fbpx
Recensioni Serie Tv

Black Sails: Recensione dell’episodio 3.03 – XXI

Black Sails è una serie tv che ha esordito un pò in sordina. Si pensava, infatti, che questo telefilm avrebbe semplicemente raccontato in maniera più o meno banale una storia di pirati, mescolando personaggi di fantasia a personalità realmente esistite. Certo, all’inizio si poteva ipotizzare che non fosse fatto male, ma il tema sarebbe comunque stato quello piratesco e quindi adatto maggiormente ad un pubblico di nicchia appassionato al genere e alla storia della pirateria. Per questo, putroppo, credo che questa serie tv sia ancora un pò sottovalutata  dai più come al principio, anche se ormai sta cominciando a prendere piede e a suscitare curiosità in un pubblico sempre più vasto.

Black SailsChi si è approcciato a questo telefilm si è infatti reso conto che non c’è niente di più falso; se Black Sails parte parlando di pirati e la storia ovviamente verte su questo, puntata dopo puntata la serie rivela sempre più quanto sia alta la sua qualità, sotto qualsiasi aspetto: la fotografia è molto bella, regia e sceneggiatura di alto livello, attori molti bravi e sempre in parte e sviluppo della storia realistico, interessante e con molti colpi di scena. Insomma la storia viene raccontata in maniera impeccabile e senza sbavature, tanto da risultare avvincente anche per un non appassionato del genere, e si focalizza sulla psicologia dei personaggi e sui rapporti interpersonali che rendono ancora più vero e profondo ciò che ci viene mostrato.

I primi due episodi di questa terza stagione sono stati abbastanza movimentati e quindi, come è normale che sia, ecco che con la terza puntata si calano molto i ritmi e ci viene mostrato un episodio riflessivo in cui l’introspezione psicologica, l’approfondimento delle dinamiche relazionali e le alleanze la fanno da padrone. Partiamo dal protagonista. Il Capitano Flint e il suo equipaggio sono in mezzo al mare in bonaccia, senza terre vicine a cui approdare. Questo lo costringe a prendere una decisione molto sofferta (ossia razionare il cibo tanto da non dare nulla a chi non è indispensabile) e ad uccidere due membri della ciurma considerati colpevoli di aver rubato del cibo. Ciò, unito a quello che Flint prova dalla morte di Miranda e alle azioni compiute, scatena una serie di considerazioni in Silver e Billy che sono sempre più preoccupati della salute mentale di Flint tanto da pensare di commettere atti estremi; il Capitano è una persona che sa convincere tutti a seguirlo e non ascolta nessuno, ma le sue azioni stanno andando oltre e quindi è necessario che qualcuno prenda il posto di Gates e Black SailsMiranda, persone da lui considerate suoi pari. Silver fa un tentativo estremo confessando il tradimento compiuto riguardo al tesoro dell’Urca, dichiarazione che potrebbe anche portarlo alla morte, ma con cui, invece, conquista la fiducia di Flint. Nello stesso tempo i due si procurano anche del cibo nell’unica scena di azione dell’episodio. Flint dal canto suo si dimostra controllato e padrone di sè, ma in realtà non lo è: ha visioni di Miranda e piange per tutto ciò che sta soffrendo (davvero bravo Toby Stephens in generale, ma nella scena del pianto in particolare).

Gli altri nel frattempo non se la passano meglio. Mentre Max rimane impassibile dimostrandosi molto matura di fronte ad un uomo spregievole, dovendo anche andare a ripescare nel suo passato la ragione per cui non partirà insieme ad Anne, Vane e Rackam (che deve ammettere, come tutti gli altri, di ricercare da sempre l’approvazione di Charles) devono fare i conti con l’imminente arrivo della flotta inglese. Non sanno bene come difendersi perchè non hanno la potenza necessaria, così radunano tutti i capitani e le navi dell’isola per una vera e propria dimostrazione di forza.  Con Flint disperso, arriva in loro soccorso Barbanera. Anche di quest’ultimo vediamo la psicologia. Non avendo figli propri, considera tale Vane con il quale ha un forte legame e che ha cresciuto come pirata, così propone al ragazzo di risolvere la situazione a Nassau e poi di partire con lui. Decisione difficile per Vane che ha molto su cui riflettere e che deve ancora interiorizzare la dichiarazione paterna. Intanto Eleanor dà un buonissimo suggerimento a Rogers che è alle prese con tempi molto stretti per promesse fatte alla Spagna: Hornigold entra a Nassau e conquista l’attenzione e forse l’alleanza di alcuni pirati e capitani dell’isola.

Black SailsInsomma, davvero un ottimo episodio ed un ottimo Black Sails che risulta avvincente ed intenso anche quando è riflessivo anzichè pieno di azione e dove tutto sta al suo posto alla perfezione. Non so cosa succederà dopo la piccola conquista di Hornigold, ma questo è un altro aspetto positivo ed un altro punto a favore del telefilm. Quindi non ci resta altro che andare avanti con la visione per godere di tutte le cose belle che questa serie ci sta proponendo.

Per restare sempre aggiornati su news, immagini e seguire gli episodi vi consigliamo di passare per Black Sails Italy. Ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

Jessica

Innamorata di serie tv fin da piccola quando la Vita Vera illudeva di poter continuare ever after a dedicare tutto il tempo a questa passione, il suo primo amore telefilmico è stata Buffy, che ha dato il via a lunghe ore passate davanti allo schermo, seguita a ruota da Battlestar Galactica, Lost e Fringe. Nel quotidiano invece... sì, ok, lavoro, teatro, sport... ma sempre con la testa alle serie tv!

Articoli correlati

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio