Cinema

Call me by your name: Luca Guadagnino sta già lavorando al sequel con Andrè Aciman

sequel di Chiamami col tuo nome

Durante la notte degli Oscar, sono emersi nuovi dettagli sul sequel di Chiamami col tuo nome.

Parlando al tappeto rosso dell’Oscar domenica scorsa (4 marzo), il regista Luca Guadagnino ha rivelato a USA TODAY che sta già lavorando con lo scrittore André Aciman al sequel del film, che vedrà Armie Hammer e Timothée Chalamet tornare rispettivamente ai ruoli di Oliver ed Elio.

Il regista italiano ha anche annunciato che il film sarà impostato “da cinque a sei anni” dopo l’originale. Questo significa che Oliver e Elio sono stati insieme per tutto questo tempo? Oppure ci sarà un nuovo incontro più avanti?

chiamami col tuo nome

LEGGI ANCHE: Chiamami col tuo nome: Tutte le cose che (probabilmente) non sapete del film

“Sto già lavorando alla storia con il romanziere André Aciman, ed è ambientata dopo cinque o sei anni da Call me by your name”, ha detto Guadagnino a USA Today. “Sarà un nuovo film, avrà un tono diverso.”

Parlando del ritorno di Hammer e Chalamet, il regista non ha rivelato molto, ma ha suggerito che il film avrà un’ambientazione diversa (e forse anche più glamour!) rispetto al primo film.”Faranno il giro del mondo”, ha aggiunto.

 Di cosa parlerà il sequel di Chiamami col tuo nome

Un sequel del film era stato già annunciato a gennaio dello scorso anno, Guadagnino aveva spiegato che ambientando alla fine degli anni ’80 (il primo è stato nel 1983), ero necessario parlare dell’AIDS. Ovviamente ci auguriamo che si tratti solo di una cornice storica nella quale i nostri protagonisti si muoveranno.

LEGGI ANCHE: Luca Guadagnino rivela qualche dettaglio sul sequel di Call me by your name

L’unico scettico riguardo questo sequel sembrerebbe proprio il premio oscar James Ivory, lo sceneggiatore non è molto entusiasta all’idea soprattutto perché crede che sarà difficile invecchiare in modo credibile Thimothèe Chalamet. C’è da aggiungere però che il progetto è al suo stadio embrionale e che molto probabilmente non vedremo nulla da qui a tre anni, un tempo adatto per permettere a Timothée di crescere. No?

Comments
To Top