Mr. Robot

Mr.Robot: Recensione dell’episodio 1.04 – eps1.3_da3m0ns.mp4

Quando credi di aver capito lo schema ed esserti fatta un’idea generale su dove bene o male una serie voglia andare a parare possono accadere due cose:
1. la storia proseguirà come te la eri aspettata e quindi sì, avevi capito tutto
2. accadrà qualcosa d’inaspettato che ti getterà nella confusione più totale e, quindi no, nulla è come sembra.
MrRobot_104

Io, un episodio dentro la testa di Elliot non me lo aspettavo e con esso neanche la deriva psichedelica ma questa quarto episodio ha soprattutto il pregio di confermare il valore della serie. Sam Esmail ha le idee chiarissime ed è palpabile che non abbia partorito Mr.Robot in una giornata di noia, è talmente a suo agio con la storia che ha deciso di raccontare che sfodera in questo episodio la capacità di non prendersi troppo sul serio come a voler dire: “ehi, stiamo pur sempre facendo intrattenimento”.

Siparietti divertenti nel lungo trip di Elliot come il dialogo con il pesce nero, denotano proprio questa volontà di non preoccuparsi troppo dello spettatore e di quanto capirà di quello che sta vedendo, il lungo trip in cui ci troviamo è necessario per capire molte cose su Eliott.  eps1.3_da3m0ns.mp4- ci fornisce miriadi d’indizi sull’infanzia di Eliot, sul suo rapporto con i genitori e con Angela e ci rivela anche se cripticamente che, come ormai sospettavamo, Mr.Robot non esiste o meglio è Eliot in persona. Tentano di ingannarci quando finalmente qualcuno della FSociety che sta aiutando malvolentieri Eliott a superare la crisi d’astinenza gli si rivolge, ma è un trip. E’ tutto un lungo trip con il quale s’inganna simpaticamente lo spettatore, ma allo stesso tempo lo si lascia guardare nella testa del nostro protagonista.
MrRobot_104-3

Mr. Robot che Eliot vede e noi con lui, con le fattezze di Christian Slater, sarà qualcuno del suo passato?
Il dialogo tra i due fa emergere una tenerezza e un legame che fino ad ora non era stato mai mostrato chiaramente. Quasi fosse una figura paterna.

E gli altri personaggi cosa fanno?
MrRobot_104-4Angela e Shayla hanno un avvicinamento ma anche loro sono sotto l’effetto di qualche droga che secondo Shayla “può far superare il periodaccio ad Angela”. Il periodaccio è l’hackeraggio ai suoi danni da parte di qualcuno che, in questo episodio, scopriamo essere l’ex di Darlene.

Insomma, di carne al fuoco, nonostante il trip e la crisi d’astinenza piuttosto violenta di Eliot, l’episodio la mette. Non ci resta che attendere il prossimo episodio per vedere che strada prenderà  la serie. Chi è Eliott? E Mr.Robot? Perché davanti alla sua casa d’infanzia c’è un errore 404? Tutte domande che alle quali entro fine stagione speriamo di riuscire a rispondere. Le cose si fanno ancora più ingarbugliate ma è divertente è stimolante per noi che guardiamo e quindi sì, Mr.Robot ha vinto la prova definitiva, quella cioè di offrirci un episodio onirico a tratti quasi strampalato ma pieno zeppo di informazioni, indizi, simbolismi sui quali si potrebbe costruire un’intera serie di varie stagioni.

Altre considerazioni:
-Plauso alla regia veramente ispirata in questo episodio; la riprese dall’alto mentre Eliott soffre per la crisi d’astinenza rendono il tutto realisticamente sofferente. Bella anche la sparatoria, con la camera in movimento, dentro al covo di tossici.
– Rami Maleck è promossissimo; il suo voiceover, che in linea di massima è una di quelle cose fastidiosissime quando è molto presente, non è per nulla pesante e estraniante e ricorda molto per lo stile quelli di Micheal c hall in Dexter.

Comments
To Top