A Discovery of Witches

Ysabeau de Clermont: La vera storia del personaggio di A Discovery of Witches

ysabeau de clermont

Il quarto episodio di A Discovery of Witches ha introdotto un personaggio fondamentale nel pantheon vampirico della serie tv. Più nello specifico, abbiamo finalmente incontrato Ysabeau de Clermont, la matriarca della famiglia De Clermont e madre di Matthew. Gli amanti e appassionati della trilogia su carta di Deborah Harkness hanno avuto pensieri contrastanti sull’attrice scelta per interpretare Ysabeau. Alcuni si sono detti entusiasti della partecipazione di Lindsay Duncan, altri hanno storto il naso. Il motivo? Semplice, naturalmente, per chi conosceva già Ysabeau e la sua storia. Meno facile da indovinare per chi non l’avesse ancora letta.

[SPOILER! – DA QUESTO MOMENTO SI FANNO RIFERIMENTO A FATTI ACCADUTI E/O RACCONTATI NEL PRIMO, SECONDO E TERZO LIBRO DELLA SAGA]

La storia di Ysabeau è struggente, emozionante, intensa. Conoscerla significa anche capire come mai Lindsay Duncan è, al tempo stesso, perfetta sullo schermo e imperfetta se relazionata all’idea di Ysabeau che i lettori si erano fatti. Ma andiamo con ordine.

Ysabeau De Clermont, compagna e moglie di Philippe de Clermont

ysabeau de clermont

Credits: Sky One

La storia di Ysabeau inizia con Philippe, il padre di Matthew. Se infatti Matthew ha più di 1500 anni, i suoi genitori hanno vissuto molto più a lungo. Diciamo soltanto che è stato Philippe ad aver inventato il termine pater familias nell’Antica Roma per cercare, neanche troppo ingenuamente, di portare un pò della cultura familiare vampirica nella vita degli esseri umani. Secondo lui sarebbe stato qualcosa che avrebbe potuto giovare alla loro struttura sociale, oltre che educazione in generale.

Il primo motivo per cui è particolarmente difficile immaginare Ysabeau vecchia è perchè è praticamente impossibile immaginare Philippe vecchio. Diana lo descrive come un uomo giovane, affascinante. Un intermezzo tra un eroe greco e una divinità guerriera romana. Per molti aspetti, Philippe può essere considerato quasi una divinità. Una giovane divinità. Zeus nel fior degli anni, per intenderci, non un Priamo nel tramonto della propria esistenza. Non c’è un filo di vecchiaia in Philipppe, nemmeno uno.

LEGGI ANCHE: A Discovery of Witches – Un pilot dalle 872 promesse. La recensione

La scelta di portare su schermo Lindsay Duncan, dunque, non fa che gettare ombra sull’eventuale casting di Philippe per le prossime stagioni: non potrà di certo essere giovane con una moglie sulla cinquantina, no? Phlippe e Ysabeau sono la coppia per eccellezza di A Discovery of Witches, forse persino meglio delineata di Matthew e Diana. Ok, forse l’ho sparata grossa ma vi sfido a dirmi che non li amate anche voi!

Il passato della matriarca de Clermont

ysabeau de clermont

Senza spingerci troppo nei dettagli della blood rage (non penso sia il caso) possiamo iniziare a parlare della trasformazione in vampiro di Ysabeau. Il vampiro che l’ha trasformata era rimasto particolarmente deluso dal fatto che Ysabeau non fosse forte come il resto dei suoi figli (altri vampiri trasformati con il suo sangue, ndr) e per punirla l’aveva rinchiusa in una gabbia perchè servisse da passatempo agli altri.

Ysabeau ha subito violenze ed abusi, da entrambi il padre e i fratelli, sia di carattere fisico che sessuale. Gli altri l’hanno anche usata come manichino su cui esercitarsi per le proprie pratiche omicide, senza aspettarsi che lei potesse sopravvivere.

Sebbene la storia raccontata da Philippe fosse quella di una fanciulla di “grande bellezza” che aveva salvato dalla prigione, la verità è che Ysabeau non era affatto bella quando Philippe l’aveva trovata. Si era rasata i capelli con una conchiglia lasciata cadere da un uccello nella sua gabbia, per far si che i suoi fratelli non potessero usare i suoi capelli per trattenerla. Insomma, aveva ferite e un braccio rotto e diverse ferite sanguinanti. Diciamo pure che fu “amore a prima vista”, anche con tutto lo spargimento di sangue nel mezzo.

