fbpx
News Serie TV

The Punisher 2: Gli sviluppi della relazione tra Karen Page e Frank Castle

Karen Page e Frank Castle

La trama di The Punisher prende molti spunti dalla trama originale dei fumetti della Marvel con qualche eccezione. Uno dei rapporti più importanti di Frank Castle (Jon Bernthal) è una creazione completamente nuova nell’universo di Netflix. Stiamo parlando, ovviamente del suo rapporto con Karen Page (Deborah Ann Woll) che è nato gradualmente ( e anche un po’ a sorpresa, grazie alla chimica sullo schermo dei due attori) durante la seconda stagione di Daredevil ed è cresciuto nella prima stagione di The Punisher in un legame molto profondo che suggeriva anche una possibile relazione.

Karen Page e Frank Castle: una relazione impossibile?

The Punisher: Jon Bernthal e Deborah Ann Woll in una scena della prima stagione

Le premesse con cui eravamo stati lasciati nella prima stagione, ci facevano presagire uno sviluppo ulteriore della relazione tra i due.  Purtroppo nella seconda stagione Karen è tornata per un singolo episodio, quindi il tempo per sviscerare la relazione non è stato diluito come ci saremmo aspettati. Karen torna però nell’episodio chiave della seconda stagione, per assistere Frank dopo uno scontro devastante con Billy Russo che lo ha indotto a credere di aver ucciso tre persone innocenti, venendo meno al suo codice.  Dopo aver risolto il mistero e chiarito a Frank di essere stato incastrato da Billy Russo (Ben Barnes), l‘episodio sposta l’attenzione sulla relazione tra Frank e Karen e affronta in modo abbastanza trasparente il rapporto che lega i due.

LEGGI ANCHE: The Punisher: Deborah Ann Woll parla di Karen Page e Frank Castle

Frank sceglie il lato oscuro!

“Non possiamo nemmeno nutrire l’idea di stare insieme a meno che non ritorni dal lato oscuro”, ha detto a Deborah Anne Woll a The Hollywood Reporter riferendosi a Frank e Karen. La Woll continua spiegando che Frank deve scegliere tra il sangue e la vendetta e la vita e nel momento in cui Frank è indifeso in un letto di ospedale è il momento giusto per tentare di farlo ragionare.
Nello scambio tra i due – forse una delle scene più intense e sentite della seconda stagioneKaren lo esorta a non vivere più nei sogni e nei fantasmi (della famiglia morta) e quando lo fa, accenna a una nuova vita e sottintende anche a una possibile vita con lei e quando Frank risponde negativamente perchè crede di non avere alternative, Karen è doppiamente devastata.

Karen accetta Frank per quello che è. Anche quando ancora non è chiaro se le ragazze uccise nello scontro a fuoco con Billy Russo, siano vittime uccise da Frank, Karen non esita: ”

It doesn’t change how I feel about you.”

E’ forse la dichiarazione necessaria per far evolvere la relazione tra i due.

LEGGI ANCHE: Daredevil: la petizione online per salvare la serie ha raggiunto le 100,000 firme

L’addio di Karen Page, ma non a Jon Bernthal

L’undicesimo episodio di The Punisher è stato anche l’ultimo dove ufficialmente abbiamo potuto vedere il personaggio di Karen. Un finale agrodolce secondo l’attrice, ma nel complesso positivo:

“All’epoca non lo sapevo che Daredevil sarebbe stato cancellato, quindi non ho avuto modo di assaporare la vera fine per il mio personaggio. Per Frank e Karen, anche se finisce in modo agrodolce, con loro che prendono direzioni opposte, Karen è stata in grado di ammettere i suoi sentimenti a Frank e lo stesso ha fatto lui. E ‘stato bello farlo. Sto tenendo le dita incrociate che un giorno, anche se non fosse come Frank e Karen, io e Jon potremo lavorare di nuovo insieme.

Jon Bernthal voleva “più Karen”

Su questa relazione è stato interpellato anche Jon Bernthal che a EW, alla domanda su cosa vorrebbe vedere in una possibile terza stagione di The Punisher non ha esitato e ha risposto:

“Più Karen! Vedere dove potrebbe andare (la loro relazione). È una relazione che vale la pena esplorare. Penso che se c’è qualcuno può gestire Frank, quella è Karen. Frank (nella scena in ospedale N.D.R) le dice che non può essere niente di diverso adesso ed è bello perché penso che Karen lo capisca davvero e lo accetti. Lei può gestirlo. Fa parte dell’evoluzione di Frank rendersi conto adesso che la solitudine è l’unica via da seguire”

Jon come la collega si augura di poter riprendere il ruolo di Frank, ma comunque di poter lavorare ancora con Deborah Anne Woll: “So solo che lavorare con Deborah è una vera gioia. Spero di poter lavorare con lei di nuovo, in un modo o nell’altro”.

Non ci resta che attendere e vedere se The Punisher verrà rinnovata per la terza stagione oppure se Netflix e Marvel continueranno con le cancellazioni che hanno già colpito: Luke Cage, Iron Fist e Daredevil.

Comments
To Top