Cinema

Suicide Squad For Dummies: Chi sono questi Villain?

Suicide Squad

Oggi esce al cinema Suicide Squad, ma chi sono questi cattivoni nati dalla carta? Facciamo un piccolo passo indietro e andiamo a conoscerli singolarmente.

Attenzione! Le informazioni contenute in questo articolo sono tratte dai fumetti DC Comics da cui prendono spunto i personaggi del film.

Suicide Squad, ecco chi sono questi cattivoni

suicide squad

 

Deadshot – Floyd Lawton (Will Smith)

Prima Apparizione: Batman #59 (1950)
Creato da: Bob Kane, David Vern Reed e Lew Schwartz
Villain di: Batman
Classifica: #43 dei più grandi cattivi nella storia dei fumetti secondo IGN

Deadshot è un assassino mercenario che non prova alcuna pietà per le vite che prende.suicide squad
Considerato il più bravo tiratore di tutti i villain DC – forse anche per la Colt 45s che ha montata sul polso – dichiara di non aver mai sbagliato un colpo. La sua vera forza è l’accuratezza e la precisione, letali per chiunque finisca sulla sua lista nera. Si attiene in modo fedele al suo codice etico (se lo possiamo definire così): una volta che viene pagato per uccidere qualcuno, il suo bersaglio deve morire, nessuna eccezione.

Backstory: All’inizio della sua storia su carta, sembra che Deadshot si presenti come un nuovo giustiziere/vigilante che combatte il crimine, per poi scoprire che in realtà vuole solo prendere il posto dell’Uomo Pipistrello. Batman e il Commissario Gordon mandano in prigione il villain ed espongono pubblicamente il suo piano di diventare il re della malavita a Gotham.

Mentre è in prigione, Deadshot diventa un mercenario e assume le sembianze che oggi conosciamo, con la maschera e il mirino sull’occhio destro.
La backstory di questo villain rivela che la sua apatia verso la morte deriva dall’odio che i suoi genitori provavano uno per l’altra, che lo ha portato a uccidere il proprio fratello, l’unica persona a cui tenesse.
Il suo desiderio di morire in modo spettacolare, lo portano ad unirsi alla Suicide Squad.

Abilità: tiro di precisione: esperienza come cecchino; capacità di utilizzare qualsiasi arma (specialmente i proiettili); riflessi e doti atletiche fuori dal comune.

Haley Quinn – Harleen Frances Quinzel (Margot Robbie)

Prima Apparizione: Batman: The Animated Series (1992) successivamente The Batman Adventures #12 (1993)
Creato da: Paul Dini e Bruce Timm
Villain di: Batman
Classifica: #45 dei più grandi cattivi nella storia dei fumetti secondo IGN

suicide squadImprevedibile e pazza, la numero due di Joker è una donna ferita, ma anche molto forte e intelligente. Una assassina bipolare.
Atletica, agile e altamente pericolosa in un combattimento, la ragazza sa difendersi da sola. Dedica la sua vita a rendere Joker felice, anche se questo significa spargere tanto sangue. La sua personalità energica e amichevole la rendono tanto affascinante quanto letale.

Backstory: Harleen è una psicologa nel manicomio criminale Arkham Asylum di Gotham City. Ossessionata dal personaggio del Joker, riesce a scambiarci qualche parola mentre lui è nella struttura. Il super villain decide di raggirarla e lei lo fa evadere da Arkham. Di tutta risposta Joker la abbandona non appena non ha più bisogno di lei.
I due torneranno a lavorare insieme, ma la loro relazione sarà sempre un tira e molla che porterà la ragazza a vivere nella sua pazzia. I loro è davvero un Mad Love.

Il personaggio entra quindi a far parte del mondo DC con un certo successo, portandola in diversi filoni, tra cui la Justice League. La sua amicizia-alleanza con Poison Ivy la rende una delle super cattive dei fumetti.
A un certo punto della sua storia, Harley torna ad Arkham per provare a redimersi e curare la sua pazzia. Ma con il ritorno del Joker, tutti i suoi buoni propositi escono dalla finestra e lei torna sulla strada del crimine.
Con Ivy e Catwoman creeranno il trio conosciuto come le Sirene di Gotham.

Abilità: capacità di districarsi nella psiche dei suoi oppositori; agilità, forza e resistenza fuori dal comune; combattimento; atleticità; immunità a buona parte dei veleni grazie alla sua amicizia con Poison Ivy.

