Cinema

Rai Movie: la programmazione da Oscar

RaiMovie

Rai Movie, in occasione della cerimonia di premiazione degli Oscar 2018, dedica l’intera programmazione del 4 marzo al più importante premio cinematografico del mondo.

Da domenica 4 marzo, in occasione della 90ma cerimonia degli Academy Awards, dedichiamo l’intera programmazione al più importante premio cinematografico del mondo, proponendo i film che sono stati candidati, che hanno vinto nelle edizioni precedenti, che sono stati diretti o interpretati da chi si è aggiudicato l’ambita statuetta.

LEGGI ANCHE – Oscar 2018: The Shape of Water e Dunkirk in testa ai vincitori, un Oscar anche per Chiamami col tuo nome

La programmazione da Oscar di Rai Movie

La giornata si apre con Antonia, biografia della poetessa Antonia Pozzi, opera prima di Ferdinando Cito Filomarino, prodotta da Luca Guadagnino: Chiamami col tuo nome, da lui diretto, ha 4 candidature agli Oscar 2018.

A seguire Lost In Translation – L’amore Tradotto di Sofia Coppola, premiato per la migliore sceneggiatura originale.

La lucida ed inquietante ricostruzione dell’ex Germania dell’Est è valsa il premio per il Miglior film straniero a Le Vite degli Altri. Sei candidature sono andate ad un altro film tedesco: U-Boot 96, nel quale Wolfgang Petersen ricostruisce la battaglia dell’Atlantico dalla parte dei nazisti.

Oscar per il miglior film straniero a Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore, dichiarazione d’amore con Philippe Noiret e il piccolo Salvatore Cascio.

LEGGI ANCHE – La forma dell’acqua – The Shape of Water: la recensione del film di Guillermo Del Toro

Quattro candidature per Bob Rafelson e il suo road movie generazionale Cinque pezzi facili, tra cui quelle per i due protagonisti Jack Nicholson e Karen Black. Quattro sono invece gli Oscar vinti in carriera da Vittorio De Sica, che in Matrimonio all’italiana dirige i grandi Marcello Mastroianni e Sophia Loren.

In prima serata Dracula di Bram Stocker diretto da Francis Ford Coppola, sontuoso adattamento dell’omonimo romanzo che ha ottenuto tre statuette. Ad interpretare il celebre vampiro è Gary Oldman, candidato favorito per la sua interpretazione di Churchill ne L’ora più buia.

Il labirinto del fauno di Guillermo Del Toro vinse tre Oscar: quest’anno il suo nuovo film La forma dell’acqua di candidature ne ha ben 13.

LEGGI ANCHE – L’inganno: la recensione del film di Sofia Coppola

A condividere il primato italiano di quattro Oscar con De Sica c’è Federico Fellini, che con I Clowns ci conduce in prima persona alla ricerca del proprio rapporto col mondo del circo.

In conclusione, doppia candidatura con Ultimo tango a Parigi per il futuro Oscar Bernardo Bertolucci e per Marlon Brando, che di statuette in carriera ne ha vinte due.

Fonte: RaiMovie

Comments
To Top