News Serie TV

Weekly TV Rating: top e flop. Primo cancellato nei broadcast, altri in arrivo. Molte novità

I network iniziano a prendere decisioni, anche se la maggior parte sembra positiva, iniziano ad arrivare anche le prime negative. Abbiamo il primo show cancellato della stagione; il premio meno ambito dell’anno se lo guadagna lo sfortunato Manhattan Love Story e la ABC si conferma campionessa di velocità. Infatti, oltre a questa cancellazione molti show ricevono episodi aggiuntivi, dandoci una panoramica di cosa va bene in ABC e cosa no, ossia, il canale Disney approva la serata Shonda, il mercoledì comedy, la tranquillità di Castle e le storie fatte in casa di OUaT. Il resto è pericolante, specie il martedì. Perchè se MLS va subito fuori palinsesto, il suo slot viene preso da Selfie, ossia: 2 episodi di Selfie a settimana, lo finiamo prima, a Natale tutti a casa. Seconda cancellazione de facto. La terza sarà Forever e presumo sempre prima di Natale.

Anche in CBS qualcosa va storto e gli episodi di CSI vengono ridotti da 22 a 18. Che sia il definitivo tramonto del longevo brand? Probabile. Stagioni pieni in CW invece per Jane the Virgin e The Flash, nessuna sorpresa in questo caso, i prodotti navigano acque per  ora sicure. La Fox continua ad essere un buco nero e l’ordine di 4 script aggiuntivi per Red Band Society è (come la settimana scorsa lo è stato per Selfie, MLS e Forever) prodromo della cancellazione. 

Sul via cavo ci sono novità positive e negative: Z Nation, per gli amanti del genere zombie trash (molto trash, pure troppo) è stato rinnovato da SyFy per una seconda stagione, mentre The Bridge, prodotto di nicchia ma interessante, viene cancellato da FX. 

Andiamo a vedere i dati come al solito, canale per canale:

ABC

modernfamily Weekly TV Rating: top e flop. Cancellazioni, semicancellazioni e zombie che spaccano tutto

I top della settimana:
Once Upon a Time 2,7 (=)
Castle 1,5 (-0,4)
The Goldbergs 2,3 (=)
The Middle 2,1 (=)
Modern Family
 3,4 (=)
Balsk-Ish 2,4 (-0,1)
Grey’s Anatomy
 2,5 (+0,1)
Scandal 3,0 (+0,1)
How to Get Away with Murder 3,0 (+0,2)

In mezzo al guado:
Resurrection 1,4 (-0,1)
Agents of SHIELD
 1,6 (-0,1)
Nashville 1,4 (+0,1)
Cristela 1,0 (-0,2) 
Last Man Standing 1,1 (-0,2)

I flop:
Revenge 1,3 (+0,1)
Forever
 1,2 (+0,1)
Manhattan Love Story 0,7 (-0,2) CANCELLATO
Selfie 1,1 (+0,1)

Come visto sopra, per tutti i programmi di “successo” non ci sono grossi dubbi sul rinnovo; forse l’unico è The Middle, perché è l’anello debole della serata e sempre che si voglia inserire qualcosa di nuovo e fresco nella prossima stagione. L’unico non “successo” ad essere tranquillo è sempre Nashville per questioni di syndication e per la sua forte presa sulla nicchia Country. Agents of SHIELD rischia, soprattutto perché la pessima serata in cui è inserito lo sta affossando. Bisognerebbe trovargli compagni migliori o spostarlo in posti più adatti. Resurrection va male ma la probabile chiusura di Revenge a fine stagione gli fa guardare il futuro con un po’ di ottimismo (non moltissimo, ma meglio di niente). 

CBS

the big ban theory Weekly TV Rating: top e flop. Cancellazioni, semicancellazioni e zombie che spaccano tutto

I top:
Scorpion 2,4 (=)
The Big Bang Theory 4,6 (+0,1)
The Millers 2,1
NCIS
 2.4 (-0,1)
NCIS: New Orleans 2,4 (+0,2)
Criminal Minds 2,5 (+0,1)

In mezzo al guado:
Madame Secretary 1,5 (+0,1)
NCIS Los Angeles
 1,7 (+0,1)
Person of Interest 1,5 (=)
Stalker 1,7 (=) 

I flop:
The Good Wife 1,4 (+0,1)
CSI 1,4 (=)
Hawaii Five-O 1,1 (-0,1)
Blue Bloods 1,3 (+0,1)

A parte il sopra citato taglio di episodi per CSI, e il ritorno di The Millers con un 2,1 che è decente ma niente di più, le poche novità di CBS sono più di costume, con il nuovo NCIS New Orleans che pareggia gli spettatori della serie madre e con Blue Blppds che supera il suo compagno di serata Hawaii Five-O che sembra sulla strada del declino. Rimane comunque il fatto che tolti TBBT e un paio di crime, a CBS non resta molta roba in mano e non sembrano esserci novità degne di nota. 

