Cinema

Salvate il Soldato Ryan: Tutte le curiosità sul film di Steven Spielberg

tom hanks salvate il soldato ryan

Ci sono tanti film di guerra. Salvate il soldato Ryan resta tuttavia uno dei più significativi nella storia del cinema. Ad oggi è al 70mo posto della lista stilata annualmente dall’AFI – American Film Institute – dei migliori film degli ultimi 100 anni. Ma cosa rende questa pellicola di Steven Spielberg così straordinaria? La cruda realtà delle scene d’azione? Il cast, brillante e unicamente appropriato nei rispettivi ruoli?

Di certo un sonoro dalle caratteristiche uniche, che rendono la sequenza iniziale di 25 minuti di battaglia tra le più intense della storia del cinema. Anche Salvate il Soldato Ryan, come molti altri film dal successo mondiale, ha diversi retroscena che contribuiscono a renderlo ancor più interessante. Se possibile, quasi un film da ri-scoprire ancora una volta. 

Un film di Spielberg omaggio al padre, veterano della Seconda Guerra Mondiale

SALVATE IL SOLDATO RYAN TOM MATT

credits: Dreamworks

1 – Che il film sia particolarmente violento non è un mistero. In India, il fillm era stato inizialmente bloccato dalla distribuzione per la violenza esplicita. In seguito al rifiuto di Steven Spielberg di tagliare le scene cruente, il primo ministro Indiano decise di intervenire. Fu lui stesso a vedere il film e a rimanerne toccato. Tanto da ordinarne la distribuzione senza censura o tagli. In Malasya, invece, il film non è stato affatto distribuito.

2 – Steven Spielberg voleva che il personaggio del Soldato Ryan fosse interpretato da qualcuno di sconosciuto. Aveva apprezzato l’interpretazione di Matt Damon in Il Coraggio della Verità, ritenendo tuttavia che fosse troppo migherlino per la parte. In seguito, quando Robin Williams li presentò sul set di Good Will Hunting – Genio Ribelle nel 1997, Spielberg si convinse a scegliere lui per la parte. Peccato che, prima della distribuzione, Matt Damon vinse l’oscar proprio per Good Will HuntingQuesto lo rese incredibilmente popolare prima dell’uscita della pellicola, mandando a monte i piani di Spielberg. 

3 – Diversi veterani del D-Day si sono congratulati con Spielberg per l’autenticità della pellicola. E’ anche vero che, in seguito all’uscita di Salvate il Soldato Ryan, il Dipartimento degli Affari Interni istituì un numero verde per quei veterani che si sentissero traumatizzati dall’aver visto il film.

LEGGI ANCHE: Sully – La recensione del film con Tom Hanks

4 – Steven Spielberg ha dichiarato che il film era un progetto strettamente personale. L’ha girato in omaggio del padre, un veterano della Seconda Guerra Mondiale. Ha anche ammesso che l’ha girato andando contro il proprio istinto commerciale, dal momento che non si aspettava un successo al botteghino. Has inoltre dichiarato che, anche se il film fosse stato vietato ai minori di 17 anni, l’avrebbe comunque distribuito nella sua interezza, senza tagliare nessuna scena. 

Prima di Tom Hanks, anche Mel Gibson ed Harrison Ford vennero considerati per il ruolo del Capitano Miller

tom hanks

credits: Dreamworks

5 – Tom Hanks e il resto del cast hanno dovuto sottoporti a un intensivo periodo di allenamento militare di sei giorni prima delle riprese. Tutti meno uno votarono di interrompere l’allenamento, ritenuto troppo difficile. L’unico ad insistere che restassero fu Tom Hanks e, dal momento che il suo parere era più importante, rimasero tutti. Matt Damon, invece, non partecipò all’allenamento: la speranza di Spielberg era che gli attori odiassero un pò Matt Damon dal momento che non aveva condiviso quelle fatiche con loro. Odio che voleva trasparisse anche sullo schermo.

6 – Tom Hanks si era già sottoposto ad un allenamento militare prima di Salvate il Soldato Ryan per il film Forrest Gump.Sapeva bene a cosa andava incontro. “Gli altri, almeno credo, si aspettavano sei giorni di campeggio nei boschi. Pensavano di imparare le cose stando seduti intorno ad un fuoco.”

7 – Prima che Tom Hanks avesse la parte, Mel Gibson e Harrison Ford furono presi in considerazione per il ruolo del Capitano Miller. Edward Norton, invece, rifiutò la parte del Soldato Ryan per girare American History X (1998). Alla cerimonia degli Oscar del 1998, sia Norton che Tom Hanks furono nominati per le rispettive interpretazione nella categoria di Miglior Attore Protagonista.

8 – La scena della spiaggia di Omaha è costata ben undici milioni di dollari. Ha coinvolto fino a 1000 extra e alcuni erano dell’esercito irlandese. Di questi molti avevano perso degli arti, che vennero sostituiti con protesi false per dare l’impressione che esplodessero in battaglia. La scena è stata girata in un periodo di quattro settimane e Steven Spielberg era spesso con la camera da presa in mano durante questo periodo di tempo.

Tom Sizemore rifiutò di lavorare con Malick e preferì Spielberg

salvate il soldato ryan matt damon

credits: Dreamworks

9 – Nel 2006, Tom Hanks è stato inserito nella Ranger Hall of Fame dell’Esercito Americano. Principalmente questo è dovuto alla sua interpretazione del capitano John Miller
10 – Steven Spielberg istruì i cinema perchè una volta iniziato il film nessuno potesse più entrare in sala.

11 – Salvate il Soldato Ryan vinse ben 5 Oscar, due Golden Globes e due BAFTA. In totale le nomination nelle varie premiazioni sfioravano le 74 nomination. Gli Oscar furono assegnati a Steven Spielberg come miglior regista. Miglior fotografia a Janusz Kaminski, Miglior Montaggio a Michael Kahn. Miglior sonoro e miglior montaggio sonoro furono le ultime due categorie in cui vinse.

LEGGI ANCHE: Jimmy Kimmel – Le tappe salienti della faida con Matt Damon

12 – Per aumentare l’intensità della scena iniziale, i cinema vennero istruiti perchè il volume fosse più alto durante i minuti iniziali. Questo per dare risalto al grandioso lavoro fatto dai tecnici del sonoro per il film.

13 – Steven Spielberg vide Vin Diesel nel film indipendente Strays (1997), che aveva scritto, prodotto, diretto e interpretato lui stesso. Gli offrì la parte di Caparzo in quanto era stata appositamente scritta per Vin Diesel e nessun altro. L’attore venne pagato ben 100.000 dollari per il ruolo, anche se all’epoca era un attore pressochè sconosciuto.

Billy Bib Thornton non è nel film (ma ci è andato vicino)

14 – Il sergente Horvath è interpretato da Tom Sizemore. Spielberg aveva proposto il ruolo a Michael Madsen ma lui lo indirizzò verso il suo amico Sizemore, che a suo avviso era più adatto per il ruolo. Anche Bill Bob Thornton avrebbe potuto essere Horvath ma rifiutò dal momento che la sua fobia dell’acqua non gli avrebbe permesso di girare tutte le scene.

15 – Per interpretare il ruolo di Hovarth, Tom Sizemore rifiutò un ruolo in La sottile Linea Rossa di Terrence Malick – ambientato anch’esso durante la Seconda Guerra Mondiale.

16 – Fu il primo film della Dreamwork a superare la soglia di incassi superiori ai 100 milioni di dollari.

Comments
To Top