Cinema

Star Wars: gli Ultimi Jedi, il trailer ufficiale del film

Star Wars: gli Ultimi Jedi

Il trailer di Star Wars: gli Ultimi Jedi è stato trasmesso in anteprima sulla rete televisiva americana Espn, durante l’intervallo della partita di football tra i Chicago Bears e i Minnesota Vikings. Il regista Rian Johnson qualche giorno prima l’uscita del trailer aveva dato un piccolo indizio ai fan riguardo una qualche novità, pubblicando il video della canzone Something’s Coming di West Side Story.

Il pubblico ha di certo apprezzato le piccole anticipazioni contenute nel trailer, tanto che la prevendita dei biglietti per le proiezioni nelle sale americane è iniziata subito dopo la messa in onda della partita, con grandi incassi.

Distribuito dalla Disney, l’ottavo capitolo della saga Star Wars sarà nelle sale italiane il 13 dicembre. 

La protagonista femminile è Daisy Ridley, nel ruolo di Rey, apprendista Jedi addestrata da Luke Skywalker, intepretato nuovamente da Mark Hamill. Nel cast anche John Boyega, Oscar Isaac, Adam Driver e Carrie Fisher.

Un altro possibile successo andrà ad aggiungersi a quelli dei sette capitoli della saga, la quale ha fatturato in totale quasi 7 milioni di dollari, un incasso da record dopo i film sull’Universo Marvel e quelli su Harry Potter.

LEGGI ANCHE: Piccole Donne: Un primo sguardo al nuovo adattamento BBC

Il trailer di Star Wars: gli Ultimi Jedi parte con una colonna sonora ricca di pathos, in pieno stile Guerre Stellari, abbinata alla voce profonda del leader supremo Snoke, sotto la cui armatura si nasconde l’attore brittanico Andrew Serkis, che quest’anno ha esordito come regista nel film Breathe.

Snoke parla di un potere grezzo e indomito, una possiblie minaccia per il Lato Oscuro probabilmente, che può essere definito something truly special. Sarà qualcosa di veramente speciale anche questo film?

Il regista avvisa però i fan avversi agli spoiler su Twitter:

Sono diviso. Se volete arrivare al cinema senza sapere niente, evitate assolutamente di guardare il trailer.”

Aggiungendo però al post un rassicurante But it’s gooooood con cui non potremmo essere più d’accordo.

 

Comments
To Top