Le Top

Villain e dintorni: I 25 cattivi delle serie tv più odiati di tutti i tempi

Ormai si sa: sono i villain che fanno di una serie TV una serie TV come si deve. Perché non c’è niente di meglio che mettere in evidenza i pregi di un protagonista se non affiancargli un cattivo d’eccezione. Ma non un cattivo qualsiasi: uno che abbia delle ragioni, che pensi razionalmente e sappia, almeno in parte, affascinare lo spettatore. Tanto da fargli persino dubitare per quale fazione tenda l’ago della bilancia. Il bene o il male?

Nel corso della storia ci sono stati tanti, tantissimi villain che si sono distinti per la loro cattiveria e le loro gesta. Tuttavia, data la crescente quantità di serie tv in circolazione, ci siamo sentiti in dovere di riproporre la nostra top, aggiornandola con quale villain che è entrato in classifica negli ultimi anni. Quali sono, dunque, i cattivi delle serie tv più famosi?

Ecco una carrellata dei 25 villain più odiati dal pubblico di tutti i tempi!

LEGGI ANCHE: Top 10 dei film che avrebbero meritato il terzo capitolo

1. Cylons – Battlestar Galactica

villain battlestar galactica

La caratteristica forse più interessante di un cattivo è il reinventarsi. Quando riusciamo a scorgere non uno ma tanti diversi livelli della perfidia di un villain ci sentiamo non solo più completi ma anche più coinvolti nella serie tv che abbiamo davanti. Ecco perchè i vari volti dei Cylons in Battlestar Galactica sono sempre stati così affascinanti. Dal personaggio di Tricia Helfer (recentemente vista in Lucifer) fino a quello interpretato da Lucy Lawless in personaogni personificazione dei Cylons è stata migliore, più intrigante della precedente.

In fondo, è proprio questo a rendere i Cylons così essenziali nella storia della serie tv. Così intriganti – e spaventosi, perchè no?

2. Walter White –Breaking Bad

villain breaking bad

Credits: AMC

Ci sono tante definizioni per il personaggio interpretato da Bryan Cranston: brillante, intraprendente, determinato, geniale. Malefico, perchè no? Cattivo, egoista, burbero. Sono aggettivi altrettanto adatti per descrivere il personaggio del professore trasformatosi prima in produttore e poi spacciatore di sostanze stupefacenti. Impossibile non tifare per lui ma impossibile non condannare molte, moltissime delle sue scelte, soprattutto nelle ultime, burrascose stagioni di Breaking Bad.

Quello che tuttavia gli stessi produttori non hanno potuto fare a meno di apprezzare nel personaggio di Walter White è stata la sua umanità. Nonostante sia facilmente catalogabile come villain, il suo lato di padre e marito e amico ha reso praticamente impossibile non appassionarsi alle sue vicende. Le sue vittorie e le sue sconfitte.

3. Jack Black Randall – Outlander

villain outlander

Credit: STARZ

Ci sono diversi livelli di malvagità e sadismo. Ma nessuno ha raggiunto le vette del villain noto come capitano Jack Black Randall interpretato da Tobias Menzies nel drama storico tratto dai libri di Diana Gabaldon. L’antagonista di Outlander, che ha influito in maniera drastica sia sulla vita di Claire (Caitriona Balfe) che su quella del povero Jamie (Sam Heughan), non ha dovuto sforzarsi poi tanto per farsi odiare. Ci sono bastati pochissimi episodi per inquadrarlo. Il resto l’hanno fatto episodi come quello dell’abuso di Jamie o del duello in Francia. Magistrale interpretazione da parte di Menzies, davvero magistrale.

LEGGI ANCHE: Outlander – Spoiler e curiosità sulla quarta stagione della serie tv

4. Stiles-Nogitsune – Teen Wolf

villain teen wolf

Credits: MTV

Introdurre una nuova mitologia in una serie tv può essere un grande pregio o, anche, un difetto. Per Supernatural, introdurre la mitologia legata agli angeli è stato uno step fondamentale. Lo stesso si può dire per Teen Wolf. Sfruttare la mitologia giapponese e quindi trasformare uno dei personaggi più amati in un villain d’eccezione è stata una mossa straordinaria. E’ stata, inoltre, l’opportunità giusta per sfruttare il grande talento di Dylan O’Brien. L’attore che interpreta Stiles è sempre stato straordinario ma nei panni del Nogitsune è stato molto di più: è stato magistrale.

