News Serie TV

Pose: FX ordina la nuova serie TV rivoluzionaria di Ryan Murphy

Pose, la nuova serie TV di Ryan Murphy

FX ha ordinato Pose, la nuova serie musical di Ryan Murphy, Nina Jacobson, Brad Simpson e Brad Falchuck con protagonisti Evan Peters, Kate Mara e James Van Der Beek. La rete ha ordinato otto episodi per la prima stagione, la cui produzione avrà inizio a febbraio a New York. La messa in onda è prevista in anteprima per FX nell’estate 2018.

La serie si prepara a fare la storia. L’ordine di un episodio pilota risale già allo scorso marzo e la rete sembra impaziente di vedere il prodotto ultimato. Pose presenterà il più grande cast trasngender delle serie TV e in generale, il più grande cast LGBTQ di sempre in una serie dalla sceneggiatura originale. Per i transgender si tratta di un evento mondiale. Gli attori trans sono stati scritturati dopo una ricerca nazionale di sei mesi guidata dal direttore del casting Alexa Fogel. Sono: MJ Rodriguez, Indya Moore, Dominique Jackson, Hailie Sahar e Angelica Ross. Tutti interpreteranno personaggi transgender. Inoltre, sono co-protagonisti il ​​vincitore Tony Billy Porter e i nuovi arrivati ​​Ryan Jamaal Swain e Dyllon Burnside.

LEGGI ANCHE:Tatiana Maslany, Evan Peters, Kate Mara e James Van Der Beek si uniscono al cast

“Sono entusiasta di unire le forze con John Landgraf, FX Networks, FXP, Dana Walden, Gary Newman e Fox 21 Television Studios per presentare quello che penso sia un punto di svolta nel mondo dello spettacolo, una serie edificante sull’universale ricerca di identità, famiglia e rispetto “, ha detto Murphy. “Oltre ad essere un musical, è una panoramica completa sulla società americana degli anni ’80. Sono così orgoglioso del fatto che Pose e FX faranno la storia delle serie tv presentando il più alto numero di attori transgender mai visto in una produzione televisiva americana. Inoltre, la prima stagione di Pose presenterà più di 50 personaggi LGBTQ, un record nella storia della televisione americana. Non vedo l’ora che la gente veda questo cast dal talento incredibile.”

Ambientato negli anni ’80, Pose guarda alla giustapposizione di diversi segmenti della vita e della società di New York: l’ascesa del lusso dell’era Trump, la scena sociale e letteraria americana e il successo del mondo dello sport, del football, oppio dei popoli. Evan Peters e Kate Mara interpreteranno una coppia del New Jersey, Stan e Patty, che sono stati risucchiati dal fascino e dagli intrighi di New York negli anni ’80, insieme a James Van Der Beek, che interpreta il boss finanziario di Peters, Matt.

Tatiana Maslany (Orphan Black) era stata originariamente scritturata nel cast del progetto iniziale. Il suo ruolo è stato poi ri-concepito e riscritto, si tratterà di una donna afroamericana di 50 anni, che sarà interpretata da Charlayne Woodard (The Leftovers, Law & Order: SVU).

Pose è stato scritto dai co-creatori e produttori esecutivi Murphy, Falchuk e Steven Canals. Murphy ha diretto i primi due episodi. Nina Jacobson e Brad Simpson sono anche produttori esecutivi insieme agli altri produttori esecutivi Alexis Martin Woodall, Sherry Marsh e Erica Kaye. Janet Mock e Our Lady J che fungeranno anche da produttori generali. La serie è prodotta da Fox 21 Television Studios e FX Productions.

LEGGI ANCHE:  Bette and Joan: Recensione del pilot della nuova serie di Ryan Murphy

“Nei 15 anni in cui abbiamo lavorato insieme, Ryan ha dimostrato più e più volte che la storia di ogni persona è gioiosa, illuminante e deve essere raccontata”, ha affermato John Landgraf, CEO, FX Networks e FX Productions. “Con Pose, Ryan e i suoi partner di produzione Nina Jacobson, Brad Simpson, Brad Falchuk e Steven Canals, ci introducono in un nuovo gruppo di personaggi il cui talento, forza vitale e autodifesa è maggiore degli ostacoli scoraggianti creati da una società che può essere minacciata dalle loro identità native “.

Un decennio fa, Ryan ci ha portato il copione pilota rivoluzionario per Glee, uno spettacolo che ha festeggiato i perdenti, ha presentato con orgoglio un cast completamente diverso di attori sconosciuti e ha aperto la strada a nuove norme di inclusione e diversità in televisione“, ha commentato il presidente e CEO di FTG Dana Walden e Gary Newman. “In Pose, Ryan, con i suoi collaboratori di talento, ha di nuovo messo un riflettore su persone che sono state emarginate dalla società, riunendo a storie emozionanti, un cast di grande talento e ottenendo una serie di grande ispirazione”.

Inoltre, grazie alla Half Initiative di Ryan Murphy, la serie si avvarrà di registi emergenti transgender attraverso il Direction Mentorship Program, sempre ideato da Murphy.

fonte:deadline

Comments
To Top