Da recuperare

The Halcyon sbarca su Rai Uno: 5 motivi per recuperare la serie tv

Dal 4 luglio rai uno trasmetterà in prima serata la serie britannica della ITV The Halcyon, nonostante sia già stata cancellata in patria il prodotto merita la vostra visione e rientra a pieno titolo tra i migliori period drama dell’anno. Vediamo quali sono i motivi per dare una possibilità a questa serie.

Lo Sfondo storico insolito

La seconda guerra mondiale è un periodo storico non toccato da molti period drama inglesi, a differenza di quanto accade nel nostro paese. In questo caso poi la scelta di ambientare la vicenda a Londra sotto i bombardamenti rende la serie molto interessante e nuova. Particolare attenzione è posta inoltre alla ricostruzione del bunker, degli scontri a fuoco e dei dai provocati dai tedeschi. Un simile sfondo lo avevamo visto nella serie biografica su Fleming ma The Halcyon grazie alla durata più estesa permette di dare maggiore risalto alle difficoltà affrontate dalla città inglese in quel periodo.

I personaggi

La vera forza della serie sono i suoi protagonisti, così come era successo per The Paradise non è la storia, forse anche già vista, il vero motore della serie ma i suoi protagonisti. Due giovani donne piene di sogni, un giornalista idealista, il rampollo eroe e il fratello emarginato, ma su tutti risalta lady Hamilton una donna fragile complessa e forte, costretta a subire il crollo delle barriere di classe a causa della guerra. Personaggi che intraprendono strade e trame non scontate, che sorprendono  e a cui è molto facile affezionarsi.

Il Cast

Olivia Williams e Steven Mackintosh sono gli attori principali della serie e entrambi svolgono un eccellente lavoro. Ma le vere sorprese vengono piacevolmente dagli attori più giovani, la dolce e brillante Ermione Corfield è capace di rendere il suo personaggio equilibrato e non eccessivamente romantico;la coppia Kara Toiton e Sope Dirisu vi farà sciogliere i cuori e ballare a ritmo di swing; infine Edward Bluemel che ha l’arduo compito di interpretare un personaggio secondario che potrebbe facilmente risultare patetico e invece è molto più interessante del principale.

I costumi

Un reparto costumi di alto livello, molto bel gli abiti anni 40  l’infinità varietà di rasi, cappellini e pellicce che appare nella serie. Ottima la ricostruzione degli interni dell’albergo, del salone da ballo, delle camere e delle cucine. Molto calibrato il trucco e gli abiti degli uomini. La capacità di mettere in scena un period drama storico della ITV continua a confermarsi ogni volta, peccato poi per le cancellazioni.

La trama a ritroso a ritmo di jazz.

The Halcyon sceglie l’espediente della trama al contrario, parte dalla scena finale e poi porta lo spettatore indietro di mesi per far capire come si sono svolti i fatti. Una tecnica non originale ma che funziona, perché permette di sviluppare subito una buona dose di curiosità e attenzione a un prodotto che nei primi episodi parte molto lentamente. The Halcyon però aumenta piano piano il ritmo, crescendo ad ogni episodio e arrivando al finale di stagione nel modo migliore possibile. Molto divertente e piacevole la colonna sonora swing cantata dal vivo e le tracce che alternano sonorità moderne a quelle anni 40.

The Halcyon è un period drama che ben si adatta alle serate estive, drammatico, intenso e avvincente, che merita il recupero e non era degno della cancellazione.

Sintonizzatevi su Rai 1 marted i 4 luglio.

Good Luck!

Comments
To Top