Interpretare entrambi il nerd impacciato e un killer spietato ha senz’altro messo O’Brien in un’altra categoria rispetto ai suoi colleghi. Al contempo, ha resto il suo Nogitsune uno (se non il) villain più memorabile della storia di Teen Wolf. 

5. Trinity Killer/Arthur Mitchell – Dexter

villain dexter

Credits: Showtime

Dopo la stagione d’esordio, la migliore e ultima buona annata di Dexter si lega indissolubilmente a lui: il Trinity Killer aka Arthur Mitchell (John Lithgow). Villain dall’apparente aria inoffensiva e altruistica, nasconde in realtà i suoi mostri. I traumi giovanili si celano dietro a questa apparenza da nonno gentile, in grado di ammaliare le sue vittime e ucciderle, con una cadenza annuale. Tre vittime ogni anno.

John Lithgow, che l’anno scorso ha dimostrato (ancora una volta) la sua bravura grazie al ruolo di Churchill in The Crown, aveva già dato prova della miriade di sfumature della sua recitazione con il personaggio di Arthur Mitchell. Un personaggio al cui fascino nemmeno Dexter (Michael C. Hall) riesce a resistere.

6. Cole / Beltazor – Charmed

villain streghe

Non capita tutti i giorni di innamorarsi perdutamente di un demone. Non capita nemmeno tanto spesso di tifare per quella storia d’amore tra strega e demone che, inevitabilmente, finirà con il dissolversi in rovina. Eppure Cole (Julian McMahon) è stato quel manipolatore bugiardo in cui molte donne hanno rivisto il proprio ex. Un villain dal fascino irresistibile, con quella tossica dipendenza che impedisce di lasciarlo andare una volta per tutte. E’ capitolata Phoebe (Alyssa Milano), siamo capitolate tutte noi, ma alla fine il bene ha trionfato e una bella pozioncina l’ha messo a nanna una volta per tutte.

Ah, vorrei averla io una pozione per incenerire il mio ex!

LEGGI ANCHE: Il reboot di Charmed – Streghe: Tutto quello che sappiamo, dal cast alla trama

7. Joffrey Baratheon – Game of Thrones

villain game of thrones

Credits: HBO

Durante un’intervista, l’attore che interpreta il primogenito Baratheon (ehm-Lannister-ehm), Jack Gleeson, ha affermato che, più spesso di quanto gli piaccia ammettere, le persone, soprattutto bambini, lo riconoscono per strada. In questa sfortunata circostanza ammettono di odiarlo sul serio. In un certo senso è un vero è proprio complimento: vuol dire che il villain di Joffrey è tanto ben costruito e recitato da suscitare l’istintivo odio del pubblico.

Joffrey Baratheon è davvero un ragazzino viziato, con una corona in testa, a cui il potere ha dato alla testa. Per fortuna che la testa sia poi scoppiata poco dopo le sue nozze con la bella Margaery (Natalie Dormer). Ci ha pensato nonna Olenna – che gli dei l’abbiano in gloria!

8. Hannibal Lecter – Hannibal

villain hannibal lecter

Rivelazione inattesa, senza ombra di dubbio, è la serie che ha per protagonista Hugh Dancy e Mads Mikkelsen, quest’ultimo nei panni dello psicologo Hannibal. La sottile e deliziosa melodia di quest’uomo, così calmo e controllato, è stato quasi terapeutica (non dovrebbe sfuggirvi l’ironia di questa frase).

