News Serie TV

Vanity Fair ITV: Trailer, foto e tutto quello che c’è da sapere sulla serie tv

Orfana ormai da qualche anno del suo drama di punta, Downton Abbey, il canale inglese si lancia in una nuova produzione. Si tratta dell’adattamento del romanzo di William Makepeace Trackeray pubblicato mensilmente dal 1847 al 1848 in 20 “puntate”. Vanity Fair ITV (o, se preferite il titolo italiano, Fiera della Vanità) è la serie tv in costume di cui gli inglesi (ma anche noi) avevano davvero bisogno.

Se pensiamo alle ultime produzioni in costume, non tutte sono degne di nota, anzi alcune sono particolarmente carenti sotto vari aspetti. L’ultima grande produzione inglese è stata quella del 2016 con Lily James ed Edward Norton: Guerra e Pace. Un fiasco, almeno secondo la critica. Ecco perchè il binomico Vanity Fair e ITV dovrebbe far ben sperare. Il romanzo non ha visto adattamenti televisivi dai tempi di Reese Witherspoon nel 2004. Anche allora, sebbene l’intervento finale di Julian Fellowes sullo script, il film non ha avuto il successo sperato. Magari questo sarà il rovescio della medaglia.

Trama e cast

vanity fair itv

Credits: ITV/Amazon Studios

“Their world. Her rules.”

Recita così il poster promozionale di Vanity Fair ITV, produzione congiunta del canale inglese ITV e degli Amazon Studios. La serie tv segue le vicende di Becky Sharp (Olivia Cooke) mentre cerca di integrarsi nell’insidiosa realtà della nobiltà londinese. Non si tratta di un’eroina, come i tipici romanzi di Jane Austen ci hanno insegnato ad apprezzare, ma di una donna senza scrupoli, l’anti-eroina che sempre più spesso guida le fila delle serie tv e dei racconti dell’epoca moderna. Al suo fianco, tra i principali protagonisti, nei panni di Amelia Sedley l’attrice britannica Claudia Jesse e Tom Bateman (Giuliano nella serie tv Da Vinci’s Demons) in quelli di Rawden Crawley.

LEGGI ANCHE: Downton Abbey – Il film si farà! Qui tutti i dettagli

Nel cast della serie tv altri nomi noti come Johnny Flynn, Simon Russell Beale, Martin Clunes, David Fynn e Anthony Head. Damien Timmer, produttore esecutivo di Vanity Fair ITV, ha specificato che Si tratta di una corsa sulle montagne russe e abbiamo messo insieme un cast davvero di livello per far giustizia alla storia. Si parte con star come Johnny Flynn e Tom Bateman fino a leggende del palcoscenico teatrale come Simon Russell Beale e altre patriottiche come Suranne Jones e Martin Clunes. Tutti orbitano intorno ad Olivia Cookie nei panni dell’irresistibile Becky.”

Vanity Fair ITV: Trailer e data d’uscita

vanity fair itv

Credits: ITV/Amazon Studios

La serie tv in sette episodi con protagonista Olivia Cooke (Bates Motel) nei panni di Becky Sharp arriverà ad inizio settembre. Nello specifico, il primo episodio andrà in onda la sera di domenica 2 settembre sul canale ITV. Grazie al trailer abbiamo già un’idea abbastanza chiara sui personaggi che vedremo nell’adattamento televisivo. Si tratta degli stessi che hanno già illuminato lo schermo per il primo adattamento cinematografico del romanzo. Come ha detto anche Damien Timmer, tutto ruota intorno a Becky. Si tratta del suo modo di vivere la vita, di guardare il mondo, di non accettare le sconfitte e prendere anche strade poco ortodosse per riuscire a raggiungere i propri obiettivi.

LEGGI ANCHE: Mr. Sunshine – ll drama coreano Netflix è il period drama da recuperare subito

Dal trailer possiamo vedere i meravigliosi abiti dell’era napoleonica e ambientazioni fiabesche. Sappiamo che le riprese sono state effettuate tra Gran Bretagna e Ungheria. Tra le location troviamo infatti, oltre alla capitale Budapest, anche Londra e alcune location della campagna britannica.

Al timone c’è Mammoth Screen, la stessa casa di produzione che ha già donato al pubblico entrambi Victoria e Poldark. Lo script è stato firmato da Gwyneth Hughes mentre dietro la macchina da presa troviamo James Strong.

Cosa potrebbe (non) andare storto?

vanity fair itv

Credits: ITV/Amazon Studios

Le potenzialità per il successo di Vanity Fair ITV ci sono tutti. Si tratta al contempo di una produzione di poche pretese ma di grandissimo potenziale. C’è un cast variegato, che si è specializzato in entrambi sceneggiati televisivi e teatrali, c’è un pò di Gran Bretagna e un pò di America, il che non guasta. Olivia Cooke, che ha recentemente avuto modo di lavorare con Steven Spielberg per il suo Ready Player One, ha già conquistato il pubblico con il suo ruolo in Bates Motel. Lo stesso si può dire di Tom Bateman, il cui ruolo in Da Vinci’s Demons è stato particolarmente amato dal pubblico.

Come ha dimostrato Guerra e Pace, tuttavia, non sempre un grande cast e un grande budget fanno Natale. Questo vuol semplicemente dire che tutti questi elementi brillanti potrebbero non essere abbastanza. Se infatti la sceneggiatura per il film del 2004 era di Julian Fellowes (qualcuno ha detto Downton Abbey? Ah si, l’ho detto io) qui abbiamo la penna di Gwyneth Hughes. Certo, ha già lavorato sia nell’ambito della produzione che della sceneggiatura, ma il livello e spesso il genere non erano di certo quelli di un’Inghilterra del 1848.

Nel complesso, però, bisogna sperare che Vanity Fair ITV sia davvero all’altezza. Si tratta di una mini-serie, una la cui conclusione non necessariamente farà nascere guerre puniche su eventuali rinnovi. Potrebbe essere un bene, potrebbe trattarsi di un esperimento, puro e semplice, il cui esito non darà dolori ad ITV, nel caso in cui risultasse fallimentare. Se, invece, dovesse dimostrarsi degno, tanto di guadagnato!

Fonte: Vogue.uk, Radiotimes.com

Comments
To Top