Captain Boomerang – GeorgeDiggerHarkness (Jai Courtney)

Prima Apparizione: Flash #117
Creato da:  John Broome e Carmine Infantino
Villain di: The Flash

suicide squadBackstory: Figlio illegittimo di un soldato americano e una donna australiana, Harkness è cresciuto in Australia nella povertà più totale. In tenera età sviluppa un’abilità fuori dal comune con i boomerang, e decide di usare questo talento per il lato oscuro.
Trova un lavoro come testimonial in una compagnia di giocattoli, che si scopre essere di proprietà del suo padre biologico. Captain Boomerang è il nome del suo personaggio sul lavoro e nella sua futura carriera da super cattivo (nome che prenderà anche suo figlio Owen).

Nella Suicide Squad è un membro poco efficiente. Non gli interessa se i suoi compagni vivono o muoiono, anche quando potrebbe aiutare, ma si preoccupa solo della sua vita. Conosciuto per essere pericoloso, viscido e codardo, ha spesso litigi furiosi con i suoi compagni.
Quanto pericoloso? Ha guardato Mindboggler morire per una pallottola alle spalle e ha spinto Slipknot a scappare solo per vedere se il braccialetto esplosivo funziona davvero (sì, funziona!).
Il super villain ha fatto arrabbiare la Waller, che l’ho lanciato da un elicottero su un’isola deserta per poi andarlo a riprendere quando ha avuto bisogno di lui per ricostruire la Suicide Squad.

Abilità: boomerang truccati; forza, resistenza e agilità eccezionali; esperienza nelle arti marziali e nelle armi bianche.

El Diablo – Chato Santana (Jay Hernandez)

Prima Apparizione: El Diablo vol. 3 #1 (2008) – Santana
Creato da: Jai Nitz, Phil Hester, Ande Parks
Villain di: Batman

suicide squadBackstory: Il nome di El Diablo se lo sono passato in tre, e l’ultimo di questi è Chato Snatana, un ex criminale che finisce in ospedale. Nello stesso posto c’è Lazarus Lane, il primo ad assumere l’identità di El Diablo, in coma. Secondo la leggenda Lane è maledetto a portare dentro di sé un demone minore, uno Spirito della Vendetta.

Quando Lane muore, il demone passa a Santana, dandogli alcuni poteri, tra cui la pirocinesi.

Abilità: pirocinesi, fuoco dalle mani.

Killer Croc – Waylon Jones (Adewale Akinnuoye-Agbaje)

Prima Apparizione: Detective Comics #523 (1983)
Creato da: Gerry Conway e Don Newton
Villain di: Batman

suicide squadBackstory: Sin dalla nascita il nostro Waylon Jones ha una forza inaudita. Affetto da una rara malattia, la sua pelle è dura e scagliosa, tanto da farlo sembrare un coccodrillo.
Questa sua malattia lo hanno reso più come un vero predatore che come un uomo, infatti Killer Croc vive nelle fogne di Gotham City.
Ha perso contro l’Uomo Pipistrello che lo ha spedito in carcere, per poi diventare un altro fuggitivo di Arkham.

La sua pelle dura come la roccia e  quasi impenetrabile lo rende difficile da colpire. Come se non bastasse ha una forza sovrumana, a cui si aggiungono riflessi e agilità fuori dal comune. Come un coccodrillo è capace di rimanere sotto l’acqua per lunghi periodi di tempo e combatte generalmente a mani nude. Per fortuna non è molto sveglio né un abile stratega.
In compenso ha trovato l’amore. Killer Croc ha una fidanzata, un po’ inquietante, che si chiama Baby Doll.

Abilità: invulnerabilità (o quasi); forza sovrumana; rigenerazione accelerata.

Enchantress – June Moone (Cara Delevingne)

Prima Apparizione: Strange Adventures #187 (1966)
Creato da: Bob Haney e Howard Purcell
Villain di: Supergirl

suicide squad Durante la sua introduzione pare che non fosse mal intenzionata, ma il suo scontro con Supergirl ha fatto emergere la sua entità cattiva (Enchantress) e l’ha resa una villain.

Backstory: June Moone è un’artista. Invitata in un vecchio castello, si trova al centro di un rituale sconosciuto che impianta in lei una presenza oscura. Da quel momento, quando pronuncia la parola ‘Enchantress’ si trasforma in una donna dai capelli neri e gli occhi verdi, una donna dotata di poteri magici.

Entra nella Suicide Squad con questa doppia personalità. In lei la parte buona e quella cattiva si sono unite, fino a far perdere la capacità di capire dove finisca una e inizi l’altra. June combatte ardentemente per mantenere il controllo, ma a volte Enchantress entra di prepotenza, rendendola una super cattiva.

Abilità: capacità di manipolare l’energia magica; teletrasporto; capcità di muovere oggetti inanimati e di attraversare i muri.