L’Hannibal Lecter di Mikkelsen è stato tutto quello che uno psicopatico come si rispetti avrebbe dovuto essere. E’ stato razionale ma folle, bello ma incredibilmente intimidatorio. Se c’è qualcosa che avremmo potuto cambiare in Lecter sarebbe stato il numero di episodio in cui l’abbiamo “gustano”: avremmo preferito stagione in più!

9. Sylar – Heroes

villain sylar heroes

Sebbene il recente sequel di Heroes abbia messo a rischio l’eredità di questa meravigliosa e complessa serie tv, resta da dire che Sylar (Zachary Quinto) non ha mai vacillato. La sua eredità in quanto uno dei villain più temibili, oriati e perfidi della storia dell serie tv resta. Dapprima una figura fumosa ma incredibilmente potente, poi un personaggio delineato nella sua pazzia e nella semi-funzionalità con Elle (Kristen Bell). Del resto, senza Sylar non ci sarebbe mai stata la famosa “Save the cheerleader, save the World“.

Ah, che bei tempi erano nell’ormai lontana prima stagione di Heroes! Sylar scoperchiava teste, uccideva gente. Ma vi ricordate l’hype per la bomba che avrebbe fatto saltare New York?

10. Legend of the Seeker – Lord Rahl

villain legend of the seeker

Ci sono cancellazioni che non fanno semplicemente male ma, come sappiamo, feriscono. E’ stato il caso della serie tv conclusasi dopo sole due stagioni e nota come Legend of the Seeker – in italiano Spada della Verità. Se c’è una cosa in cui la serie tv tratta dai libri di Terry Goodkind ha sicuramente brillato (purtroppo non parliamo di ascolti) è stata la capacità di creare un villain d’accezione. Lord Rahl – che no, non è lo stesso elfo che ha combattuto al Fosso di Helm guidanno l’esercito elfico – ha lottato duramente per sconfiggere il Cercatore. Tanto da diventare, dopo poco, uno dei personaggi più interessanti della serie tv.

Sebbene si faccia fatica a definirlo davvero “perfido”, possiamo affermare tranquillamente che Lord Rahl e il personaggio di Craig Parker hanno fatto centro.

11. Ben Linus – LOST

villain ben linus

Chiunque si sia perso Lost, a mio parere, ha perso una significativa fetta della storia televisiva. Tra alti e bassi, il villain più significativo della storia è stato sicuramente Ben Linus (Michael Emereson). Per certi versi, l’apparentemente innocuo Linus potrebbe essere paragonato al Governatore. Molte sono infatti le analogie tra i due personaggi, introdotti in maniera quasi benigna per poi rivelare la propria natura doppiogiochista.

Un carattere complesso e ambivalente quello di Linus, con inganni sottili (altro che sparare, senza preavviso o riflessione, su una folla)! Aveva la ferrea capacità di restare forte davanti alle minacce più gravi. Basta ricordarsi di quando, impassibile, assistette alla morte della figlia. Non una morte effettiva, come si sarebbe poi scoperto, ma lui questo non lo sapeva mica!

LEGGI ANCHE: Lost – Le 60 + 1 cose che (forse) non sapete della serie tv

12. Shadow King – Legion

villain shadow king

Credits: FX

Qual è il volto dei nostri incubi? Cosa ci tiene svegli la notte, chi è il mostro sotto il letto? Lo Shadow King di Legion è letteralmente il volto della paura. Introdotto come il mostro che ha ossessionato e terrorizzato il protagonista, David (Dan Stevens), ma anche controparte della divertente e leggermente pazza Lenny interpretata da Aubrey Plaza, il mondo di Legion non potrebbe essere davvero completo senza lo Shadow King. Un villain che introduce nella serie tv, costola del mondo Marvel e X-Men, il rosso e il nero e l’ansiolitica musichetta da “fuggite, sciocchi!”. Quando si dice fare un villain “per bene”.

