Parse error: syntax error, unexpected '50' (T_LNUMBER) in /web/htdocs/www.telefilm-central.org/home/wp-content/themes/flex-mag/functions.php(1673) : runtime-created function on line 1
Shipping Bad: Riverdale, Teen Wolf, Lucifer e molto altro - Telefilm Central
Rubriche Serie TV

Shipping Bad: Riverdale, Teen Wolf, Lucifer e molto altro

Shipping Bad

Questa settimana la nostra rubrica dedicata agli shipper più entusiasti della TV è davvero nutritissima. Avremmo potuto aggiungere tantissime altre ship, ma preferiamo conservarle per le prossime settimane, per quando le cose si faranno più mature. In Homeland Quinn è davvero senza speranze o rimettendosi in piedi riuscirà a togliere di mezzo la pietà che Carrie prova per lui in questo momento? E i Bellarke hanno davvero qualche speranza a questo giro? Ed è finalmente arrivato il momento giusto per Donna e Harvey? Lo scopriremo presto. Intanto vi lascio alle ship di questa settimana.

SUPERGIRL

Mentre le Sanvers sono impegnate ad organizzare il loro primo San Valentino assieme, pare che anche quest’anno Kara sarà impegnata a lucidare lo specchio di casa per rimembrarsi del suo status di single per scelta. Perché la Kryptoniana non solo vola, spara raggi laser e imita il tipo della pubblicità delle Vigorsol, ma anche friendzona a ripetizione multipla. Dopo aver lasciato sul marciapiede Winn e James è finalmente arrivato il momento di Mon-El. Il buon (e bono) alieno è infatti andato dalla ragazza per dichiararsi e ricordarle del bacio appassionato che avevano avuto lo scorso anno, per poi ricevere un due di picche sotto forma di “ehi bello dammi un cinque!”. Cara Kara, io non capisco perché tu non ti voglia impegnare con nessuno di questi manzi, per caso anche tu giochi per la parrocchia di tua sorella? Mentre aspetto una risposta mi impegno ad augurarti della kryptonite a forma di cuore per la festa degli innamorati!

RIVERDALE

Se c’è una cosa su cui mamma CW non delude mai sono le ship. Non è infatti una sorpresa che la neoarrivata di casa ne sia piena fin sopra i capelli. Abbiamo infatti un quadrilatero col protagonista al centro. E qui la domanda: chi sarà la prescelta di Archie? La matura Ms Grundy? La piccante Veronica o l’innocente Betty? La risposta arriverà solo col tempo (e tanto anche), tuttavia avendo un debole per le ship canon al momento potremmo anche accontentarci di una piccola intesa con Betty. Ma come potremmo mai dimenticare il focoso bacio con Veronica? Ah che dura la vita degli shipper. E non fatemi iniziare su Kevin e Moose che sono troppo teneri e complicati per passare inosservati.

GREY’S ANATOMY

Basta, basta e BASTA! Questa è ufficialmente la settimana del “siamo stufi che certe ship non vengano realizzate”. Non ne possiamo più di vedere Owen soffrire per una donna che in preda alle sue paturnie lo abbandona. Quell’uomo è troppo tenero e buono e non è possibile che finisca sempre con la psicopatica di turno. Per non parlare di Meredith e Alex. E’ inutile che continuate a distrarci con Riggs e Jo. Tra quei due c’è qualcosa di più dell’amicizia e a testimoniarlo c’è la processione di Meredith per le carceri di Seattle e il ritorno di Alex proprio nel letto della dottoressa “amica”. Le coincidenze non esistono, le ship si.

TEEN WOLF

Potrà anche essere vero che finché una coppia non diventa canon il suo percorso non si può dire “iniziato”. Eppure il bacio tra Lydia e Stiles (dopo sei anni, #FINALMENTEunagioia) ha un sapore conclusivo. Un sapore dolce-amaro di una storia nata sotto i peggiori auspici. Lui, innamorato di lei fin dall’asilo, era sempre stato troppo imbranato per essere notato da lei. Lei. Lydia è stata tante cose, in Teen Wolf: una ragazza popolare, una fidanzata, una migliore amica, una Banshee, una cavia da laboratorio. In tutto questo ha sempre potuto contare su Stiles e, nell’attimo in cui l’ha baciato, quando il suo respiro stava per soffocarlo, ha aperto una porta verso un futuro che nemmeno lei avrebbe mai immaginato. Stiles le aveva detto di amarla, ad inizio stagione, e la prima parte si conclude proprio con Lydia che realizza (finalmente) di provare lo stesso. Scansati Jackson, scusa Malia: Stydia è endgame e noi abbiamo le ginocchia molli al solo pensiero!!!

LUCIFER

Se all’inizio per l’ex padrone degli inferi la “Detective” era una semplice sfida, un indovinello da svelare, sappiamo tutti che da tempo Chloe era arrivata a rappresentare per lui molto di più. Un di più che gli è crollato addosso prima quando ha scoperto che era un miracolo e poi, quasi subito, quando l’hanno avvelenata. Lucifer è stato disposto a farsi uccidere e mandare all’inferno pur di trovare la cura per Chloe. Quando l’ha salvata si è tuttavia reso conto che, proprio in quanto miracolo, Chloe non può amarlo se non per la condizione stessa per cui esiste ed è sempre esistita. É il gesto altruista di lasciarla che prova quanto Lucifer la ami e quanto sia disposto a fare per lei. Anche se vuol dire soffrire. Anche se vuol dire spezzare il suo cuore (ed il nostro).

TIMELESS

Ed eccoci qui finalmente all’inevitabile: Wyatt ha rubato la macchina del tempo per cercare di cambiare il destino di sua moglie Jessi. Ma l’uomo che credeva essere il suo killer era l’uomo sbagliato e ne è risultato un bel nulla di fatto. Delusi? Devo ammettere che la riapparizione di Jessi avrebbe aggiunto un po’ di pepe alle vicende, ma anche così il futuro della squadra è davvero incerto. Lo perdoneranno? Lo lasceranno tornare nel team? Intanto noi ci siamo goduti la scena piena di emozioni ad inizio episodio in Wyatt si presenta da Lucy per salutarla e per spiegarle il suo piano. Una scelta necessaria o una dimostrazione di qualcosa di più, come suggerisce Jiya? E’ chiaro che gli sguardi tra i due avrebbero emozionato chiunque e le lacrime di Lucy dicevano molto. E quel “ma’am” finale? Scusa Jessi ma evidentemente la storia ha stabilito che è meglio che tu non riappaia. E noi chi siamo per darle torto?

Comments
To Top