvero l’intreccio narrativo (aldilà delle relazioni). Non si parla della Tidal Wave, non si parla dei cattivoni. Si parla però della salute di Coulson. Piano piano anche lui si rende conto che c’è qualcosa di strano. Che, anche se sta benissimo, si sente diverso. Che, da quando è morto, per quei fatidici 8 secondi che probabilmente 8 secondi non sono stati, qualcosa è cambiato per sempre. A giudicare dall’esito dell’episodio si tratterebbe solamente di un cambiamento “psicologico”, “esistenziale”.

I Fitzsimmons protagonisti indiscussi

agents of shield

Agents of SHIELD Recensione episodio 1×06, Credits: ABC

Eppure abbiamo già intuito, dai vari indizi nei precedenti episodi e dalla faccia che fa May quando parla con l’Agente, che c’è qualcos’altro sotto. E potrebbe essere qualcosa che viene utilizzato come risoluzione della prima stagione (grazie alla verità scoperta sarà Coulson a salvare il mondo) oppure sarà qualcosa che si svelerà nelle stagioni successive.

In ogni caso, mi sta bene. Perché Agents of SHIELD è una miniera d’oro, perché è scritta dal nostro leader Joss Whedon, perché ci sono attori che mi piacciono e sono bravi, perché è fatta dannatamente bene e perché ha dimostrato che inizia ad essere emozionante e coinvolgente anche per chi non fa il salto sulla sedia al solo sentir parlare degli Avengers. Penso che questo FZZT sia il migliore episodio fino ad ora. Nonostante l’apparizione di Nick Fury qualche episodio fa. Per cui, avanti così, agenti. Avanti così.

Guarda qui il promo del prossimo episodio: 1×07 – The Hub

Agents of SHIELD - 1x04 FZZT
  • Emozionante
4.5

Summary

Puntuale come un’orologio svizzero ecco il sesto appassionante episodio! Grazie Joss!

Comments
To Top