13. Rowan Pope – Scandal

villain rowan pope

Credits: ABC

I rapporti familiari non sono mai semplici. Soprattutto se ti chiami Olivia Pope (Kerry Washington) e soprattutto se sei una delle protagoniste dell’universo targato Shonda Rhimes. In Scandal Rowan Pope (Joe Morton) non è soltanto il padre peggiore che si possa desiderare. Come se non fosse abbastanza, è anche una mente del crimine a capo di un’organizzazione segreta di super spie e assassini. Un’organizzazione che non ha avuto riserve nell’utilizzare per influenzare la vita di sua figlia, nonchè quella del presidente degli Stati Uniti.

Sebbene la fragilità del rapporto tra Rowan e Olivia sia messa più volte in primo piano, e la madre di lei abbia altrettante colpe, non è possibile pensare a Rowan se non come ad un super villain d’eccezione. In fondo, a parte [SPOILER] il salvataggio di Quinn, che altri pregi ha avuto?

14. Zoom – The Flash

villain zoom flash

Credits: The CW

Non sempre The Flash brilla per originalità. Se tuttavia va riconosciuto un merito alla serie tv tratta dai fumetti DC e senz’altro l‘importanza degli antagonisti e la miriade di sfaccettature loro affidata. Basti pensare a Zoom. Alias di Hunter Zolomon, assassino di Terra-2, Zoom è uno dei principali antagonisti della seconda stagione della serie tv incentrata sul velocista Barry Allen (Gran Gustin). La caratteristica di Zoom, oltre la struttura effettivamente spaventosa del suo costume e della voce-alla-batman, è stata quella di provare un odio viscerale verso il protagonista. Se spesso cerchiamo dell’umanità nei villain, stavolta è stata l’assenza di umanità a dare a Zoom la sua caratterizzazione.

E poi, ha anche ingannato Caitlin (Danielle Panabaker). Insomma, come possiamo non odiarlo, dico bene?

15. Ramsey Bolton – Game of Thrones

villain ramsey bolton

Credits: HBO

Per una serie tv come Game of Thrones sembrava impossibile non citare entrambi i suoi antagonisti principali. Perchè Joffrey potrà essere stato l’antipasto, ma il male vero, quello autentico, è arrivato solo un pelino più tardi. Mi riferisco a Ramsey Bolton (Iwan Rheon) e alla sua magistrale interpretazione. Male incarnato, per alcuni, mangiatore di salsicce per altri, il figlio del primo traditore degli Stark è riuscito dove molti altri avevano fallito. Ha conquistato Winterfell, ha messo in ginocchio di Greyjoy (non che ci volesse molto). Ha sposato Sansa Lannister-Stark e con lei ha tenuto in pugno il Nord per più tempo per cui ci piaccia ricordare.

Poi, però, è arrivato Jon Snow (Kit Harrington) e, dopo una memorabile battaglia nota come La Battaglia dei Bastardi, gli abbiamo definitivamente detto addio. Grazie Sansa!

16. Victoria Grayson – Revenge

villain victoria grayson

Credits: ABC

Come attribuisci il titolo di “villain dell’anno” in una serie in cui ogni buon senso e razionalità è andata a farsi benedire? Persone che rovinano la vita degli altri per vendetta, si sposano per vendetta, bruciano case per vendetta… sono definiti “buoni”; persone che, invece, dubitano delle persone sopra citate, e tentano in tutti i modi di sabotare il matrimonio dei propri figli sono… cos’è che stavo dicendo, scusate? Questo mix di trash e di nonsense mi ha un pò gettato in confusione. Del resto, sfido chiunque a non impazzire con una trama come quella di Revenge. Ah, ci manchi da impazzire Victoria!

La regina degli Hamptons era di classe, sapeva rigirare la frittata in qualsiasi occasione ed è stata l’avversaria numero uno di Amanga/Emily (Emily van Camp), tenendo testa alla sua rivale per più di una lunga, lunghissima stagione. Chapeau!

