100 (The)

Cosa accadrà nella quinta stagione di The 100? Ecco tutto quello che sappiamo fin’ora

quinta stagione di the 100

Una delle poche certe che sappiamo sulla quinta stagione di The 100 è che ci sarà un salto temporale. Più o meno quello di cui avremmo bisogno noi ora, considerato che siamo aspettando i nuovi episodi di The 100 da quella che sembra un’eternità. Per ora Jason Rothenberg non ci ha lasciato che piccoli indizi di quello che accadrà nella nuova stagione del drama distopico, principalmente raccontando piccoli particolari durante il panel e le interviste del San Diego Comic Con di quest’anno. Tuttavia, se analizzati a fondo, questi piccoli dettagli possono dirci molto della quinta stagione di The 100, forse anche più di quanto lo stesso Rothenberg avrebbe voluto rivelare.

Vediamo allora di fare un pò di chiarezza e snocciolare le curiosità, nell’attesa del teaser di questa nuova, sudata e attesissima stagione.

Un salto temporale e i Blake-Griffin ancora al centro dell’azione

quinta stagione di the 100

Credits: The CW

Il primo punto ormai assodato di questa prossima stagione è il salto temporale. Sono passati sei anni dall’ultima volta che abbiamo visto i nostri “eroi”, eccezion fatta per Clarke (Eliza Taylor), intravista per pochi istanti alla fine dell’episodio 4.13 – PraimfayaCome confermato da Jason Rothenberg e dai membri del cast, molte cose sono successe nel corso di questi sei anni. Non tutte saranno tralasciate, dato che saranno utilizzati spesso i flashback per ripercorrere momenti significativi di alcuni di questi trascorsi. Questo sia per quanto riguarda Clarke, il gruppo di Bellamy (Bob Morley) nello spazio che quello di Octavia (Marie Avgeropoulos) nel bunker. Malgrado le new entry, infatti, la serie tv continuerà a concentrarsi sulle vicende delle famiglie Blake-Griffin, che per Rothenberg restano centrali nella vicenda.

Non che i personaggi siano gli stessi, sia chiaro. Clarke, a detta di Eliza Taylor, scoprirà un lato più “materno” della sua personalità, grazie all’arrivo di Madi (Lola Flanery). Anche se la bambina è grande quando la incontriamo, grazie a continui salti nel passato scopriremo non soltanto come lei e Clarke si siano conosciute ma anche quale sia il loro rapporto. Rothenberg, che non sa la parola “lieto fine” cosa significhi, ha però subito messo le mani avanti, paragonando il rapporto di Clarke e Madi a quello di Sarah e John Connor. Rassicurante? Neanche un pò. Sappiamo tuttavia che per Madi gli amici di Clarke nello spazio sono una sorta di “eroi”, come quelli nelle favole con cui siamo cresciuti.

La quinta stagione di The 100 vedrà quindi una nuova dimensione dei suoi protagonisti: Clarke più materna, Octavia più combattiva e Bellamy… più mansueto?

LEGGI ANCHE: The 100 – Recensione della quarta (catastrofica) stagione

Quel che accade nello spazio, resta nello spazio? Purtroppo no

quinta stagione di the 100

Credits: The CW

Sappiamo per certo che tra le tematiche da affrontare ci sarà sicuramente di quello che è “accaduto” nello spazio. La cosa che forse ci interessa di più sapere è se Bellamy abbia effettivamente ricevuto i messaggi di Clarke. A detta di Bob Morley la questione verrà affrontata già nel primo episodio, svelandoci subito se Clarke ha effettivamente parlato con Bellamy o recitato monologhi per sei anni. Non che Bellamy abbia battuto la fiacca in questo periodo. Sappiamo che infatti è il leader del gruppetto nello spazio e Raven è il suo secondo. Lindsey Morgan ha scherzato dicendo che Raven avrebbe dovuto imparare a combattere, in questa nuova posizione. Rothenberg, senza pensarci, ha confermato che sarà proprio così.

Ma al di là di allenamenti e cambi d’animo, cosa è davvero successo nello spazio? Alla prospettiva di potenziali coppie il cast è stato piuttosto vago. Certo è che ad essere maggiormente papabili per liason iniziate tra le stelle ci sono Raven/Murphy, Bellamy/Echo e Bellamy/Raven. Certo è che non ci sono bambini, il che elimina almeno una delle possibili storyline della quinta stagione di The 100. Quale ipotesi resta? Ebbene fate uno sforzo di fantasia: e se i sette new-spacekru fossero entrati in contatto con i prigionieri di Eligius prima che Clarke veda la loro navicella? Avrebbe senso. Darebbe molto più sapore ai sei anni trascorsi nello spazio, in questo caso non necessariamente tutti insieme.

