Libri

Sacred Games: arriva la prima serie Netflix dall’India

Netflix parte alla conquista del mercato indiano: arriva Sacred Games, serie indiana tratta dall’omonimo libro di Vikram Chandra in italia edito con il titolo Giochi Sacri e già diffusa con grande successo in ben 190 paesi.

La serie TV, che rappresenta la prima produzione originale indiana della piattaforma, è stata distribuita su Netflix a partire dallo scorso venerdì. Oltre a essere stata doppiata in 4 lingue, ci sono sottotitoli disponibili per altre 24.

LEGGI ANCHE: Mr. Sunshine – Miseuteo Shunshain: trailer e dettagli del period drama coreano di Netflix

Nel complesso, le recensioni si stanno rivelando molto positive. La serie è elogiata per la sua qualità cinematografica, per la produzione coinvolgente e per le performance stellari.

Qui sotto potete vedere il trailer ufficiale di Sacred Games: :

Il romanzo originale è un thriller che coinvolge la criminalità organizzata del luogo. Protagonista è l‘ispettore di polizia Sartaj Singh, che comincia a dare la caccia a un boss della malavita, Ganesh Gaitonde. Tra i due si istaurerà una sorta di un gioco tra gatto e topo. La serie è ambientata a Mumbai (compreso quando era ancora Bombay) e rappresenta un viaggio, talvolta storico e talvolta nostalgico, negli anni della rinascita economica dell’India, pur se tra criminalità organizzata, corruzione, politica e spionaggio. Fa convergere le vite di tutti i suoi abitanti, i privilegiati e i famosi, i disperati e gli assetati di sangue.

LEGGI ANCHE: Netflix: Tutte le novità di Luglio. Da El Chapo a Orange is the News Black

“Quello che ci aspettiamo è che uno show come Sacred Games saà importante non solo per l’India, ma anche per il mondo” ha detto Erik Barmack, Vice Presidente dei contenuti originali. L’India è sostanzialmente un mercato ancora poco sfruttato dalla piattaforma, circostanza che Netflix vorrebbe ovviamente cambiare.

La compagnia si è assicurata la partecipazione dei più famosi attori di Bollywood per la serie. Tra questi, il leggendario Saif Ali KhanNawazuddin Siddiqui. Tra le presenze femminili invece abbiamo Radhika Apte che interpreta un’agente della RAW (equivalente indiano della CIA). Contrariamente al modo di rappresentare le donne nell’industria cinematografica, il suo personaggio è intelligente, rispettato e aggressivo.

Sacred Games

I due registi della serie, Vikramaditya Motwane e Anurag Kashyap hanno sperimentato un nuovo stile di regia, girando separatamente le scene dei due protagonisti: il primo con Khan, mentre il secondo con Siddiqui.

 Sacred Games: quattro stagioni per un libro

Vale la pena ricordare che il romanzo originale di Sacred Games è lungo quasi 1000 pagine. La prima stagione della serie Netflix coprirà solo una parte degli eventi. Nel progetto generale, si calcola che dovrebbero essere realizzate quattro stagioni.

Sacred Games è soltanto l’inizio dell’avventura indiana di Netflix. Tra le produzioni originali in serbo per il futuro, citiamo anche Selection Day (la storia di un ragazzo che prova a entrare in una squadra di cricket) e Bard of Blood (una serie di spionaggio politico). Tra le novità più recenti inoltre, ricordiamo che Netflix ha annunciato che avrebbe realizzato una serie tratta dal famoso romanzo di Salman Rushdie I Figli della Mezzanotte.

Comments
To Top