fbpx
News

The Handmaid’s Tale: Tutto quello che sappiamo sulla terza stagione

The Handmaid's Tale 3

Il cliffhanger della seconda stagione di The Handmaid’s Tale ci ha lasciato decisamente attoniti e in trepidazione per l’uscita della terza stagione. Hulu non ha ancora confermato una data precisa di messa in onda, ma possiamo presumere che sia prevista per la primavera del 2019, così come lo è stato per le due precedenti stagioni.

DOVE ABBIAMO LASCIATO JUNE

La seconda stagione de Il racconto dell’Ancella si è conclusa con June (Elisabeth Moss) che, aiutata dalle Marte, riesce a fuggire e a mettere in salvo sua figlia Nicole. Nello stesso momento anche Emily (Alexis Bledel), aiutata dal comandante Lawrence, è in fuga dalla distopica Gilead. Le due ancelle si ritrovano inaspettatamente insieme davanti al furgone che le porterà in salvo oltre il confine ed è qui che June decide improvvisamente di affidare ad Emily, la piccola ed innocente Nicole, affinché la porti in salvo con sé, in quanto lei è decisa a restare, trovare la sua primogenita Hannah (avuta dal marito Luke) e combattere.

Leggi anche: Recensione della seconda stagione.

Handmaid’s Tale 3: Ecco tutto quello che sappiamo sulla terza stagione

1.The Handmaid’s Tale 3 sta per arrivare

Hulu ha rinnovato The Handmaid’s Tale per la terza stagione a Maggio.

Ecco come la descrive Hulu:

The Handmaid’s Tale 3 si concentrerà sulla resistenza e lotta di June al regime distopico di Gilead. Riunioni, tradimenti e un viaggio nel cuore terrificante di Galaad costringeranno tutti i personaggi a prendere posizioni definitive, guidati da una preghiera provocatoria: “Sia benedetto il combattimento”.

2. Elisabeth Moss tornerà, ovviamente

Ha pubblicato un Instagram nel giorno del rinnovo di Hulu con la didascalia

“We’re coming for ya 3 season !!!”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

We’re coming for ya’ season 3!!!😈#HandmaidsTale #hallwayseries

Un post condiviso da Elisabeth Moss (@elisabethmossofficial) in data:

4) La terza stagione riguarderà la battaglia di June

Nella terza stagione, gli autori prevedono di ampliare e approfondire il salto temporale di 200 anni descritto nel romanzo di Margaret Atwood. Siamo quindi curiosi di vedere in che modo sarà sviluppata la vicenda e il susseguirsi degli eventi. In un’intervista con The Hollywood Reporter, lo showrunner Bruce Miller ha detto che June è “pronta a combattere” per liberare Hannah da Gilead – e danneggiare il regime in modo permanente

“È pronta a sollevarsi è pronta a correre rischi e ad usare tutte le abilità che ha imparato negli ultimi tre anni”. Miller ha anche confermato che il tema centrale della stagione, rimarrà il medesimo della serie TV. “L’idea di maternità, i ruoli femminili, e la sovranità dei corpi, sarà sempre il tema portante fino in fondo”.

5) Zia Lydia è viva!

Lo showrunner Bruce Miller, ci conferma che Zia Lydia non morirà, nonostante l’accoltellamento da parte di Emily. Anzi, questo evento scatenerà in lei una rabbia che la renderà ancora più tosta. Chissà se avremo dei flashback che riguarderanno il suo passato prima di Gilead!

6) Christopher Meloni e Elizabeth Reaser si uniscono al cast di The Handmaid’s Tale 3 come guest star

Le due new entry nel cast della terza stagione sono Christopher Meloni e Elizabeth Reaser, interpreteranno una coppia sposata, il comandante Winslow e la signora Winslow. “È “un comandante potente e magnetico che ospita i Waterford in un viaggio importante”, mentre lei “diventa un’amica e ispirazione per Serena Joy”, questo secondo quanto riporta un comunicato ufficiale di Hulu su Handmaid’s Tale 3.