In caso contrario, le scommesse sono aperte. Bob Morley ha scartato velocemente la Bellamy/Raven come una relazione amorosa, concentrandosi piuttosto sul loro rapporto di leadership. Se poi vogliamo prendere alla lettera Jason Rothenberg, le coppie che abbiamo lasciato nel finale della quarta stagione – Murphy/Emory e Monty/Harper – hanno i giorni contati. Ogni nuova coppia è una possibilitàdai Bellamy/Monty, a Monty/Emory e Raven/Harper. Insomma, evviva il popolo di twitter e le fanfiction!

Nella quinta stagione di The 100 si parlerà di “rigenerazione e rinascita”

quinta stagione di the 100

Credits: The CW

In un’intervista con IGN, Rothenberg ha confermato che la quinta stagione di The 100 parlerà di “rigenerazione e rinascita“. Cosa vorrà dire esattamente? Che forse questi sei anni sono stati una sorta di catarsi per i nostri protagonisti? Che hanno finalmente sviluppato un modo di essere più maturo, responsabile, inclusivo e tollerante? Non esageriamo.

Sappiamo che l’Oasi in cui vediamo Clarke non è abbastanza grande per tutti. Quelli che sono i prigionieri di Eligius vorranno sicuramente una fetta di quel paradiso terrestre, portando Clarke (e presumibilmente gli altri) sul piede di guerra. Interessante è però che i famosi prigionieri di cui sopra, come confermato da Rothenberg, provengono dal nostro tempo. Cosa vuol dire? Che sono stati ibernati per 100 e più anni alla Han Solo e quindi ricordano la Terra come la ricordiamo anche noi. Sarà sicuramente un cambiamento importante quello di introdurre in una serie tv distopica ambientata nel futuro elementi del nostro presente. 

LEGGI ANCHE: The 100: Sei anni dopo – Trailer e novità dal San Diego Comic-Con

E se Clarke avrà a che fare con la navicella dei prigionieri, che cosa possiamo dire di Octavia? Sappiamo che “prima o poi quella botola sarà aperta”, come ha detto il produttore. Si, ma quando? La frase è ambigua e potrebbe significare che prima avremo a che fare con le dinamiche interne all’interno del bunker e poi, solo più avanti, vedremo Octavia a contatto con gli altri. La stessa piccola di casa Blake è molto cambiata. La ritroveremo infatti più brutale, una donna che si è dovuta adattare alle circostanze per tenere gli altri in riga. Se infatti un conto era sopravvivere in un bunker per cinque anni, un altro è restare intrappolati lì per sempre. E’ questa, ipoteticamente, la prospettiva che ritroveremo a inizio stagione.

Chi rivedremo, a chi diremo addio e a chi daremo il benvenuto?

Arriviamo dunque alla parte che più ci preme conoscere: chi rivedremo dei nostri beneamini, chi invece no? Sappiamo che Tasya Teles (Echo) è stata promossa a regular nella quinta stagione. E’ quindi certo che la rivedremo spesso insieme al resto della ciurma di pirati spaziali: Bellamy, Murphy, Raven, Monty, Emori e Harper. Sulla terra rivedremo Clarke e Octavia, anche se ancora separate, ed è stato confermato che è in vita anche Abby (Paige Turco) e si spera, per estensione, anche Kane (Henry Ian Cusick). Malgrado non sia più un regularrivedremo Jaha (Isaiah Washington) nell’episodio 5.03 – come confermato da Jason su twitter.

Nuovi arrivi invece sono attori quali Lola Flanery (Shadowhunters) nei panni della piccola Madi e Jordan Bolger (Peaky Blinders) in quellidel beffardo esploratore spaziale Zeke. Si uniranno inoltre al cast gli attori Mike Dopud (Power) nei panni dello spietato serial killer Vinson e Ivana Milicevich in quelli della stratega militare di nome Charmaine. La più importante aggiunta resta tuttavia William Miller, confermato ufficialmente come il grande cattivo della quinta stagione di The 100.

Per ora non ci resta dunque che aspettare qualche news e, soprattutto, una data ufficiale d’uscita. Dai CW, su!

Fonte: hypable.com

Comments
To Top