Katana – Tatsu Yamashiro  (Karen Fukuhara)

Prima Apparizione: The Brave and The Bold #200 (1983)
Creato da: Mike W. Barr e Jim Aparo
Collabora con: Rick Flag e Amanda Waller, ma ha fatto parte di molti gruppi di supereroi, tra cui gli Outsiders capitanati da Batman

suicide squad Backstory: Tatsu Yamashiro è una normale ragazza giapponese con un talento nelle arti marziali. Due fratelli, Maseo e Takeo Yamashiro, dichiarano il loro amore per lei. Mentre lei prova affetto per entrambi, sceglie Maseo e i due si sposano. Takeo invece, fortemente deluso, entra nella Yakuza.
La vita trascorre felice per Tatsu, tanto che la coppia ha anche dei gemelli. Ma il passato torna a tormentarli e Takeo decide di sfidare il fratello. I due si trovano ad affrontarsi con delle spade, una di queste è maledetta e trattiene le anime di coloro che sono state uccise con quell’arma.

Durante il combattimento, l’edificio in cui si trovano prende fuoco e Takeo viene ucciso dal fratello con la spada conosciuta come ‘Soultaken‘. Tatsu riesce a uscire dall’edificio, ma la sua famiglia non ce la fa a raggiungerla. L’unica cosa che le è rimasta è la katana che ha ucciso suo marito.
Decide quindi di addestrarsi come samurai e di andare in America per combattere l’ingiustizia, accompagnata dall’anima del marito racchiusa nella spada.
I suoi talenti risiedono nel combattimento corpo a corpo e in quello con la spada. Mentre è in America, si unisce al gruppo capitanato da Batman e impara ad essere un’abile stratega.

Abilità: arti marziali grazie al suo allenamento giovanile e a quello successivo da samurai; combattimento con la katana; capacità di comunicare con le anime racchiuse nella katana grazie al potere della Soultaken.

Quelli che non sono Super Cattivi, ma neanche Super Buoni

suicide squad

Amanda Waller – (Viola Davis)

Prima Apparizione: Legends #1 (1986)
Creato da: John Ostrander, Len Wein e John Byrne
Classifica: #60 dei più grandi cattivi nella storia dei fumetti secondo IGN

suicide squadBackstory: Originaria di Chicago, ha usato la sua mente brillante per scappare dalla sua vita difficile, dopo che suo marito e sua figlia sono stati uccisi. All’inizio della sua carriera viene a conoscenza della Task Force X (futura Suicide Squad), un gruppo sotto copertura di super cattivi che eseguono missioni estremamente pericolose in cambio di un po’ di libertà.
La Waller capisce che quella è una occasione da non perdere e ottiene di essere messa a capo della Squadra. Il Presidente degli Stati Uniti, Lex Luthor, la promuove a Segretaria degli affari legati ai Metaumani.

Dopo esser stata imprigionata, diventa una componente del Checkmate – organizzazione governativa che opera sotto copertura – conosciuta prima come Black King e poi come White Queen.
Un ufficiale del governo senza scrupoli, intelligente e intimidatoria, una donna che raggiunge sempre i propri obiettivi.

Rick Flag – (Joel Kinnaman)

Prima Apparizione: The Brave and the Bold #25 (1959)
Creato da: Robert Kanigher e Ross Andru
Collabora con: Amanda Waller
Una dinastia di Flag ha guidato la Suicide Squad (la nuova Task Force X)

suicide squadRichard Rogers Flag, figlio del primo comandante della Suicide Squad, lavora a fianco della Waller per gestire la Squadra.

Backstory: Alla direzione di una squadra in cui era coinvolta anche la sua fidanzata, Karin Grace, in Cambogia, Rick si trova davanti a una situazione difficile, in cui lui e la ragazza sono gli unici sopravvissuti (o almeno così credono).
Da quel momento la carriera nell’esercito di Flag si sviluppa in missioni sotto copertura e altamente pericolose, che lo cambiano nel profondo. I suoi forti sbalzi di umore e instabilità aumentano quando Karin si unisce alla Suicide Squad come medico.

Anche se non ha mai dimostrato un grande entusiasmo per la guida della Squadra Suicida, Rick è sempre rimasto fedele ai suoi compagni, aiutandoli ogni volta che avevano bisogno di lui.
Alla guida di una nuova Suicide Squad, che lo porta a essere l’unico sopravvissuto, e la morte di Karin Grace – con cui aveva avuto un figlio – resero Rick completamente fuori di testa.

Abilità: demolizione e strategie militari; combattimento con o senza armi; sorveglianza e capacità di infiltrarsi.

E poi c’è chi è un super cattivo che non c’entra nulla con la Suicide Squad… Ma il The Joker (Jared Leto) non ha bisogno di presentazioni.

Comments
To Top