I due attori sono noti al pubblico seriale per molti ruoli di spicco. Recentemente abbiamo visto la Reaser in  Haunting of Hill House e Meloni su Happy! (per non parlare del suo ruolo iconico in Law & Order: Special Victims Unit ), non c’è che dire questa coppia è veramente intrigante. Chissà se vedremo un testa a testa con il Comandante Lawrence di Bradley Whitford.

7) La terza stagione si concentrerà anche su la fuga di Emily e Nicole da Gilead

La figlia di June e Nick, è stata un personaggio molto importante per lo show, fin da prima del suo concepimento. Involontariamente ha manovrato le scelte di molti personaggi, in particolar modo quelle di Serena, che era l’unica a desiderare la sua nascita e che col tempo ha cambiato completamente i suoi ideali, dimostrandolo attraverso piccoli gesti davvero inaspettati nei confronti di June. Miller ha confermato alla CNN che vedremo il viaggio, anche se non ha detto esplicitamente come avverrà. Miller ha anche aggiunto che Serena potrebbe avere qualche rimpianto per la sua decisione di lasciare andare Nicole.

8) Il comandante Lawrence sarà un personaggio centrale in The Handmaid’s Tale 3

 

Nonostante sia stato uno degli ideatori di Gilead, ha avuto modo nel tempo di vedere come questo sistema agisce ed influisce negativamente sulla vita delle persone, a tal punto da decidere di aiutare la povera ancella Emily, da poco arrivata in casa sua. Il suo atteggiamento resta comunque ambiguo perciò non sappiamo esattamente cosa aspettarci nella prossima stagione. Cosa sarà disposto a fare e fin dove si spingerà?

In un’intervista con i giornalisti, Miller ha confermato che il Comandante Lawrence sarà molto più presente nella terza stagione. “Non sai mai cosa è disposto a fare”, ha spiegato Miller, spiegando il comportamento enigmatico di Lawrence nella sua intervista con THR: “E’ un personaggio molto difficile da prevedere. Quello che sta per fare, può essere d’aiuto, ma anche no, è il tipo di personaggio che ci piace, qualcuno interessante e coerente, ma alla fine imprevedibile nei momenti fondamentali e importanti. “

LEGGI ANCHE: The Handmaid’s Tale: il ruolo misterioso del comandante Lawrence

9) L’evoluzione di Serena continuerà

Il personaggio si è decisamente evoluto nell’arco della seconda stagione. Negli ultimi episodi ci ha davvero sorpreso! Dopo essere stata punita con l’amputazione di un dito per aver letto (infrangendo così la legge di Gilead che vieta alle donne di leggere), Serena cambia la sua opinione in merito al governo e decide di aiutare June, lasciandola scappare con la piccola Nicole ancora in fasce.
Cosa succederà ora? Continuerà a vivere secondo le regole della Gilead o cercherà di fuggire e combattere anche lei insieme alle ancelle? Yvonne ha commentato a Harper’s Bazaar: “Ora che non c’è più ( Nicole), non so che direzione seguirà Serena. Mi sono davvero goduta questo sgretolamento di Serena in questa stagione e spero nella terza stagione di continuare ancora di più su questa strada. Spero di continuare a vederla crollare in molti modi mentre continua a lottare per mantenere in piedi le sue credenze morali”. L’attrice ha infine aggiunto: “Sarebbe interessante vederla provare a riscattarsi, ma forse non ci riuscirà completamente”.

10) Rita e Nik saranno nei guai

La Marta di casa Waterford, nella terza stagione sarà davvero nei guai per aver aiutato June a scappare. Dovrà fronteggiare la Gilead cercando di coprire non solo sé stessa ma anche le altre Marte. Per fortuna troverà aiuto in Nick. Amanda Brugel dice che è pronta a combattere: “Alla fine della seconda stagione, so dove sta andando”, ha dichiarato l’attrice Vulture . “Ora ho voce, quindi sono pronta per usarlo.”