Sebbene i soldati di Philippe avessero poi ucciso tutti i fratelli di Ysabeau, Philippe si era rifiutato di lasciarla andare.

Una vita di amore, rispetto e tenerezza per Ysabeau de Clermont

ysabeau de clermont

Credits: Sky One

A differenza dei figli di Philippe – Hugh, Baldwin (si, abbiamo conosciuto anche lui nel quarto episodio di A Discovery of Witches!) e Godfrey – la progenie di linea maschile di Ysabau si ferma con Matthew, che lei ha visto crescere e ha poi trasformato in vampiro. A differenza del rapporto di Diana e Matthew – la cui codipendenza è evidente e forse, a tratti, perfino malsana – Ysabeau e Philippe non avevano paura della distanza e, anzi, certe volte la vedevano come un’occasione per poter risanare la loro relazione. Ysabeau svolgeva diversi compiti per Philippe, incluse missioni di carattere militare o logistico.

LEGGI ANCHE: Teresa Palmer – 10 cose che non sai dell’attrice di A Discovery of Witches

Quando, tuttavia, la sua blood rage sembrava sul punto di avere il sopravvento, spariva. la distanza – di mesi o di anni – serviva ad entrambi Philippe ed Ysabeau per ricordarsi della gioia di stare insieme. Avevano bisogno tanto della vicinanza quanto della distanza per potersi amare, riconoscendo i limiti e le necessità l’uno dell’altra. Cosa che, per esempio, Matthew e Diana non potrebbero mai fare. Dubito che la distanza sia salutare per loro.

Una bellezza fisica invidiabile

ysabeau de clermont

Tre attrici che per il web sarebbero state perfette come Ysabeau de Clermont: Marion Cotillard, Eva Green, Melanie Laurent

Ulteriore prova del fatto che è difficile associare Lindsay Duncan ad Ysabeau de Clermont è il suo rapporto con Diana e lo stesso Matthew. E’ certamente più semplice poter associare la figura materna di Ysabau con una donna più vicina ai 50 (Matthew Goode ha comunque i suoi 40 anni, non dimentichiamolo) che una che ha da poco sfiorato i 30. Eppure è così che appare nel libro. La sua aura materna non viene emanata dalla vecchiaia ma dalla sua saggezza, dal suo porsi con la propria famiglia e la stessa Diana. Sarebbe stato oltremodo interessante poter avere una simile trasposizione anche sullo schermo, lo confesso, anche se mi rendo conto che, probabilmente, visivamente è più “facile” così.

Inoltre Diana è quasi una coetanea di Ysabeau. Ricordiamo tutti la scena di A Book of Life in cui ha attraversato furiosa un ristorante londinese, trascinando dietro Diana, e urlando “fate passare mia figlia!”. In quell’occasione un’imbarazzata Diana aveva cercato di spiegare ai commensali che si trattava della sua matrigna, che suo padre si era risposato con una donna più giovane e sciocchezze simili. Era stata una scena divertente, esilarante. Naturalmente nulla che possa essere replicato adesso per A Discovery of Witches.

LEGGI ANCHE: 8 libri rovinati da film, fantasy e magici: Da Eragorn a Vampire Academy

I vantaggi del casting di Lindsey Duncan

ysabeau de clermont

Credits: Sky One

Lo confesso, riesco a capire alcuni dei vantaggi di avere un’attrice come Lindsey Duncan nel cast. Eppure non riesco a convincermi che questi vantaggi superino quelli che avremmo potuto avere con un’attrice vicina all’età di Ysabeau de Clermont nei libri. Come già accennato prima, una donna che abbia anche l’età di una donna in grado di essere davvero la madre di Matthew aiuta lo spettatore. Un novizio che non ha avuto un’iniziazione su pagina alla trilogia di All Souls è forse più portato a identificare Ysabeau come madre se ha quell’età, non se ha trent’anni.

Certo restano i capelli biondi (nel libro è anche molto snella e dagli occhi verdi, ndr) ed il suo portamento regale; resta il suo affetto nei confronti di Matthew e l’aura di potenza che emana con un singolo sguardo. La giustificazione di Deborah Harkness, dopotutto, è stata proprio questa: ha visto in LIndsey Duncan la sua Ysabeau – solo di qualche anno più anziana.

Nel bene o nel male, il personaggio di Ysabeau de Clermont è straordinario e non vedo l’or13a di scoprire la sua evoluzione in questa e nelle prossime stagioni di A Discovery of Witches. Non resta che capire chi sceglieranno per il (povero) Philippe… qualcuno ha detto Brad Pitt?

Comments
To Top