Cinema

Mortal Engines – Macchine Mortali: Peter Jackson svela il video del dietro le quinte con nuove curiosità

“Lo stessa anima e visione che avevano trasmesso al Signore degli Anelli sarà trasmersa anche per Morgal Engines.”

Questa la promessa di Robert Sheehan che, insieme a Hugo Weaver e Hera Hilmer fa parte del cast del prossimo colossal di Peter Jackson. Stavolta non ci sono elfi e non ci sono Anelli del Potere ma c’è senz’altro un mondo straordinario: quello di Mortal Engines – Macchine Mortali. Uno che la visione del regista vincitore del premio Oscar ha aiutato a portare sul grande schermo. Il libro in questione è quello di Philip Reeve ed il team che ha curato l’adattamento è uno di cui Peter Jackson si fida ciecamente e che ha lavorato al suo fianco per tanti anni. Qualcuno ha detto “Successo al botteghino”? Senz’altro le premesse ci sono tutte!

Una storia post-apocalittica intensa ed interessante

mortal engines macchine mortali

Il mondo che il film presenta è quello fatto da città-viaggianti, che ci muovono come enormi “castelli erranti” e sostituiscono in tutto e per tutto le vecchie città in cui abitiamo oggi. Il protagonista è Tom (Robert Sheehan), un londinese di una bassa classe sociale che lavora come apprendista storico nella città di Londra. Quando viene cacciato dalla città, in cui ha viaggiato per praticamente tutta la vita, senza aver mai toccato cose come l’erba o il fango, incontra Hester (Hera Hilmar). La ragazza è una fuggitiva schiva e sfuggente, un’assassina con una vendetta in mente. Una che è indirizzata verso Thaddeus Valentine (Hugo Weaver). Quest’ultimo, padre di Katherine Valentine (Leila George), è anche a Capo della Gilda degli Storici.

LEGGI ANCHE: 8 Libri rovinati da film: Da Eragon a Vampire Academy

Hester accusa Thaddeus della morte di sua madre e cerca vendetta per il genitore che le è stato sottratto. Quando la sua strada incrocerà quella di Tom, i due si troveranno a dover sopravvivere insieme, proprio mentre la mastodontica città di Londra deciderà di catturarli. La loro sopravvivenza dipenderà da tutto, principalmente da loro stessi.

La creazione dello straordinario mondo di Mortal Engines

mortal engines macchine mortali

Nel trailer del dietro le quinte che Peter Jackson ha condiviso di Mortal Engines – Macchine Mortali vediamo lo straordinario mondo immaginato da Philip Reeve nel suo romando. Una città enorme, che si muove, con tutte le funzioni tipiche di una capitale ma in proporzioni e struttura mai visti fino ad ora. Non ci vuole molto per capire che il budget investito negli effetti speciali e nelle scenografie di questo film è stato cospicuo – ma di certo ben speso!

LEGGI ANCHE: Lo Hobbit – La Battaglia delle 5 Armate: Recensione del film di Peter Jackson

Conosciamo più a fondo anche Hester e Tom, intravedendo il modo del tutto inusuale in cui finiscono con il ritrovarsi insieme, in un viaggio alla ricerca dello stesso segreto che ha ucciso la madre di Hester. Un segreto che rende Valentine molto, molto pericoloso. Perchè gli uomini che sono attratti dal potere non hanno paura della morte. Hanno piuttosto paura di poter perdere, un giorno, tutto quello che hanno conquistato e guadagnato. Valentine non è solo un assassino, ma è un assassino in una posizione di potere. E” in grado di fare ciò che vuole e quando più lo desidera.

La bandana rossa, che domina praticamente ogni scena, copre il volto di Hera Hilmar, che interpreta Hester. I suoi capelli – anch’essi di un rosso intenso – si muovo al ritmo dei suoi movimenti e danno l’idea della mobilità e ritmo scattante che senz’altro non mancherà di caratterizzare questo film. Dove abbiamo già visto l’attrice? Probabilmente la ricorderete per il suo ruolo in Da Vinci’s Demons, in cui ha conquistato il cuore di Giuliano de’ Medici.

Una produzione da migliaia di dollari, con nomi importanti(ssimi)

mortal engines macchine mortali

Dietro la macchina da presa di Mortal Engines – Macchine Mortali troviamo Christian Rivers. Collaboratore di lunga data di Peter Jackson, l’ha conosciuto quando aveva 17 anni. Per lui ha curato gli effetti speciali per la trilogia del Signore degli Anelli  ed è stato a capo della Seconda Unità per i film della trilogia dello Hobbit. Peter Jackson, invece, funge da produtore di questa produzione, insieme ai produttori Zane Weiner, Amanda Walker, Deborah Forte e Fran Walsh. Quest’ultima, insieme allo stesso Jackson e a Philippa Boyens, ha adattato la sceneggiatura per il film. Phlippa Boyens è stata la sceneggiatrice di entrambe le trilogie dirette da Jackson e tratte dai romanzi di Tolkien, ma ha lavorato anche alle sceneggiature dei film Amabili Resti e King Kong. 

LEGGI ANCHE: Il Signore degli Anelli. Ecco quando inzierà la produzione della serie tv Amazon

Mortal Engines – Macchine Mortali, girato tra Stati Uniti e Nuova Zelanda, è costato circa 100 milioni di dollari. Sarà rilasciato nelle sale statunitensi il 14 dicembre – una data strategica, dal momento che precede di poco il periodo natalizio. Non è difficile immaginare come mai la Universal abbia pensato proprio a questa data per il rilascio.

Emozionati di vedere un film di Peter Jackson nuovamente sul grande schermo? Noi si, eccome!

Comments
To Top