Nick è il padre naturale di Nicole e ha dimostrato in più di un’occasione di tenere a June e alla loro figlia, aiutandola ogni volta possibile a fuggire e mettendosi contro il Comandante Waterford (Joseph Fiennes). La seconda stagione lascia Nick e Fred ufficialmente uno contro l’altro. Riuscirà Nick a rivedere June e sua figlia e allo stesso tempo a schierarsi contro il governo? O verrà giustiziato per tradimento? Sulle sorti di questo personaggio c’è il massimo riserbo. Dobbiamo preoccuparci?

Leggi anche: Max Minghella: 10 cose che non sapete su Nick Blaine di The Handmaid’s Tale

10) Lo spettacolo potrebbe avere in definitiva 10 stagioni

Miller ha dichiarato a The Hollywood Reporter che ha pianificato 10 stagioni ( N.D.R non è un po’ eccessivo??) che prevedono spoiler! – la caduta di Gilead che la Atwood descrive alla fine del suo libro:

“Il libro salta a 200 anni dopo, nel futuro descritto assistiamo a una discussione accademica, dove si parla di quello che è accaduto durante la dittatura sul corpo delle donne. “Non stiamo andando oltre il romanzo” ha spiegato Miller. “stiamo solo coprendo il lasso di tempo non narrato, e questo si può fare lentamente o più velocemente”.

Ma in una recente intervia, Miller ha chiarito che in realtà vuole solo raccontare una buona storia: “Non mi piace quando gli show la tirano per le lunghe a tutti i costi”, ha detto. “Quando arriviamo alla fine di The Handmaid’s Tale , voglio che resti una bella serie TV, come il libro. Voglio che risulti come una storia ben raccontata dall’inizio alla fine. “

11) Non c’è ancora una data di rilascio ufficiale

 Quando andrà i onda la terza stagione di  The Handmaid’s Tale? Visto che le  stagioni 1 e 2 sono andate in onda rispettivamente nell’aprile 2017 e 2018, probabilmente vedremo la stagione 3 nella primavera del 2019 se lo spettacolo rimane nei tempi previsti.

12) Il primo teaser trailer di The Handmaid’s Tale 3: Morning in America

Il breve teaser, presentato durante la serata del super bowl è stranamente ambientato nell’iconica campagna di “Morning in America” ​​di Ronald Reagan. Il teaser passa  da un messaggio di tranquillità e speranza alla realtà infuocata e spaventosa di Gilead. In esso, vediamo scatti di Emily ( Alexis Bledel ) in fuga con la piccola Nicole, Waterford molto arrabbiato( Joseph Fiennes ), Serena ( Yvonne Strahovski ) in piedi in una casa in fiamme e un enorme raduno di ancelle in Washington, DC.

Anche se questo breve spot sembra indicare altre terrificanti prove per i nostri personaggi, abbiamo un piccolo frammento di speranza che le cose in Gilead potrebbero cambiare nella stagione 3. Nel teaser, infatti, June dice minacciosamente all’America di “svegliarsi” e La terza stagione promette di presentare temi di ottimismo, speranza e rinnovamentoInoltre, il produttore esecutivo Bruce Miller ha fatto capire che vedremo sempre più persone prendere posizione contro Gilead.

Handmaid’s Tale 3: guarda il trailer :

Bonus: Margaret Atwood sta scrivendo il sequel di  The Handmaid’s Tale

Sì, avete letto bene: The Testaments ha luogo 15 anni dopo gli eventi di The Handmaid’s Tale, sebbene l’editore Penguin Random House ha affermato che il libro non è associato alla trama della serie TV. Il libro sarà pubblicato il 10 settembre 2019, non è chiaro quale casa editrice lo editerà in italia appena avremo notizie, aggiorneremo l’articolo. Se vuoi leggere ulteriori dettagli, ti consigliamo questo articolo: Margaret Atwood al lavoro su nuove storie ambientate a Gilead.

Per ora è tutto, continuate a seguirci per avere tutti i dettagli su The Handmaid’s Tale 3. 

Comments
To Top