CW

the flash tv series Weekly TV Rating: top e flop. Cancellazioni, semicancellazioni e zombie che spaccano tutto

I top:
The Originals 0,6 (-0,1)
Jane The Virgin 0,5 (-0,1)
The Flash 1,5 (-0,2)
Supernatural 0,9 (-0,1)
Arrow 0,9 (+0,1)

In mezzo al guado:
The Vampire Diaries 0,8 (-0,1)

I flop:
The 100 0,5
Reign
 0,5 (+0,1)

Qualche lieve calo ma non preoccupante in casa CW, con l’eccezzione di The Vampire Diaries che ormai ha ascolti non più riconoscibili rispetto al passato e una leggera ripresa invece per The Arrow. Flash continua a scendere ma anche se perdesse un altro mezzo punto non sarebbe in pericolo lo stesso. Il lunedì cala ma sta su numeri più che buoni per CW. Bruttino invece l’esordio per The 100 che va ad affiancare Reign nel novero dei programmi a rischio cancellazione. 

Fox

brooklyn nine nine

I top:

Brooklyn Nine-Nine 2,5 (+0,3)
Gotham 2,3 (-0,1)

In mezzo al guado:
Sleepy Hollow 1.8 (+0,1)
Bones (in pausa)

I flop:
Mulaney 1,0 (-0,1)
The Mindy Project (in pausa)
New Girl (in pausa)
Red Band Society (in pausa)
Gracepoint 0,8 (=)

Molti programmi di Fox sono in pausa per via delle World Series di baseball, che sono una boccata d’aria fresca per l’asfitica Fox, quindi le considerazioni rimangono un po’ quelle della scorsa settimana. Tra l’altro Brooklyn Nine Nine diventa il programma (scripted) di punta del canale e questo la dice lunga sullo stato di salute. Si resta in attesa delle cancellazioni di Mulaney, Red Band Society e Gracepoint (anche se ci diranno che non è cancellato, era una miniserie… certo, ma l’originale inglese una seconda stagione ce l’avrà e se fosse andato bene in USA pure Gracepoint l’avrebbe avuta). 

NBC

blacklist Weekly TV Rating: top e flop. Cancellazioni, semicancellazioni e zombie che spaccano tutto

I top:
The Blacklist 2,4 (-0,4)
Chicago Fire 1,9 (=)
Marry Me 1,8 (-0,5)
Grimm 1,5
Constantine 1,4 

In mezzo al guado:
Abouot a boy 1,4 (-0,3)
Law and Order SVU
 1,6 (-0,1)
Chicago P.D. 1,5 (-0,1)

I flop:
The Mistery of Laura 1,3 (-0,1)
Parenthood 1,2 (-0,1)
A to Z 0,9 (-0,1)
Bad Judge 1,0 (-0,2)

Calo naturale dopo il pilot/premiere per Marry me e About a Boy con la prima che comunque mantiene livelli decorosi e non è poca cosa per una commedia romantica in questo 2014. Infatti, oltre al giàcancellato MLS di ABC anche A to Z della stessa NBC si prepara a fare la stessa fine. 2 romantiche su 3 al macero, non c’è male. Ottimi gli esordi di Grimm e Constantine che dominano il venerdì. Per il secondo chiaramente c’era l’effetto “curiosità” (anche se il pilot era in giro già da un pezzo) e vedremo nelle prossime settimane se perderà poco e quindi si meriterà il rinnovo o se farà la fine di Dracula.

Solita attesa della cancellazione ufficiale per i deludenti A to Z e Bad Judge con The Mistery of Laura che non dovrebbe tardare troppo a raggiungerli. 

Eye on Cable

The Walking Dead Season 5 Comic Con Weekly TV Rating: top e flop. Cancellazioni, semicancellazioni e zombie che spaccano tutto

The Walking Dead continua a dominare con comunque il classico calo post premiere (perde un punto e si assesta a 7.7 ma è nella logica delle cose). American Horror Story, si assesta su un livello standard di 2,2 e sembra che vada più che bene così, come hanno raggiunto la pace dei sensi le stagioni conclusive di Sons of Anarchy (2,3) e Boardwalk Empire (0,8).

Z Nation col suo 0,5 si porta a casa il rinnovo mentre sempre in SyFy Haven continua a navigare in acque infide (0,3). Homeland (0,5) e The Affair (0,2) recuperano un punto ma continuano a restare di nicchia, così come Awkward (0,6) ma che comunque ha una strada definita (rinnovo e poi chiusura alla prossima stagione). Come detto in apertura, tra i non in onda, The Bridge, purtroppo, ci saluta definitivamente

Legenda: in rosso le serie a rischio cancellazione anticipata o a fine stagione (o all’ultima stagione), in verde le serie probabilmente rinnovate, in arancione le serie in bilico, in blu le serie già rinnovate. I dati del venerdì e sabato della cable tv si riferiscono alla settimana precedente.

Cosa sono i rating? quelli che esponiamo qui sono semplicemente la percentuale di pubblico americana tra i 18/49 anni che guarda un determinato show, ossia la percentuale di persone nella fascia di età che spende e che interessa ai pubblicitari che sono quelli che danno alle tv i soldi per fare gli show. Certo, non sempre questo è il dato più importante: ci sono canali che puntano ad altre fasce d’età (CW, ABC Family) o sono non supportati da pubblicità (Showtime, HBO) ma vivono sugli abbonamenti. Per non complicarci troppo la vita, comunque ci limitiamo a questo dato indicativo

Fonti: Tvbythenumber, Thefutoncritic, EN Wiki

Comments
To Top