LEGGI ANCHE: Revenge – Tutte le cose che (probabilmente) non sapete della serie tv 

17. Moriarty Holmes – Sherlock

villain sherlock moriarty

Credits: BBC One

Non ci sono dubbi su quanto Sherlock abbia influito sul pubblico della nostra generazione. Malgrado stagioni brevi e pochissimi episodi, Sherlock e Benedict Cumberbatch hanno saputo portare il personaggio di Doyle ad un nuovo livello. Nemesi per eccellenza della genialità di Sherlock è stato Moriarty (Andrew Scott). Dimenticate Irene, che comunque ha fatto un ottimo lavoro nel rigirare Sherlock intorno al proprio dito. E’ stato Moriarty che, con la sua genialità omicida è arrivato ad un passo dal sopraffare la mente di Sherlock.

Se mai lo rivedremo nell’universo di Moffat? Improbabile ma, ormai è valido per qualsiasi serie tv: mai dire mai!

18. Lex Luthor – Smallville

villain lex luthor

Credits: The CW

Michael Rosenbaum ha prestato il volto a Lex Luthor nella longeva (e fortunata) serie che ha raccontato gli anni giovanili di Superman, Smallville. E’ stato soltanto il primo, considerando che negli ultimi anni abbiamo visto nei suoi stessi panni anche attori come Jessie Eisenberg e Kevin Spacey.

Il percorso di Lex è stato davvero tra i più complessi e articolati che un villain, uno qualsiasi, abbia dovuto affrontare. Leale amico di Clark, all’inizio, si è lasciato trascinare dallo smisurato desiderio di conoscenza e di potere, che l’hanno infine condotto non solo a voltare le spalle a Clark ma anche a diventare il suo acerrimo rivale ed avversario. Del resto, non importa se Smallville sia stata una serie “epica” (citazione che ho preso solo in prestito, non me ne vogliate), di sicuro epica è stata l’amicizia/rivalità tra Clark Kent e Lex Luthor. E non c’è altro da dire su questa faccenda.

19. Crowley – Supernatural

villain supernatural

Credits: The CW

Attribuire il titolo di villain di una serie come Supernatural non è stata un’impresa ardua, no: è stata piuttosto degna di una delle Dodici Fatiche di Ercole. Ogni episodio ha, a modo suo, un cattivo che va sconfitto, e non mi riferisco solo ai mostri ma anche ai problemi di fiducia e ai tradimenti che coinvolgono Sam (Jared Padalecki) e Dean (Jensen Ackles).

Dopo un’esame attento e un’analisi lucida il Crowley di Mark Sheppard è sembrato il villain migliore: non tanto perchè la sua cattiveria ha superato quella dei suoi predecessori (Azazel, Meg, Lucifero, ecc), ma perchè – at the end of the day – ha saputo farsi amare oltre che odiare. La sua amicizia con Dean è stata forse tra le cose più interessanti delle ultime stagioni di Supernatural. Senza parlare poi delle sue battute a discapito del povero Castiel!

20. Killgrave – Jessica Jones

villain killgrave

Credits: Netflix

Un villain ben riuscito è un villain che ha fascino. Uno che, anche dopo che la serie tv si è conclusa, resta comunque nella nostra mente. Uno che si ricorda facilmente per qualche scena o tratto distintivo. Il Killgrave di David Tennant e la sua particolarissima intonazione nel pronunciare “Jessicah!” sono rimasti nella storia di Netflix. Si, non soltanto in quella della serie tv con protagonista Krystin Ritter ma proprio di tutta la piattaforma. Un antagonista tanto malvagio e tanto pieno di se non è di certo facile da trovare, no?

LEGGI ANCHE: Jessica Jones e il lato rosa delle serie tv di supereroi. Recensione seconda stagione

21. Klaus Mikaelson – The Vampire Diaries

villain klaus

Credits: The CW

La bellezza e il fascino dei vampiri è ormai dato per scontato, da quando i fratelli Salvatore hanno fatto la loro comparsa sul piccolo schermo. Tuttavia c’è un vampiro – attualmente protagonista di uno show tutto suo, giunto ormai all’ultima stagione – che riesce a batterli entrambi. E non solo in fascino ma in perfidia, astuzia e charme. Parlo dell’Original degli Originali, il patriarca della famiglia Mikaelson e devoto padre e fratello. La bellezza di un villain come Klaus, presentatoci proprio come un vampiro senza scrupoli, è che la sua umanità l’ha reso affascinante ma non ha mai eliminato il lato folle del suo personaggio. Ormai siamo pronti a perdonare tutto al personaggio di Joseph Morgan. In parte per il suo accento, in parte per le motivazioni che lo legano così profondamente alla sua famiglia. Ora anche a sua figlia Hope.

