Recensioni

The Vampire Diaries – Recensione dell’episodio 7.21 – Requiem for a Dream

The Vampire Diaries -7.21

Signori e signore, esultate di gioia: The Vampire Diaries 7 è finalmente arrivato al capolinea. I giorni in cui facevamo il count-down del season finale sono ormai un lontano ricordo, perché alla chiusura manca solo un episodio. Uno, esattamente, avete letto bene! Ma non cantate troppo vittoria amici miei: ci aspetta ovviamente l’ottava stagione a Settembre, e le voci che Paul Wesley voglia abbandonare lo show dopo l’ottavo capitolo fa presagire l’ardente desiderio di mettere in produzione anche una nona serie (ma che siete, pazzi?) per cui per il momento ci limitiamo a porci un interrogativo comune: riusciremo in soli tre mesi a smaltire la sbornia di questa fuffa di stagione?

12 The Vampire Diaries - 7.21La risposta è un no equivocabile. E la categoricità della mia posizione nasce dall’illogicità di questi ventuno episodi. Di tematiche ne abbiamo avute a bizzeffe, come i paghi 2 e prendi 3 della Crai, anche quando non ce n’era bisogno. I villain sono comparsi sulla scena come manna dal cielo. Sono successe così tante cose durante questi 7 mesi che i primi episodi (Lily, gli eretici, Julian…) li ricordo con la stessa difficoltà ed annebbiamento della mia infanzia. Ed infine, ma mai per ultimo, ci ha accompagnato mano nella mano fedelmente il trash di cui ormai la serie sembra essersi impregnata. Nomini The Vampire Diaries? Puzza di trash. Da Caroline ed Alaric a Bonnie ed Enzo, a Matt che uccide la sua futura moglie (non ci sono parole in nessuna lingua del mondo conosciuta per descrivere il livello di sfiga di Matt, aiuto) a Nora e MaryLouise che si ammazzano in auto, alla gravidanza di Stefan e Valerie e ci sarebbe tanto altro ancora, che con una seduta settimanale di lobotomia frontale sto cercando di rimuovere completamente.

Ad esempio, ora la sete inarrestabile di vendetta di Rayna si è trasferita automaticamente a Bonnie nel momento in cui la cacciatrice di vampiri le ha gentilmente donato la sua vita. Ci sarà qualche cucchiarella di legno affilata in più, ma niente di nuovo da un punto di vista delle emozioni. Sono ormai episodi interi che Bonnie porta il muso a Damon per averla abbandonata, ed in passato ci è già capitato di vedere una Bonnie aggressiva nei confronti di Enzo (colgo l’occasione per ricordare di quella volta in cui gli ha volontariamente mozzato una mano). 13 The Vampire Diaries - 7.21Un continuo blablabla Damon, blablabla Stefan, blablabla Bonnie. Le situazioni non eccitano, al contrario ammorbano e deprimono, fino all’esasperazione. Ma come dovremmo reagire nel vedere sempre le stesse identiche cose? La lotta continua tra il bene ed il male. Il tentativo di vincere le illusioni con la razionalità della mente. Il disperato e morboso desiderio di salvare i propri amici che, alla fine, risulta anche un po’ forzato. E poi c’è Caroline che ha problemi con il suo futuro marito, Alaric (mi viene il disgusto solo a pensarci). Eh sì, è qualcosa di nuovo, però qui è tutta un’altra storia. Un esperimento per tappare miseri buchi vuoti dell’episodio e per metterci alla prova testando il nostro livello di sopportazione, vedendo Caroline accanto ad un altro che non sia Stefan. Ed infatti, a fine episodio, Caroline si ritrova marchiata dalla nuova cacciatrice Bonnie (che la pugnala durante il sonno attraverso un legame empatico che riesce a creare con lei) e paradossalmente in fuga con Stefan il più lontano possibile da Bonnie.

the-vampire-diaries-7x21Mi permetterei di dire che persino il quasi monologo onirico di Damon a Bonnie sul portico di casa di Elena (per un momento ho creduto che sarebbe apparsa quella bellissima bara di palissandro) deve essere stato un patch di sceneggiatura della Plec, che a caso avrà scelto i “10 best Damon’s monologues” e ne avrà fatto un mix bestiale. In contrapposizione a questo, il monologo accanto alla tomba di Bonnie (in un semi-tronco di albero…) accorato, sentito e profondo, nel quale Damon si apre completamente alla sua migliore amica e le confida il rispetto e la stima che prova nei suoi confronti e la necessità di essere perdonato prima che lei decida di togliergli la vita. Prima ho dovuto resistere a denti stretti all’impulso di piangere. Poi ho sperato che lei lanciasse all’aria il paletto e gli desse un bacio appassionato. Alla fine ho dovuto fare i conti con una piccola lacrimuccia scesa sul viso contro la mia volontà e la distruzione delle mie aspettative.

Non sto qui a dirvi come si conclude poi l’episodio. No, scherzetto, ve lo dico e come. Vi eravate dimenticati del fantasmino della volta dell’Armory, vero? Siate sinceri. Perché, in verità, me ne ero scordata anche io. Solo quando ho sentito Enzo proporre a Damon una soluzione alla maledizione di Bonnie, piovuta anch’essa dal cielo come una frase dei Baci Perugina, e solo quando ho visto lo scempio di cadaveri all’intero dell’Armory ho pensato… grazie Vampire, avrò altri quaranta minuti di risate grasse e grosse!

Per informazioni, news, foto e ogni aggiornamento su The Vampire Diaries vi consigliamo di seguire la pagina The Vampire Diaries-Italy e Vampires & Originals e ricordatevi di mettere like alla nostrapagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

Comments
To Top