fbpx
12 Monkeys

12 Monkeys: Recensione dell’episodio 1.05 – The Night Room

Cosa definisce il successo di una serie? Quante volte ci siamo posti questa domanda e quante volte siamo stati incapaci di darci una risposta. Purtroppo una grossa parte di potenzialità viene sprecata a causa delle preferenze personali, che quindi precludono una fetta di serie particolarmente interessanti, mentre l’altra viene sacrificata a serie più longeve, più interessanti, con meno elementi ‘già visti’. Ed è un peccato perché, personalmente, ritengo che 12 Monkeys meriti molto più di quello che sta ottenendo. Ero dubbiosa, all’inizio, quando l’ho iniziata perché ‘c’era il tipo di Nikita’ ma mi sono ricreduta e, al momento, è forse tra quelle che attendo con maggior trepidazione. Un vantaggio forse sottovalutato di questa nuova serie sci-fi è la velocità, il ritmo: gli eventi non si estendono in lungo e in largo, facendoci 12monkeys_105_3agognare per mesi la risoluzione di un problema o un mistero, bensì vengono man mano scartati per essere sostituiti con altri, nuovi e più interessanti. Questo fa si che la trama prosegua senza intoppi e che l’interesse, invece che precipitare, continui a crescere ed elevarsi. Sarà abbastanza? Saprà dircelo soltanto il tempo.

Intanto, a prova del fatto che nulla viene lasciato in sospeso, questo episodio ruota intorno alla Night Room che Cole e Cassie avevano cercato per così tanto tempo, la cui posizione era nota soltanto a Jennifer, che nascondeva il mistero del padre dietro la follia quasi auto-indotta. A neanche metà stagione ci ritroviamo nella stanza che pensavamo introvabile, faccia a faccia con quello che ha scatenato il virus che pregiudicherà l’esistenza stessa dell’essere umano nel 2043. Cole e Cassie riescono ad entrare fin troppo facilmente nella struttura e, anche se qualche campanello d’allarme avrebbe dovuto scattare, la bramosia di distruggere il virus una volta per tutte ha la meglio su Cole e lo porta a cadere prigioniero dell’inquietante signore dal cappello da becchino.

La razionalità di Cole è forse una delle cose che più abbiamo imparato ad apprezzare fino ad ora, perché è stato sempre in grado di guardare al quadro generale (tranne quando si tratta di Cassie) e quindi sacrificare qualsiasi cosa pur di proseguire con la 12 Monkeys - Season 1propria missione. Lo dimostra il modo impavido con cui da fuoco al deforme pezzo di tronco umano, portatore del virus, rischiando di finire abbrustolito insieme a Jennifer. Non capisco ancora molti dei comportamenti della figlia di Leland, in particolare l’attaccamento a Cole, che la porta a perdonargli perfino l’assassinio del padre, ma non mi dispiace affatto l’interpretazione di Emily Hampshire, che si è dimostrata un’attrice davvero capace. La pazzia, il modo schivo in cui recita la verità mentre racconta una bugia, ne fanno un’aggiunta eccelsa al cast della serie.

Un punto focale dell’episodio sono gli scheletri: quelli reali e quelli figurati, nascosti negli armadi. Ma gli scheletri non amano restare a lungo negli armadi, bramano di essere scoperti. Ramsey scopre, spinto dai dubbi di Max, la verità sulla dottoressa Jones: immagini raccapriccianti, persone sezionate ed esperimenti su precedenti viaggiatori nel tempo. La consapevolezza ci colpisce come una secchiata d’acqua fredda: Cole non è il primo. Molti prima di lui hanno viaggiato nel tempo e fallito e, perché lui potesse arrivare sano e salvo nel nostro tempo, perché potesse fermare il virus dalla diffusione, perché potesse impedire la morte di buona parte della popolazione del mondo, chissà quanti hanno dovuto soffrire e morire. Cole questo ancora non lo sa ma Ramse sì e viene da chiedersi quanto prima che confessi la verità all’amico – o invece mantenga il segreto della dottoressa, mentendogli.

12monkeys_105_2Altro segreto che riesce a trovare la via verso la luce è la lista, piuttosto lunga se vogliamo, dei poveretti freddati da Cole. L’assassinio di Henri era necessario, ormai l’effetto farfalla – dopo tanti film e serie sui viaggi nel tempo – ce l’ha insegnato. Noi siamo un po’ più comprensivi di Cassandra, tutt’altro che disponibile a perdonare l’uomo che riteneva degno di fiducia. Il rapporto tra Cassie e Cole è qualcosa che è cresciuto, si è evoluto, ma la verità resta una sola: Cole ha rovinato la vita di Cassandra. Va bene che si tratta del destino dell’universo, va bene che c’è in gioco il destino dell’umanità, ma è tutto più semplice da comprendere se visto dall’esterno. Provate ad accettare pacificamente la cosa se fosse la vostra vita a venire completamente rivolta, anche se in nome di un bene superiore: cosa fareste, al suo posto? Chiudereste gli occhi, ignorando il problema, o sacrifichereste tutto – carriera e famiglia in primis – per una missione ai limiti dell’assurdo? Cassandra si è trovata di fronte a questo dilemma e, nel fidarsi di Cole, aveva trovato più semplice accettare tutto quello che aveva 12monkeys_105_1perso. Ora che quella fiducia è in parte scomparsa resta da chiedersi come si comporterà.

Sempre ammesso che i due riescano a rivedersi. Cassandra viene presa in ostaggio, senza troppi complimenti, dall’Uomo Pallido mentre Cole ritorna ad un futuro che nessuno si aspettava: West 7 è in charge della struttura che ospita la macchina che gli permette di viaggiare nel tempo. Le domande sono due: è successo qualcosa nel passato per cambiare il futuro o, più probabilmente, Cole è tornato ad un momento diverso da quello in cui era partito? I viaggi nel tempo non sono una cosa affidabile, in particolare con una macchina danneggiata gravemente nel fuoco incrociato dell’attacco dei West 7. Non ci resta che aspettare e vedere.

Come già detto, trovo la serie fantastica, sotto moltissimi punti di vista, con attori capaci e una trama coinvolgente, scorrevole e per niente banale. Anche se qualcosa mi dice che la serie finirà in quella grossa scatola con su scritto ‘serie con del potenziale che non ce l’hanno fatta’, io continuo a non perdere la speranza. Perché credo che le serie scritte e recitate (mediamente) bene meritino. Soprattutto se coinvolgono il viaggio nel tempo. Soprattutto se non scadono nel banale, benché il rischio sia sempre dietro l’angolo.

Per tutte le informazioni e novità su 12 Mokeys vi consigliamo di passare per 12 Monkeys Italia e Mi nutro di serie tv

Comments
To Top