Klaus è il tipico esempio di un villain in grado di conquistare il pubblico con il proprio fascino. Ci è riuscito, ci è riuscito eccome!

22. The Sopranos – Tony Soprano

villain tony soprano

Credits: HBO

Tony Soprano è il boss italoamericano interpretato da James Gandolfini, a capo dell’organizzazione dei DiMeo. E’ il protagonista della serie cult I Soprano prodotta dalla HBO. Tony è un boss che uccide, che comanda, che tradisce la moglie, che cerca di educare i figli e che, ebbene sì, confessa le sue ansie e le sue paure ad una psicologa. E’ proprio questo che lo rende uno degli anti-eroi più amati/odiati della tv.

23. Il Governatore – The Walking Dead

villain governatore

Credits: AMC

The Walking Dead è una serie che, almeno all’inizio, non si è mai sbilanciata. I caratteri dei personaggi sono sempre stati sviluppati in contemporanea, dando modo di vederne luci e ombre. Non c’erano “buoni” o “cattivi” ma solo sopravvissuti. Questo fino alla terza stagione, quando il Governatore (David Morrisey) ha fatto la sua comparsa. Profondamente disturbato, privo di fascino e impulsivo, è riuscito a entrarci nel cuore in una pole in cui sfida Joffrey per il primato di “villain più odiato”. Che dire? Non ci dispiace abbia perso un occhio, nemmeno un po’.

Anzi, vi dirò di più: lo preferisco di gran lunga a Negan. In quanto a pazzia Negan non si batte, ma è ben lontano dal fascino del Governatore. Insomma, in una sfida di pazzia, si tratta di una lotta tra titani!

24. Dalek – Doctor Who

villain dalek

Il Dottore ha dovuto affrontare diversi nemici nel corso della sua longeva carriera. I Dalek, tuttavia, sono i villain che hanno accompagnato la serie tv fin dai tempi della sua programmazione originale. Ancor prima del reboot del 2005, prima dell’arrivo di Eccleston e poi di Tennant e poi di Matt Smith, il Dottore aveva un nemico giurato: i Dalek. Malefici esseri, in fissa con lo sterminio indiscriminato di tutte le forme di vita – del Dottore in particolare – sono stati la nuvoletta grigia che ha seguito il Dottore durante tutte le sue rigenerazioni.

Hanno avuto forme e caratteristiche differenti, ma il loro “Ex-ter-mi-na-te!” con voce gracchiante e robotica è ormai storia!

25. Callisto – Xena, Principessa Guerriera

villain callisto xena

Non so quanti di voi abbiano trascorso le loro mattinate in compagnia delle avventure di Xena – la principessa guerriera, e di Hercules, l’odiatissimo figliastro di Giunone e figlio illegittimo di Giove, ma io ero di certo fra quelli.  Io, come altri, sono cresciuta con le avventure di questi eroi. Sono loro i primi responsabili per la mia passione per tutto ciò che è storia e Antica Grecia.

In particolare però è con Xena che sono cresciuta. Con lei che ha rappresentato l’indipendenza e la determinazione femminile come poche serie hanno saputo fare (allora, ma anche oggi, a pensarci bene). La sua nemica per eccellenza, la sua nemesi, è Callisto, creata dal fuoco dell’odio e della vendetta. Un guerriero anche lei, che odia con tutta se stessa Xena responsabile di aver ucciso tutta la sua famiglia. Il finale dedicato a Callisto è quello del percorso di redenzione, che le permette di reincarnarsi nella figlia di Xena non ancora nata. Dolce, certo, ma preferisco di gran lunga le epiche battaglie che ha visto protagoniste queste due straordinarie guerriere. Voi no?

Comments
To Top