Interviste

The Walking Dead: la nona stagione sarà totalmente diversa, parola di Scott Gimple

The Walking Dead

Parola di Scott Gimple: la nona stagione de The Walking Dead sarà differente. Dopo l’ultimo episodio dell’ottava stagione, lo showrunner uscente (ricordiamo infatti che sarà Angela Kang a guidare da ora in avanti la serie) tira le somme su quello che è stato e su quello che sarà in questa intervista per Vulture.

[Vulture]: Ti senti sollevato nel non dover telefonare più agli attori per informarli della loro sorte nel finale di stagione?

[Scott Gimple]: ‘Assolutamente si. Anche se il titolo di questo season finale è Wrath ovvero rabbia, è stato tutto incentrato più sulla misericordia. Dovevamo mostrare che le cose stanno cambiando. C’è una battuta di Rick in cui viene detto proprio così’.

[V]: Si è parlato molto della trasformazione de The Walking Dead in uno show totalmente diverso per la nona stagione. In che modo lo sarà? Ci sarà un salto temporale, una ricostruzione di Alexandria o addirittura un posto nuovo?

[ S.G.]: ‘Non posso parlare di decisioni che spettano alla nuova showrunner, Angela Kang. Ma posso dire che lo show si evolverà. Le storie si evolveranno. Le cose da affrontare si evolvono. La posta in gioco è più alta, proprio per il tipo di lavoro che vogliono fare. C’è qualcosa di non concluso in questo finale, ma non sarà centrale. Non vedo l’ora che questo show affronti nuovi e diversi problemi, conflitti, di una natura più varia di quelli degli ultimi anni. In questo senso, sarà uno show totalmente diverso’.

[V]: Finora lo show ha mostrato cosa devono fare e cosa devono diventare le persone in una apocalisse. Adesso c’è la volontà di andare oltre e di mostrare la ricostruzione della società?

[S.G.]: ‘Si, questa è una delle idee. Molto più grande di quelle avute finora. È proprio l’idea che si è evoluta nei fumetti dopo questo punto, perché i personaggi sono riusciti a capire come si sopravvive. E dopo? Ecco cosa ci sarà nella nona stagione’.

[V]: Ci sono state molte sorprese nel finale. Quella più incredibile è stato l’incontro privato tra Maggie, Jesus e Daryl. Vogliono davvero formare un’alleanza contro Rick e Michonne? O vogliono soltanto uccidere Negan?

[S.G.]: ‘Io credo che ce l’abbia solo con Negan. Ha avuto una reazione molto forte quando ha visto che Rick lo lasciava vivere. È stata tagliata fuori dalla scelta, e dato che la sicurezza di Hilltop viene prima di tutto, questa faccenda per lei va sistemata. Daryl, poi, ha una relazione delicata con Negan, non dimentichiamolo. Ha visto tutti i suoi aspetti. Jesus invece farà quel che è necessario fare, non è Morgan. Il quesito è: Negan merita misericordia? Questo farà riflettere un po’ tutti’.

Comments
To Top