fbpx
Le Top

10 serie tv che hanno perso una star

Con la morte di Cory Monteith, la serie tv Glee, della Fox,  è diventa l’ultima a perdere un regular. La settimana scorsa è andato in onda il tanto atteso episodio in sua memoria, ‘The Quarterback’, e per l’occasione vi proponiamo una lista di altre serie che hanno prematuramente dovuto dire addio ad una loro star.

CORY MONTEITH, GLEE

article-glee8tvf-2Cominciamo proprio dal beniamino della serie tv musicale della Fox. Cory Monteith, di Glee, è stato trovato morto nella sua stanza d’hotel a Vancouver lo scorso 13 Luglio all’età di 31 anni, stroncato, secondo la recente relazione del medico legale, da un mix letale di eroina e champagne. L’attore canadese conduceva una battaglia per liberarsi dalle dipendenze da quando era diciannovenne ed era da poco reduce da un periodo in rehab, sembrava però che ultimamente le cose stessero migliorando, grazie all’enorme supporto di Lea Michele, la sua compagna, anche lei protagonista in Glee, che, rimasta sola, ha dimostrato grande forza e sensibilità dedicando una canzone all’amato nell’episodio tributo.

JIM DAVIS, DALLAS

Jim Davis, molto conosciuto per la serie televisiva Dallas della CBS, impersonò il patriarca Jock Ewing per quasi tutta la quarta stagione dello show fino alla sua morte per un cancro, il 26 Aprile 1981. I produttori accarezzarono l’idea di sostituirlo con un altro attore, ma realizzarono che il pubblico non avrebbe accettato nessun altro ruolo. Mantennero il suo personaggio vivo, ma off-screen, per i primi 13 episodi della quinta stagione per poi vederlo morire in un incendio aereo sudamericano.

LARRY HAGMAN, DALLAS

Ancora una volta la serie tv Dallas, rinnovata nel 2012 con un sequel dell’omonima originale del 1978, perde un altro membro del cast. Hagman aveva ripreso il suo ruolo, già interpretato negli anni 80, nella serie del 2012 fino alla sua morte per leucemia, il 23 Novembre dello stesso anno, all’età di 81 anni. Il suo personaggio viene fatto apparire in alcuni episodi della seconda stagione e poi è vittima di un misterioso omicidio, reso credibile anche grazie ad alcuni effetti speciali che hanno fatto riapparire l’attore in vecchie sequenze.

NANCY MARCHAND, I SOPRANO

Nancy Marchand, che ha interpretato la matriarca Livia (madre di Tony) ne I Soprano, è morta a 71 anni per un cancro al polmone ed enfisema che la logorava da tempo, il 18 Agosto 2000. In seguito, la morte del suo personaggio è stata scritta nel copione del dramma della HBO per la terza stagione.

ANDY WHITFIELD, SPARTACUS

spartacus

Nel marzo del 2010, durante un controllo di routine, gli viene diagnosticato un linfoma non Hodgkin. L’attore si sottopone immediatamente alle cure necessarie, interrompendo le riprese della serie che lo aveva reso famoso. Nel giugno 2010 dichiara di essere guarito dal tumore, ma nel settembre dello stesso anno ha una ricaduta e abbandona definitivamente il ruolo di Spartacus nell’omonima serie tv. Dopo 18 mesi di malattia Andy muore a Sydney, l’11 settembre 2011, a soli 40 anni. L’attore lascia la moglie Vashti e due figli.

JOHN SPENCER, WEST WING

John Spencer, che impersonava Leo McGarry nella serie tv West Wing, è morto per un attacco di cuore il 16 dicembre 2005, circa un anno dopo che il suo personaggio aveva subito un simile, e quasi mortale, infarto nello show. Un breve messaggio commemorativo di Martin Sheen è stato trasmesso prima di Running Mates, il primo nuovo episodio andato in onda dopo la morte di Spencer. La sua dipartita si riflette con la scomparsa del suo personaggio dall’episodio Election Day andato in onda il 2 aprile 2006.

JERRY ORBACH, LAW & ORDER

Jerome Bernard Orbach è stato noto soprattutto per aver interpretato il detective Lennie Briscoe nella serie Law & Order per undici stagioni, dal 1992 al 2004. Aveva 69 anni ed è morto per un cancro alla prostata il 28 Dicembre 2004, a Manhattan, New York. Tutti i teatri di Broadway esposero un segno di lutto: il più alto riconoscimento che si possa ottenere nel teatro americano, in quanto l’attore aveva interpretato diversi musicals di grande successo.

NICHOLAS COLASANTO, CHEERS

Cheers

Nicholas Colasanto apparve per l’ultima volta nel ruolo di  Coach Pantusso, nella puntata finale della terza stagione. Dopo il decesso dell’attore, venne spiegata la morte del suo personaggio durante la season première della stagione successiva, introducendo quello nuovo di Woody (Woody Harrelson), un suo caro amico di penna, che divenne un personaggio ricorrente nelle stagioni successive.

REDD FOXX, THE ROYAL FAMILY

L’11 ottobre 1991, durante una pausa nella registrazione dello show The Royal Family, Foxx ebbe un infarto mortale sul set. La co-protagonista della serie, Della Reese, e il resto del cast pensavano che stesse scherzando replicando la sua classica gag, nella quale simulava un falso attacco cardiaco, ma questa volta si trattava della realtà. Foxx stramazzò al suolo e non riprese mai più conoscenza. Dopo la sua improvvisa morte, gli sceneggiatori provarono a produrre un reboot con Jackee Harry, a cui venne affidato il ruolo di un parente della neo-vedova Della Reese, ma fu un insuccesso.

FREDDIE PRINZ SR., CHICO AND THE MAN

Dopo il suicidio di Freddie Prinze nel 1977, con un colpo di pistola alla testa, lo show Chico and The Man andò avanti senza il suo Chico. La serie riprese con altri personaggi specificando che Chico era andato in Messico per far visita a suo padre.

Su The Hollywood Reporter la lista completa.

Comments
To Top